Autoror Volley 2.0 conquista il titolo territoriale

Tutto come 12 mesi fa, anzi meglio. Ancora una volta nella finale territoriale giocata al Palacoim di Offanengo contro il Volley Offanengo è la squadra del Volley 2.0 a imporsi per 3-0. Una gara sempre condotta dall’Autorotor che ha avuto dei momenti di incertezza solo nel primo set per dilagare negli altri due parziali e festeggiare il quarto titolo in cinque anni. Una prova solida della squadra che non ha mai calato la tensione ed ha sopperito con la difesa, guidata dall’ottima Labadini, ai momenti in cui si è trovata in difficoltà in attacco.

La partita

L’atmosfera al Palacoim è quella delle grandi occasioni con i due gruppi di tifosi che si fanno sentire per sostenere le rispettive squadre e il primo set è caratterizzato dalla tensione e dai diversi errori. Parte meglio l’Autorotor che con Provana va sul 4-1 e poi vola sull’11-3. Poi c’è la reazione di Offanengo che si riavvicina fino al 15-13 e pareggia a quota 17 con l’ace di Gesi. Le due squadre avanzano punto a punto fino al 20-20 poi c’è solo Volley 2.0 con una serie di cinque punti consecutivi chiusi dall’attacco di Coba e dall’ace di Boffelli.

La reazione dell’Offanengo è immediata e porta all’1-4 per le giocatrici di Marianna Bettinelli ma Pasian pareggia i conti e l’ace di Coba vale il sorpasso. Le padrone di casa riescono a tenere il passo delle biancorosse solo per pochi scambi poi il divario si allarga e dall’8-8 si arriva al 18-10 grazie al muro di Acciarito e Moretti. Altri due muri di Moretti valgono il 22-11 poi Centenaro firma l’ace del 24-12 e Coba l’attacco che chiude il set sul 25-12.

Nonostante il netto divario coach Cinquanta chiede alla squadra di non abbassare la guardia e la partenza di terzo set è ottima col parziale di 6-1 poi le offanenghesi, sfruttando qualche errore e si riavvicinano fino al 9-7 ma tre ace consecutivi di Pasian rilanciano la squadra fino al 14-7. Altre due imprecisioni portano il risultato sul 14-10 ma è questo l’ultimo break per Offanengo, l’Autorotor controlla senza difficoltà e allunga imperiosamente fino a chiudere con Boffelli l’incontro sul 25-14 e iniziare i festeggiamenti.

Leggi anche:  Violenza di genere, in campo anche la Questura di Cremona

I premi individuali

Dopo la premiazione delle squadre la Fipav Cremona-Lodi ha assegnato i premi individuali. Tra le giocatrici dell’Autorotor Volley 2.0 sono state premiate Giulia Moretti (che ha bissato il titolo Under 18) come miglior palleggiatrice, Alissa Provana come miglior attaccante e Iris Coba come miglior giocatrice. Il premio di miglior libero è andato a Marina Usini del Volley Offanengo.

Moretti, Coba, Provana e Usini

A fine gara, mentre le giocatrici stavano festeggiando il titolo appena conquistato, l’allenatrice Sara Cinquanta ha sottolineato l’importanza del gruppo: “Questo successo è merito di chi ha giocato dall’inizio, di chi è subentrato, di chi è rimasto in panchina, delle giocatrici che erano in tribuna perché tutte durante la stagione hanno fatto in modo che ci si allenasse sempre ad un livello alto e in modo professionale. E poi c’è il merito dello staff tecnico, dei dirigenti e di chi non si vede in campo ma lavora dietro le quinte per consentire alla squadra di dare il massimo”.

Autorotor-Offanengo 3-0 (25-20, 25-12, 25-14)

Autorotor Volley 2.0 Crema: Peroni, Pagliari, Vailati (L), Frassi, Centenaro, Acciarito, Pasian, Coba, Boffelli, Provana, Labadini (L), Ingiardi, Moretti. All. Cinquanta.

Volley Offanengo 2011: Bertoncelli, Rossi, Gesi, Pedrini, Bressanelli, Paiardi, Usini (L), Fontanella, Zaje, Degli Agosti (L), Valdameri, Festari, Pariscenti. All. Bettinelli.

 TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE