Motonautica: “Swedish Grand Prix”, in Svezia la seconda tappa del Mondiale F250. Tra gli azzurri presenti il cremonese Andrea Ongari

Motonautica: “Swedish Grand Prix”, tra gli azzurri il cremonese Ongari

Mora – Svezia: è iniziata ieri la tre giorni della motonautica internazionale nelle acque di Mora,città della Svezia centrale che sorge sulle rive del lago Siljan. Da sempre sede del traguardo della Vasaloppet, la più antica e lunga gara di sci di fondo, si appresta in questo week end ad ospitare questa volta, non fondisti, ma piloti di motonautica plurimedagliati,prevenienti da tutto il mondo. 

I circuiti di gara

Tre i circuiti di gara: F/500, F/250 e Osy/400, quest’ultimo in tappa unica.

Nel Mondiale F/250,  detentore provvisorio del primo posto è il pilota piacentino Claudio Fanzini, seguito dal cremonese Andrea Ongari, dal tedesco Ingo Hepner, dal bulgaro Emil Emilov e dal ceco David Loukotka.

Grande assente Alessandro Cremona, il pilota rimasto vittima di un grave incidente durante la prima tappa del mondiale F/250 su Po, ma fortunatamente fuori pericolo e in via di guarigione.

Leggi anche:  All'esordio in azzurro, Mirko Parisi vince l'oro nel kata a squadre FOTO

“Pronto e competitivo”

“Sono pronto, competitivo e il mio scafo risponde bene; proverò a dare filo da torcere all’amico Claudio” al telefono il cremonese Ongari prima di entrare in acqua per le prove libere. Ongari dovrà tenere passo al piacentino Fanzini in tre manches per assicurarsi e difendere il suo posto sul podio. Cosa non facile viste le prestazioni dello scafo dell’attuale detentore del titolo.

Tutti concentrati dunque sullo “Swedish Grand Prix” piloti, tecnici e appassionati con gare mozzafiato nelle giornate di sabato (si è iniziato alle 14.50) e domenica a partire dalle 11.

(Foto: Laura Malvarosa)

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE