Grande Vanoli Cremona: vittoria e secondo posto matematico! Al PalaRadi ha sconfitto l’Umana Reyer Venezia 80-65 (ribaltata la differenza canestri di -11) acquisendo la matematica certezza del secondo posto in classifica a coronamento di una fantastica stagione regolare.

Vanoli Cremona: vittoria e secondo posto matematico

Vanoli Cremona-Reyer Umana Venezia 80-65 

Parziali. 18-15, 37-36, 60-68.

Vanoli Cremona: saunders 20, sanguinetti ne, Diener 4, Gazzoti ne,  Ricci 14, Ruzzier 8, Mathiang 21, Aldridge 2, Crawford 8, Stojanovic 3 .All. sacchetti

Umana Venezia: Haynes 8, Kennedy 5, Stone 3, Bramos 8,  Tonut 10, Daye 8, De Nicolao, Biligha, Jerkovic ne, Mazzola 5, Cerella ne, Watt 18. all De Raffaele

La Vanoli Cremona ha compiuto una grande impresa! Al PalaRadi ha sconfitto l’Umana Reyer Venezia 80-65 (ribaltata la differenza canestri di -11) acquisendo la matematica certezza del secondo posto in classifica a coronamento di una fantastica stagione regolare.

Inizio contratto da parte delle due formazioni che sbagliano molto in attacco. 8-6 al 5’. Crawford fatica a contenere sotto canestro il più possente Watt. 10-11 al 7’. Ottime giocate di Saunders che mostra la sua alta qualità sia in difesa che in attacco. “Bomba” da tre di Ruzzier per il 18-15 al 10’. I biancoazzurri sciupano qualcosa in attacco e le due contendenti rimangono a stretto contatto sul 21-21 al 13’. Il match non ha un padrone e persiste l’incertezza 29-30 al 17’.

Leggi anche:  La corsa ha fatto centro a Cremona

Il pubblico di casa incita la squadra di coach Sacchetti che si porta sul 34-30. Tripla di Ricci e risposta di Stone a fil di sirena e 37-36 al 20’. Cremona ha mostrato più energia ed ha prevalso a rimbalzo.

E’ alta l’intensità del match che rimane in equilibrio. Gli amaranto sembrano più reattivi e si portano in testa 44-46 al 24’. Due “triple” consecutive di Bramos danno un parziale di più nove che sembra spostare l’ago della bilancia del confronto. Saunders sale sul palcoscenico nel momento più importante (20 punti 7 rimbalzi) 48-51 al 27’. Cremona non ha alcuna intenzione di mollare la presa e 58-58 al 29’. 60-58 al 30’ per la Vanoli Cremona che ha usufruito di 29 tiri liberi. Diener e compagni alzano il ritmo e con Ricci (due “triple”) e Crawford vanno a 68-60 al 35’. Parziale di 11-0, 71-60 al 36’.

Venezia ha le spalle al muro e cala parecchio. In attacco commette errori ed ingenuità 79-65 al 39’. Finisce tra il tripudio 80-65. Rispetto ad altri mach la Vanoli ha siglato solo 5 triple ma ha fatto un grande lavoro in difesa. Strepito Mathiang sotto canestro e con alta percentuale di realizzazione addirittura nei tiri liberi.

Domenica la trasferta di Reggio Emilia alle 20.30 sarà una pura formalità.

Marco Ravara

(foto vanolibasket.com)

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE