VANOLI CREMONA – ACQUA SAN BERNARDO CANTU’  54-78 

Parziali 14-29, 33-49,  47-58

VANOLI CREMONA: Saunders 15, Mathews 3, Sanguinetti ne,  Gazzotti 4, Diener 6, Ruzzier, Tiby, Sobin 10, De Vico,  Stojanovic 5, Palmi 2, Akele 6.  All Sacchetti

ACQUA SAN BERNARDO CANTU’ :Young 11,  Collins  8, Clark 13, Procida, La Torre 3, Hayes 10, Wilson 21,    Burnell 7, Baparapè, Simioni, Yancarlos,  Pecchia 5 All. Pancotto

Il successo riportato dall’Acqua San Bernardo Cantù (allenata dal sempre amato ex coach vanoli Cesare Pancotto) sulla Vanoli Cremona per 78-54 ha una triplice importanza:  ha agganciato i brianzoli ai cremonesi in classifica, appena sopra la zona retrocessione, occupata da Pistoia e Pesaro ma ha espugnato il PalaRadi. E questo è un fattore decisamente negativo per il team di coach Sacchetti perché accaduto contro una concorrente diretta proprio  in chiave salvezza.

Cantù vittoriosa al Palaradi: Vanoli sconfitta 54-78

Davanti al pubblico amico Diener e compagni hanno disputato una prestazione deludente nelle percentuali al tiro 3 su 20 da tre punti e 17 su 53 da due. Cremona si fa aggredire subito da Cantù che si distacca 12-4 al 2’. Errori vari al tiro per i padroni di casa ma gli ospiti agiscono in velocità e non concedono tregua. La Vanoli non riesce a frenare i canturini e coach Sacchetti è costretto a chiamare time-out  ma con scarso successo. L’Acqua San Bernardo si porta 8-23 al 7’ e 14-29 al 10’. Per i cremonesi le percentuali al tiro sono scarse ed insufficienti. Hayes è il protagonista. La Vanoli inserisce sul parquet Tiby che è un disastro tra falli normali ed antisportivi e “regala” punti agli avversari 16-34 al 13’. Diener con una “doppia tripla” scuote i suoi compagni 22-34 . Lotta con i denti Cremona ma Cantù è determinata, gioca di squadra,  tira bene con Collins dalla lunga distanza ed all’intervallo conduce 33-49. 3 su 11 per i “vanoliani” nel tiro da tre punti.

Leggi anche:  Mangia nei ristoranti e non paga: denunciata "artista dello scrocco"

Rientra sul parquet la Vanoli con il giusto piglio ed infila un parziale di 6-0 ma pronta reazione dell’Acqua San Bernardo 39-53 al 25’ Spettacolari stoppate dell’ottimo Hayes. Cerca di rimettersi in scia Cremona ma continua a “litigare” con il canestro 47-58 al 30’ si infortuna ad una coscia Travis Diener e va in panchina. Akele commette errori al tiro,  puniti dai canturini 50- 68 al 35’.  “triple” di Wlson e Young ed  i giochi sono fatti. Quello contro Cantù è stato il match di saluto di Matt Tiby non adatto al metodo di gioco di coach Sacchetti.

Come già anticipato all’inizio di settimana arriva da Atene sponda Olympiacos Pireo Ethan Happ classe 1996 un pivot molto mobile di cm 208 e di 108 kg. Praticamente  cambierà qualcosa negli schemi tattici di gioco dei cremonesi che domenica ancora al Palaradi alle 19 riceveranno la Fortitudo Bologna.

Marco Ravara

(Foto di copertina: vanolicremona.com)

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE