Vanoli Cremona-Armani Exchange Milano 82-78
Parziali 16-24, 40-37, 63-54

Vanoli Cremona: Saunders  19  Mathews 15,  Zanotti ne, Sanguinetti ne, Gazzotti, Diener 3, Tiby 2, Sobin 10, De Vico 13, Stojanovic,  7 Palmi 11,  Akele 2. All. Sacchetti

Armani Milano: Della Valle 10, Micov 26, Biligha , Gudaitis, Moraschini 4, Roll 7, Rodriguez 2, Gravaghi ne, Tarczewski 6,  Cinciarini, Burns 5, White 3. All. Messina

Alla Vanoli Cremona riesce l’impresa: Armani Milano battuta 82-78

Grandi emozioni al PalaRadi dove una determinata Vanoli Cremona ha sconfitto 82-78 l’Armani Exchange Milano che ha subìto la terza battuta d’arresto del campionato. Dalla grande prestazione di EuroLega contro il Panatinaikos Atene  gli uomini di patron “Re Giorgio” hanno espresso forse per stanchezza psico-fisica una prestazione al di sotto del loro effettivo potenziale. La Vanoli Cremona ha invece fornito al suo coach e tifosi la risposta che si aspettavano dopo le due sconfitte consecutive contro Roma e Reggio Emilia. Due positive azioni di Cremona per il 4-0 e subito “time-out” per coach Messina. Un paio di risposte “come si deve” di Milano e situazione ribaltata. Due falli consecutivi di Tiby che va in panchina. I locali restano attaccati ai milanesi 10-13 al 5’. Messina opera numerosi cambi e la Vanoli opta per la difesa individuale. Catturano rimbalzi offensivi i biancorossi 13-20 all’8’ e 16-24 al 10’.

Inizio determinato di seconda frazione per la Vanoli che gioca in velocità e segna con Palmi e Stojanovic  23-24. E’ Micov a fare la differenza in attacco segnando solo lui. Gli rispondono Palmi e De Vico da tre punti 31-32 al 16’. L’Armani Milano si affida alla fisicità dei suoi giocatori a fatica contrastati dagli avversari che, per restare in partita si caricano di falli. 31-35 al 17’. Due tiri liberi di Mathews al 18’ producono il sorpasso 36-35. All’intervallo 40-37. Il pubblico del PalaRadi si lamenta per i troppi falli fischiati contro i cremonesi. Scaldano il tifo dei biancoazzurri le “triple” di  De Vico e  Diener 53-48 al 24’. La compagine di coach Sacchetti cercando più il contatto fisico  si porta avanti 59-50 al 28’ e fa paura all’Armani.  63-54 al 30’. Gli ospiti giocano sui loro alti livelli ed in tre minuti impattano con Tarczewski in attacco. 65-67 al 35’.  Cremona riprende margine con le “Triople” di Palmi e Mathews. Diener in regia gioca per la squadra 77-67 al 37’ L’Armani tenta il tutto per tutto con i tiri da rapidi e da tre punti e chiude i varchi in difesa  si riavvicina pericolosamente 80-76 a 17 secondi dalla fine. Time-Out Vanoli. Mathews segna due tiri liberi e quinto fallo Stojanovic  Rodriguez segna due tiri liberi ma non bastano e tra il tripudio del festoso pubblico  del PalaRadi si impone la Vanoli. Sabato sera per Diener e compagni trasferta a Venezia.

Leggi anche:  Sabato la Festa dell’Atletica Lombarda: premiate anche Lodi, Cremona e Pavia

Marco Ravara

(Foto di copertina: vanolibasket.com)

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE