Spray peperoncino a scuola, Rizzoli: “Non bisogna sottovalutare il forte segnale che riguarda le problematiche educative”.

Spray peperoncino a scuola, Rizzoli: “Fatti molto gravi”

“I fatti avvenuti nelle due scuole di Pavia e Soncino sono molto gravi, più di quanto viene mostrato dalle loro semplici conseguenze materiali”.

Lo ha detto l’assessore regionale all’Istruzione, Formazione e Lavoro, Melania Rizzoli, commentando quanto accaduto oggi in due scuole della Lombardia.

LEGGI ANCHE:

Spruzza spray al peperoncino in classe, panico e studenti intossicati a Soncino 

Spray al peperoncino a scuola, 49 ragazzi intossicati

“Con ancora negli occhi la tragedia di Corinaldo  – ha aggiunto Melania Rizzoli –  il fatto che si siano verificati simili fenomeni di emulazione, è un preoccupante segnale di problematiche educative che non devono essere sottovalutate. Per questo ho incontrato la direttrice dell’Ufficio Scolastico Regionale, Delia Campanelli, per confrontarci sulle attività di prevenzione che, in Lombardia, comunque sono costanti e operative da tempo. Non basterà identificare e sanzionare i giovani che hanno spruzzato quello spray: dovremo chiederci perché i ragazzi, invece di essere responsabilizzati dalle drammatiche conseguenze di azioni tanto imprudenti, si sentano spinti a replicarle”.

Leggi anche:  Omicidio Fiori, la svolta: arrivato l'esito dell'autopsia

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE