Pasto dimezzato: il primo piatto più pane e frutta. Niente secondo per i figli delle famiglie morose.

Pasto dimezzato in mensa

Ironia della sorte ancora polemiche sulle mense nel Lodigiano, questa volta però i riflettori sono puntati su Lodi Vecchio. I bambini delle famiglie morose, infatti, si sono visti dimezzare il pasto. Il provvedimento a seguito di una serie di solleciti che non hanno ricevuto risposta da parte delle famiglie in ritardo con i pagamenti. L’ultimo sollecito comunicava ai genitori che, a fronte di debiti superiori a 50 euro, il servizio era sospeso e che i genitori avrebbero dovuto andare a prendere i figli a scuola durante l’ora di pranzo. I genitori interessati, però, hanno ignorato la richiesta.

Soluzioni alternative

A fronte di ciò l’amministrazione ha studiato quindi una soluzione alternativa: la riduzione del pasto, garantendo il primo, la frutta ed il pane anche ai bambini dei genitori morosi ma togliendo il secondo piatto. L’assessore all’istruzione Losi ha spiegato che ci sono famiglie che, pur nella difficoltà, pagano regolarmente e questo rappresenta un principio di giusitiza ed equità anche nei loro riguardi. La famiglie colpite dal provvedimento, stando alle parole dalla Losi, non si sono neppure presentate a prendere i figli a scuola in seguito alla comunicazione della sospensione del servizio. E avrebbero finto il nulla anche davanti alla comunicazione inerente la riduzione del pasto.

Leggi anche:  Ballottaggio a Cremona: l'affluenza alle urne alle ore 19

LEGGI ANCHE: Bullismo perverso fra minorenni nel Lodigiano

Disaccordo con il sindaco Vitale

La soluzione messa in atto ha suscitato polemiche in città, il sindaco Alberto Vitale sarebbe il primo a non essere soddisfatto della trovata.

LEGGI ANCHE: La migliore azienda d’Italia dove lavorare è a Lodi