Nave Diciotti, grande affluenza, sabato 9 febbraio 2019, al gazebo di Pandino per sostenere Salvini. Presente anche l’on. Gobbato.

Nave Diciotti, grande affluenza al gazebo a Pandino

Grande affluenza ed entusiasmo al gazebo della Lega svoltosi sabato 9 febbraio 2019 a Pandino. La sezione cittadina e il gruppo provinciale dei giovani della Lega hanno organizzato in Via Umberto I un banchetto di incontro con la cittadinanza per raccogliere proposte e suggerimenti per migliorare Pandino. L’iniziativa è stata anche un’occasione per continuare la petizione a sostegno del Vicepremier Salvini sul caso ‘Diciotti’.

“Siamo molto soddisfatti dell’iniziativa: – dichiara Daniel Bressan coordinatore provinciale Lega Giovani – i cittadini e i commercianti hanno affollato il nostro gazebo con proposte e consigli. Tanto anche l’entusiasmo e la voglia di migliorare il Paese, una responsabilità che ci sentiamo di raccogliere anche in vista dei prossimi appuntamenti elettorali”.

Sulla stessa linea il segretario cittadino Alessandro Mariconti: “Siamo scesi in piazza partendo proprio da quello che è maggiormente mancato in questi 5 anni di mandato Polig: l’ascolto per i cittadini. Un’amministrazione che si è chiusa all’interno del comune dimenticando cittadini e cestinando ogni proposta e consigli da parte di commercianti e giovani. Noi al contrario partiamo dal confronto con la cittadinanza, perché vogliamo costruire una Pandino insieme a chi vive ogni giorno il nostro paese”.

Leggi anche:  Bambino di 3 anni accusa malore, trasportato in ospedale SIRENE DI NOTTE

Presente anche l’on. Gobbato

Al gazebo non è voluta mancare l’onorevole della Lega, la cremasca Claudia Gobbato, la quale ha posto l’accento “su quanto la Lega è il movimento politico maggiormente radicato sul territorio”.

“Per noi – ha spiegato – il rapporto con i cittadini è fondamentale, perché sono loro che ci hanno eletti e sono a loro a cui dobbiamo rispondere con i fatti concreti: questo è il nostro modello e questo stiamo facendo anche a Roma”.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE