Gobbato e Guidesi al fianco di Samarati: “Stiamo risolvendo problemi mai affrontati dalla sinistra”. Grande successo per la serata sulla sicurezza organizzata dalla Legna di Agnadello.

Lega Agnadello, incontro sulla sicurezza

“La priorità della Lega è garantire la massima sicurezza ai nostri concittadini, così come a livello nazionale, grazie soprattutto al ministro dell’Interno Matteo Salvini, abbiamo praticamente azzerato gli sbarchi rendendo le nostre città più sicure, così ad Agnadello metteremo in campo azioni concrete per tutelare la nostra gente”.

E’ questa la promessa del candidato sindaco della Lega Stefano Samarati ribadita durante l’incontro sulla sicurezza, svoltosi ieri, venerdì 3 maggio 2019, organizzato dalla Lega di Agnadello.

Un appuntamento che ha riscosso molto successo, erano infatti molte le persone presenti in sala interessate ad ascoltare le proposte a riprova di quanto la sicurezza sia un tema importante per i cittadini.

Guido Guidesi e Claudia Gobbato

Al tavolo, a fianco a Samarati, erano presenti ospiti d’eccezione: il sottosegretario alla Presidenza, l’onorevole Guido Guidesi e la parlamentare del territorio Claudia Gobbato.

I due deputati hanno posto l’accento sui successi della Lega a Roma soprattutto grazie dal Decreto Salvini e alla legge sulla Legittima Difesa. Guido Guidesi ha ricordato i motivi e il punto di partenza dal quale si è deciso di approvare provvedimenti “così importanti”.

“Ci siamo basati – ha spiegato – sulla vita reale, sui problemi veri che molti cittadini in passato hanno dovuto subire: penso all’accattonaggio molesto, ai problemi derivanti dai parcheggiatori abusivi o ancora alle abitazioni abusive. A questi esempi, si aggiunge quella legato alla sicurezza delle nostre abitazioni, attività e imprese. Era evidentemente arrivato il momento di concentrarsi pienamente alla risoluzione di queste problematiche lasciate senza risposte per anni”.

“Sono questioni gravi – ha rimarcato ancora Guidesi – vissute dalla nostra gente che si possono comprendere solo se si ha un rapporto costante con i territori, con i sindaci, e con i nostri concittadini: noi della Lega abbiamo sempre creduto fondamentale questo rapporto e l’ascolto dei cittadini ed è anche per questo che le persone continuano a darci la loro fiducia. Come dimenticare poi la fatica che ogni giorno facevano i nostri sindaci costretti a trovare alloggi a clandestini perché così era richiesto dall’allora Ministro dell’Interno: oggi finalmente la musica è cambiata e risorse e priorità vengono previste prima per gli italiani in difficoltà: questo significa la Lega al Governo”.

Allo stesso modo Claudia Gobbato ha sottolineato la “coerenza di Matteo Salvini e della Lega”. “Avevamo promesso che una volta al governo – ha detto l’onorevole cremasca – avremmo subito adottato precisi interventi sulla sicurezza e così abbiamo fatto. I dati parlano da soli: con il decreto sicurezza sono stati praticamente azzerati gli sbarchi dimostrando che non era vero che non si poteva ottenere un risultato così importante, ma era solo una questione di priorità e volontà. Per i governi di sinistra evidentemente il business dei clandestini, i morti in mare e l’insicurezza nelle città non erano problemi reali. Per noi lo sono, eccome, e grazie al ministro Salvini sono state previste azioni concrete”.

Un decreto che, sempre secondo Gobbato, va incontro anche alle esigenze dei sindaci, in quanto “avranno più poteri, potendo prevedere la chiusura dei negozi con problemi di ordine pubblico”. “Sono stati messi a disposizione – ha ricordato ancora – 90 milioni di euro per nuove telecamere di sorveglianza e più soldi per l’assunzione di agenti della Polizia Locale. Risorse anche per le vittime di estorsione e usura e altri importanti interventi tutti con l’obiettivo di garantire massima sicurezza agli italiani”.

Leggi anche:  Luca Rimanti e le minacce: “Sapevano dove colpirmi, ecco perché mi sono ritirato” VIDEO

“Discorso simile – ha proseguito – vale per la legge sulla Legittima Difesa. Con l’approvazione di questa norma finalmente dopo anni di chiacchiere inutili, si sancisce definitivamente il sacrosanto diritto della legittima difesa per chi viene aggredito in casa propria, nel suo negozio e nella propria attività. Inoltre non ci sarà più quell’inutile dispendio di tempo e soldi per le povere vittime che, prima di questa legge, oltre ad aver subito un’aggressione, dovevano districarsi tra tribunali e avvocati. Sono leggi di assoluto buonsenso che vanno incontro alle esigenze della nostra gente”.

Stefano Samarati, candidato sindaco

Misure importanti che hanno trovato il plauso anche di Stefano Samarati, il quale ha preso spunto proprio dai successi della Lega al governo per presentare le principali proposte per Agnadello in tema di sicurezza.

“Se sarò eletto – ha detto – io e la Lega punteremo molto sulla sicurezza. Nostra intenzione ad esempio è aumentare l’illuminazione pubblica in quanto riteniamo essere un deterrente importante per chi vuole delinquere. Sono diversi i nostri quartieri che necessitano di tale intervento, penso alla zona Carrefour dove diversi residenti mi hanno segnalato problemi di questo tipo. Altra azione sulla quale voglio concentrarmi è quella che che riguarda la videosorveglianza, soprattutto in quelle zone pubbliche particolarmente sensibile come ad esempio i parchi pubblici. Collegato a questo, penso anche all’importante strumento di rilevamento delle targhe. Sarà inoltre fondamentale creare un rapporto di collaborazione con tutte le Forze dell’Ordine, oltre al servizio che già garantisce la nostra Polizia Locale, prevedendo l’opportunità della vigilanza privata notturna in diversi punti del Paese. Progetti concreti per cercare di garantire maggiore sicurezza ai nostri concittadini ai quali chiederò di continuare a scriverci e segnalare particolari situazioni pericolose per tentare in intervenire con prontezza”.

“Queste sono solo alcune delle principali misure che vogliamo garantire ai nostri concittadini in quanto siamo convinti – ha concluso Samarati – che molto dipenda dalla volontà e dalle priorità che ci si pone e per noi la sicurezza è la priorità”.

LEGGI ANCHE: Trovato cadavere in mare al largo di Ravenna, è Hanaa?

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE