Elezioni comunali 2019: “Cremona, si può!”, lo slogan della campagna di Galimberti. Ecco i 12 punto del programma: “Tanto fatto, tanto da fare”.

Elezioni comunali 2019: “Cremona, si può!”, lo slogan della campagna di Galimberti

“Cremona, si può!”. E’ questo lo slogan della campagna elettorale del Sindaco Gianluca Galimberti per le elezioni amministrative 2019. E’ stato presentato dallo stesso Sindaco con un video pubblicato sui social network (stessa modalità utilizzata a novembre per annunciare la sua ricandidatura)

“Cremona prima di tutto – ha detto Galimberti nel filmato registrato in Largo Boccaccino, sul lungo Po, all’ex Macello e in piazza del Comune – perché è la città protagonista del progetto 2019-2024. Sono i cittadini cremonesi protagonisti. Il mio e il nostro fine è sempre quello del mettersi al servizio, mettersi al servizio per il bene e la crescita della città”.

“Si può – ha proseguito Galimberti – perché in questi 5 anni abbiamo fatto tanto e non da soli, coinvolgendo privati e realtà cittadine. Abbiamo fatto tanto ma non abbiamo fatto tutto”.

E il Sindaco ha fatto alcuni esempi che rivelano già qualche contenuto del programma.

“Penso – ha detto Galimberti – al comparto Po che è ripartito con nuovo campeggio, Colonie Padane, ciclabile, CremonArena, ma che ha ancora bisogno di lavori e rilancio con il lungo Po che vogliamo far diventare un vero e proprio “lungo mare” per riavvicinare i cremonesi al proprio fiume. Penso agli incentivi del Comune e al lavoro di bravi imprenditori che hanno fatto partire il Polo tecnologico e il Polo 2 e gli incentivi vanno perseguiti ancora per attrarre sempre più imprese e lavoro, per giovani e non solo. Penso ai tanti spazi riqualificati, ma ai tanti che ancora dobbiamo restituire ai cittadini come l’ex Tognazzi o l’ex Ospedale. Penso alle nuove lauree che sono partite e al nuovo campus che sta sorgendo e vanno seguiti e sostenuti. Penso agli eventi che sono cresciuti in questi anni e che dobbiamo continuare. Penso agli interventi per le persone più povere che sono da proseguire e implementare. Penso ai quartieri con cui abbiamo lavorato tanto e per i quali dobbiamo finire o realizzare grandi e piccoli interventi, perché anche le cose piccole sono importanti. Penso alla battaglia sulle infrastrutture per togliere Cremona dall’isolamento”.

“Insomma – ha concluso il Sindaco – “Cremona, si può!” perchè abbiamo fatto, perché abbiamo progetti da chiudere, perché abbiamo tanti altri progetti da realizzare per una Cremona più bella, più viva, più sicura, più tecnologica, più giovane, più sana. “Si può” vuol dire il risveglio dell’orgoglio di ciò che siamo, di ciò che possiamo ancora fare insieme, perchè Cremona non è da meno ad altre città. Lo ha dimostrato in questi anni e può e possiamo fare ancora di più, insieme…”.

Leggi anche:  Trovato con 16 flaconi di profumi “tarocchi”, denunciato

I 12 punti del programma

Lanciati anche grafiche, sito e 12 punti del programma. Dopo una campagna social “di avvicinamento” ispirata a frasi di famose canzoni sui temi “volere di più”, “fare di più” e “fare ancora meglio”, è stato pubblicato l’impianto grafico che punta a coniugare impatto e semplicità, geometria e disegno, modernità e chiarezza.

Rinnovato il sito www.gianlucagalimberti.it con colori e font. Sul portale, accanto a tutto lo storico dell’azione amministrativa, notizie, video, contenuti social e una rubrica dal titolo “L’intruso” curata da Gilberto Bazoli, uno spazio aggiornato, pungente ed ironico che mira a stimolare il dibattito politico in città. Sul sito anche i dodici punti del programma:

1- Più lavoro e innovazione
2- Più ambiente e salute
3- Più giovani
4- Più scuola, università e formazione
5- Più sicurezza
6- Più cura di fragilità e povertà
7- Più spazi e luoghi che rinascono
8- Più bellezza, gente ed eventi
9- Più bambini, famiglie e comunità
10- Più sport
11- Più mobilità sostenibile e parcheggi
12- Più servizi e meno costi per i cittadini

A breve, sempre sul sito, verranno aggiornate le sezioni relative al programma (che, attraverso appositi filtri, sarà “a misura di cittadino”) e alle liste. Prosegue, infatti, a ritmo serrato il lavoro del Sindaco e della coalizione sui  contenuti della proposta 2019-2014 e sulla squadra delle liste che vedrà la partecipazione di partiti, movimenti e liste civiche.

Prossima anche l’apertura della sede elettorale che sarà luogo di riferimento, di dibattito e di eventi della campagna. Infine, già diffuso l’invito per la terza cena elettorale, intitolata “A tavola con le idee” ed in programma il 22 marzo alla Cascina Moreni. Tante novità e tanti appuntamenti, dunque, per una campagna elettorale che vuole essere accattivante e di sostanza, incentrata su azioni concrete fatte e da fare in città, su numeri raggiunti e da raggiungere, e contemporaneamente innovativa, “social” e tra le persone.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE