Decreto immigrazione, Sindaco Galimberti: “Un provvedimento che produrrà più insicurezza in città”.

Decreto immigrazioni, le dichiarazioni del Sindaco

Il sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti si esprime sul decreto Sicurezza (sul tema immigrazione), un provvedimento voluto dal ministro dell’Interno Matteo Salvini eche sta facendo discutere. Ecco le sue dichiarazioni:

“Il decreto produrrà nella nostra città più insicurezza, mettendo in difficoltà i Comuni che si troveranno ad affrontare da soli un fenomeno che andava gestito diversamente e congiuntamente, ma la sospensione degli obblighi di legge di un provvedimento approvato dal Parlamento non è nel potere di un sindaco e non è la soluzione adottabile dai Comuni.

Abbiamo già chiesto agli uffici del Comune un’analisi tecnica accurata degli effetti sociali, di sicurezza ed economici che il decreto avrà a Cremona e sul territorio. Vogliamo affrontare numeri e criticità della situazione cremonese con tutti i soggetti coinvolti in città e vogliamo essere protagonisti del tavolo richiesto da Anci tra Ministero e sindaci per risolvere i problemi che questo decreto crea, per discutere modalità operative e correttivi così come avevamo chiesto a gran voce con sindaci di diverso colore politico prima della conversione in legge e come votato dal nostro Consiglio comunale il 26 novembre.

A Cremona esiste un sistema virtuoso fatto di regole e di integrazione che, proprio per la sicurezza di tutti, sempre nel rispetto della legge, va portato avanti. Lavoriamo per questo”.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE