Giornale di Cremona https://giornaledicremona.it Mon, 23 Jul 2018 09:08:23 +0000 it-IT hourly 1 Travolto in bici a Crema, il 53enne non ce l’ha fatta https://giornaledicremona.it/cronaca/travolto-in-bici-a-crema-il-53enne-non-ce-lha-fatta/ Mon, 23 Jul 2018 09:00:23 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=10074 Travolto in bici a Crema, il 53enne non ce l’ha fatta. E’ morto poco dopo aver raggiunto l’ospedale di Crema. Travolto in bici a Crema Non ce l’ha fatta il ciclista di 53 anni travolto ieri pomeriggio in via Milano a Ombriano (Crema). Si tratta di Oreste Leone, di Crema. L’incidente è avvenuto nel tardo […]

Continua la lettura di Travolto in bici a Crema, il 53enne non ce l’ha fatta su Giornale di Cremona.

]]>
Travolto in bici a Crema, il 53enne non ce l’ha fatta. E’ morto poco dopo aver raggiunto l’ospedale di Crema.

Travolto in bici a Crema

Non ce l’ha fatta il ciclista di 53 anni travolto ieri pomeriggio in via Milano a Ombriano (Crema). Si tratta di Oreste Leone, di Crema. L’incidente è avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri mentre Leone stava percorrendo via Milano in sella alla sua bicicletta. A urtarlo un 58enne cremasco alla guida di una Bmw. Dopo l’impatto il 53enne ha sbattuto violentemente sul parabrezza dell’auto e poi a terra.

Il 53enne è morto in ospedale

Trasportato in ospedale in codice rosso è morto poco dopo aver raggiunto la struttura cremasca. Sull’esatta dinamica dell’incidente stanno lavorando gli uomini della Polizia stradale.

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Travolto in bici a Crema, il 53enne non ce l’ha fatta su Giornale di Cremona.

]]>
Truffatore online in azione mentre era ai domiciliari https://giornaledicremona.it/cronaca/truffatore-online-in-azione-mentre-era-ai-domiciliari/ Mon, 23 Jul 2018 08:48:40 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=10071 Truffatore online in azione mentre era ai domiciliari a Pianengo. Truffava online dai domiciliari Non è bastata la condanna a un anno di reclusione emessa dal Tribunale di Palermo a fermare B.S., 33enne celibe e nullafacente di Pianengo, truffatore seriale tornato in azione mentre si trovava agli arresti domiciliari da settembre 2017. Con il solito […]

Continua la lettura di Truffatore online in azione mentre era ai domiciliari su Giornale di Cremona.

]]>
Truffatore online in azione mentre era ai domiciliari a Pianengo.

Truffava online dai domiciliari

Non è bastata la condanna a un anno di reclusione emessa dal Tribunale di Palermo a fermare B.S., 33enne celibe e nullafacente di Pianengo, truffatore seriale tornato in azione mentre si trovava agli arresti domiciliari da settembre 2017. Con il solito modus operandi era riuscito a clonare la carta di credito di un italiano residente a Zevio (Vr), eseguendo diversi acquisti a sua insaputa. Il malfattore, aveva scaltramente speso pochi euro alla volta proprio per cercare di non attirare l’attenzione della vittima che tuttavia si è accorta degli ammanchi, denunciandoli ai carabinieri.

Ora è in carcere

Le indagini e gli accertamenti svolti con il gestore della carta di credito, hanno permesso di scoprire che i beni acquistati erano stati inviati a un soggetto residente e a Pianengo. I carabinieri della stazione di Crema, che quotidianamente controllavano B.S. in detenzione domiciliare per aver commesso diverse truffe online, hanno confermato la presenza del 33enne e hanno informato il Magistrato di Sorveglianza di Mantova che ha disposto la revoca del beneficio disponendo l’arresto di B.S. e la sua traduzione in carcere a Cremona.

L’appello dei carabinieri

Sempre più spesso le stazioni carabinieri cremasche ricevono questi tipi di denunce, da parte di persone che utilizzano internet per acquistare prodotti che apparentemente sembrano dei veri “affari” ma che invece si tratta spesso dei cd. “specchietti per le allodole”, rimanendone vittime. L’invito che viene rivolto è quello di non effettuare acquisti on line su siti non sicuri, soprattutto se il venditore è un privato che risiede fuori provincia, utilizzando sempre sistemi di pagamento protetti (es. paypal), per poter essere quantomeno risarciti in caso di truffa.

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Truffatore online in azione mentre era ai domiciliari su Giornale di Cremona.

]]>
Game of Lombardy: è tempo di stabilire la più forte https://giornaledicremona.it/attualita/game-of-lombardy-e-tempo-di-stabilire-la-piu-forte/ https://giornaledicremona.it/attualita/game-of-lombardy-e-tempo-di-stabilire-la-piu-forte/#respond Mon, 23 Jul 2018 06:03:43 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=10068 E’ possibile stabilire quale sia la zona della Lombardia più forte su Instagram? Secondo la pagina “Orgoglio Lombardo” sì e ha lanciato una singolare iniziativa intitolata Game of Lombardy. Game of Lombardy Sulla falsa riga del popolare telefilm Game of Thrones, la nostra regione è stata divisa in 16 case chiamate a sfidarsi in scontri […]

Continua la lettura di Game of Lombardy: è tempo di stabilire la più forte su Giornale di Cremona.

]]>
E’ possibile stabilire quale sia la zona della Lombardia più forte su Instagram? Secondo la pagina “Orgoglio Lombardo” sì e ha lanciato una singolare iniziativa intitolata Game of Lombardy.

Game of Lombardy

Sulla falsa riga del popolare telefilm Game of Thrones, la nostra regione è stata divisa in 16 case chiamate a sfidarsi in scontri diretti che stabiliranno il vincitore a colpi di click. Il torneo è partito ieri, le prime a sfidarsi sono state Milano e Lecco.

Sfida a colpi di click

Il campo di battaglia sono i sondaggi effettuati tramite le storie di Instagram. Vince chi ottiene più preferenze. Oggi sarà la volta del duello tra Bassa Bresciana e Bassa Bergamasca, poi martedì 24 luglio toccherà alla Valtellina sfidare la Valcamonica, e così via fino a esaurire gli ottavi per poi definire i quarti, le semi finali e la finale che stabilirà la più forte sui social meritevole della corona ferrea. Mantova, Cremona e Crema si sfideranno la quinta giornata, ossia giovedì 26 luglio.

Continua la lettura di Game of Lombardy: è tempo di stabilire la più forte su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/attualita/game-of-lombardy-e-tempo-di-stabilire-la-piu-forte/feed/ 0
VBC Casalmaggiore, quarto posto al Legavolley Summer Tour 2018 https://giornaledicremona.it/sport/vbc-casalmaggiore-quarto-posto-al-legavolley-summer-tour-2018/ https://giornaledicremona.it/sport/vbc-casalmaggiore-quarto-posto-al-legavolley-summer-tour-2018/#respond Mon, 23 Jul 2018 05:33:26 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=10048 VBC Casalmaggiore, quarto posto al Legavolley Summer Tour 2018: sconfitta contro la Savino del Bene Scandicci e contro la LPM Mondovì. VBC Casalmaggiore: quarto posto La terza tappa del Legavolley Summer Tour 2018 di scena a Riccione termina per la VBC Apis con un quarto posto. Le ragazze di coach Bonini si devono arrendere alla […]

Continua la lettura di VBC Casalmaggiore, quarto posto al Legavolley Summer Tour 2018 su Giornale di Cremona.

]]>
VBC Casalmaggiore, quarto posto al Legavolley Summer Tour 2018: sconfitta contro la Savino del Bene Scandicci e contro la LPM Mondovì.

VBC Casalmaggiore: quarto posto

La terza tappa del Legavolley Summer Tour 2018 di scena a Riccione termina per la VBC Apis con un quarto posto. Le ragazze di coach Bonini si devono arrendere alla Savino del Bene Scandicci nella semifinale mattutina e, con lo stesso risultato, cedono nella finale 3° / 4° posto alla LPM Mondovì. Ma analizziamo meglio la giornata.

La mattinata

La giornata delle ragazze della VBC Apis Casalmaggiore inizia non nei migliore dei modi, con una Valentina Zago non in perfette condizioni e un cielo che minaccia pioggia. Inizia la semifinale con la Savino del Bene Scandicci ma sull’8-5 per le toscane la gara viene sospesa per un forte acquazzone che impedisce il regolare svolgimento della partita. Passata mezzora si può riprendere ma è sempre Scandicci a tenere il ritmo del gioco con una VBC Apis un po’ in confusione ma che cerca di rimanere attaccata al set. La prima frazione termina 15-12 per le toscane. Nel secondo set invece Angelina e compagne partono più convinte ma, dopo diversi errori di Casalmaggiore, Scandicci rimonta e con più concretezza ed esperienza in campo chiude la frazione 15-10 e il match per 2-0.

Finale 3°/4° posto

Nella finalina per il 3°/4° posto la VBC Apis incontra la LPM Mondovì che nella mattina è uscita sconfitta dalla prima semifinale con la Saugella Team Monza per 2 set a zero. E’ una partita molto equilibrata con una LMP che finalizza e una VBC Apis che sbaglia molto. Le due frazioni di gioco si equivalgono, le piemontesi sono più quadrate sia in attacco che in ricezione, mentre le casalasche alternano momenti di bel sand volley ad azioni più confuse. Zago e Angelina provano a tenere le loro attaccate al match ma la gara termina 2-0 per Mondovì con parziali 15-12 / 15-12.

“E’ già ora di guardare a Lignano – dice coach Federico Bonini – dove dobbiamo difendere lo scudetto. Non è stata una tappa esaltante quella di Riccione, non ci fermiamo per piangerci addosso ma ci metteremo fin da subito a lavorare molto per colmare le lacune che abbiamo avuto in questi due giorni. Sono fiducioso che sapremo ritrovare l’amalgama giusta in vista del week end prossimo e giocarcela come sappiamo fare”.

Le foto sono di Manuel Bongiovanni

Continua la lettura di VBC Casalmaggiore, quarto posto al Legavolley Summer Tour 2018 su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/sport/vbc-casalmaggiore-quarto-posto-al-legavolley-summer-tour-2018/feed/ 0
Aggredita donna di 29 anni SIRENE DI NOTTE https://giornaledicremona.it/cronaca/aggredita-donna-di-29-anni-sirene-di-notte/ https://giornaledicremona.it/cronaca/aggredita-donna-di-29-anni-sirene-di-notte/#respond Mon, 23 Jul 2018 05:09:41 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=10045 Aggredita donna di 29 anni a Spino d’Adda in via Salvatore Quasimodo. Aggredita donna I soccorritori nella notte sono dovuti intervenire a Spino d’Adda in via Salvatore Quasimodo, per prestare aiuto a una donna di 29 anni vittima di aggressione. Un’ambulanza della Croce Rossa di Lodi, giunta sul posto all’1.09, ha prestato le prime cure […]

Continua la lettura di Aggredita donna di 29 anni SIRENE DI NOTTE su Giornale di Cremona.

]]>
Aggredita donna di 29 anni a Spino d’Adda in via Salvatore Quasimodo.

Aggredita donna

I soccorritori nella notte sono dovuti intervenire a Spino d’Adda in via Salvatore Quasimodo, per prestare aiuto a una donna di 29 anni vittima di aggressione. Un’ambulanza della Croce Rossa di Lodi, giunta sul posto all’1.09, ha prestato le prime cure alla 29enne per poi trasferirla al pronto soccorso dell’ospedale Lodi in codice verde. Fortunatamente, le sue condizioni non sono apparse gravi. Sul caso indaga la compagnia dei Carabinieri di Crema.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Aggredita donna di 29 anni SIRENE DI NOTTE su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/cronaca/aggredita-donna-di-29-anni-sirene-di-notte/feed/ 0
Auto ribaltata a Vailate sulla Provinciale 2, grave un 50enne https://giornaledicremona.it/cronaca/auto-ribaltata-a-vailate-sulla-provinciale-2-grave-un-50enne/ Sun, 22 Jul 2018 19:55:59 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=10042 Il sinistro è avvenuto meno di un’ora fa, alle 20.52, sulla Provinciale 2. Missione ancora in corso. Auto ribaltata La dinamica dell’incidente è ala vaglio dei carabinieri di Crema, giunti sul posto per i rilievi. A soccorrere il 50enne sono giunte un’automedica e un’ambulanza della Croce bianca. Seguono aggiornamenti. TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Auto ribaltata a Vailate sulla Provinciale 2, grave un 50enne su Giornale di Cremona.

]]>
Il sinistro è avvenuto meno di un’ora fa, alle 20.52, sulla Provinciale 2. Missione ancora in corso.

Auto ribaltata

La dinamica dell’incidente è ala vaglio dei carabinieri di Crema, giunti sul posto per i rilievi. A soccorrere il 50enne sono giunte un’automedica e un’ambulanza della Croce bianca.

Seguono aggiornamenti.

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Auto ribaltata a Vailate sulla Provinciale 2, grave un 50enne su Giornale di Cremona.

]]>
Investito ciclista a Crema, è grave https://giornaledicremona.it/cronaca/investito-ciclista-a-crema-e-grave/ Sun, 22 Jul 2018 19:44:09 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=10039 Aggiornamento (23 luglio) Non ce l’ha fatta il 53enne travolto in bici, ieri, in via Milano. Si tratta di Oreste Leone, di Crema. Investito ciclista, è un 53enne che stava pedalando in via Milano a Ombriano, un paio d’ore fa. Investito ciclista Non è ancora chiara la dinamica del sinistro, ma la vittima è grave. […]

Continua la lettura di Investito ciclista a Crema, è grave su Giornale di Cremona.

]]>
Aggiornamento (23 luglio)

Non ce l’ha fatta il 53enne travolto in bici, ieri, in via Milano. Si tratta di Oreste Leone, di Crema.


Investito ciclista, è un 53enne che stava pedalando in via Milano a Ombriano, un paio d’ore fa.

Investito ciclista

Non è ancora chiara la dinamica del sinistro, ma la vittima è grave. La “Bmw” su cui viaggiava un cremasco intorno alle 19.30 l’ha centrato in pieno. L’uomo ha sbattuto sul parabrezza e poi è caduto al suolo, sbattendo violentemente sull’asfalto. Sul posto sono subito giunte una pattuglia della Polizia stradale,  un’automedica e un’ambulanza della Croce verde, che lo ha trasportato all’ospedale Maggiore in codice rosso.

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Investito ciclista a Crema, è grave su Giornale di Cremona.

]]>
Volley B1 femminile girone A, il 26 agosto si raduna l’Abo Offanengo https://giornaledicremona.it/sport/volley-b1-femminile-girone-a-il-26-agosto-si-raduna-labo-offanengo/ https://giornaledicremona.it/sport/volley-b1-femminile-girone-a-il-26-agosto-si-raduna-labo-offanengo/#respond Sun, 22 Jul 2018 13:20:33 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=10035 Abo Offanengo: il 26 agosto radono al PalaCoim. Abo Offanengo: raduno il 26 agosto All’appuntamento manca più di un mese, ma il primo giorno dell’Abo Offanengo è già pronto in dettaglio. Domenica 26 agosto inizierà la nuova avventura delle neroverdi cremasche guidate in panchina dal confermato tecnico Giorgio Nibbio e che affronteranno nuovamente il campionato […]

Continua la lettura di Volley B1 femminile girone A, il 26 agosto si raduna l’Abo Offanengo su Giornale di Cremona.

]]>
Abo Offanengo: il 26 agosto radono al PalaCoim.

Abo Offanengo: raduno il 26 agosto

All’appuntamento manca più di un mese, ma il primo giorno dell’Abo Offanengo è già pronto in dettaglio. Domenica 26 agosto inizierà la nuova avventura delle neroverdi cremasche guidate in panchina dal confermato tecnico Giorgio Nibbio e che affronteranno nuovamente il campionato di B1 femminile con alte ambizioni.

Il programma

L’appuntamento sarà al PalaCoim, la “casa” pallavolistica dell’Abo, con il programma del raduno che sarà aperto alle 17.00 dalla distribuzione del materiale, con i primi colloqui con team e staff e le foto di rito. Alle 18 spazio alla conferenza stampa con la parola a coach Giorgio Nibbio e al capitano Noemi Porzio, mentre mezz’ora dopo la squadra verrà presentata alla dirigenza del Volley Offanengo 2011, con il saluto del presidente Pasquale Zaniboni. Al termine, ragazze, staff, sponsor e dirigenza concluderanno la giornata con un aperitivo.

Campagna abbonamenti

La giornata del 26 agosto non sarà solamente il raduno della squadra, ma coinciderà anche con l’apertura della campagna abbonamenti 2018-2019 dell’Abo Offanengo denominata “insiemeAnoi”. Anche quest’anno il calore dei sostenitori sarà una marcia in più per l’Abo e per questo al raduno sono invitati tutti i tifosi, che potranno così conoscere le nuove protagoniste della formazione offanenghese.

Immagine FotoGeo

 

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Volley B1 femminile girone A, il 26 agosto si raduna l’Abo Offanengo su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/sport/volley-b1-femminile-girone-a-il-26-agosto-si-raduna-labo-offanengo/feed/ 0
Rubano vestiti in negozio di articoli sportivi, due persone nei guai https://giornaledicremona.it/cronaca/rubano-vestiti-in-negozio-di-articoli-sportivi-due-persone-nei-guai/ https://giornaledicremona.it/cronaca/rubano-vestiti-in-negozio-di-articoli-sportivi-due-persone-nei-guai/#respond Sun, 22 Jul 2018 09:05:53 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=10032 Rubano vestiti in negozio di articoli sportivi, denunciati un uomo e una donna. Rubano vestiti: denunciati Un uomo e una donna romeni, entrambi pregiudicati e residenti a Cremona, sono stati denunciati per il reato di furto aggravato in concorso all’interno di esercizio commerciale. Refurtiva del valore di 100 euro O.S.F., un uomo di 47 anni, […]

Continua la lettura di Rubano vestiti in negozio di articoli sportivi, due persone nei guai su Giornale di Cremona.

]]>
Rubano vestiti in negozio di articoli sportivi, denunciati un uomo e una donna.

Rubano vestiti: denunciati

Un uomo e una donna romeni, entrambi pregiudicati e residenti a Cremona, sono stati denunciati per il reato di furto aggravato in concorso all’interno di esercizio commerciale.

Refurtiva del valore di 100 euro

O.S.F., un uomo di 47 anni, e T.C. una donna di 49 anni, sono stati fermati all’interno del “DF Sport Specialist” di via Castelleone a Cremona, dopo aver occultato in una borsa 2 capi  di abbigliamento per un valore di 100,00 euro circa. La refurtiva è stata interamente recuperata e restituita all’avente diritto.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Rubano vestiti in negozio di articoli sportivi, due persone nei guai su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/cronaca/rubano-vestiti-in-negozio-di-articoli-sportivi-due-persone-nei-guai/feed/ 0
Il cane veglia il suo padrone morto nell’incidente https://giornaledicremona.it/cronaca/il-cane-veglia-il-suo-padrone-morto-nellincidente/ https://giornaledicremona.it/cronaca/il-cane-veglia-il-suo-padrone-morto-nellincidente/#respond Sun, 22 Jul 2018 08:43:36 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=10029 Il cane veglia il suo padrone morto. E’ vivo per miracolo ed è uscito dall’abitacolo sulle proprie zampette, vegliando sul padrone fino all’arrivo dei soccorsi che però si sono rivelati inutili. Il cane veglia il suo padrone Stiamo parlando del cagnolino che questa mattina, all’alba, viaggiava insieme al suo padrone sulla Fiat Multipla in via […]

Continua la lettura di Il cane veglia il suo padrone morto nell’incidente su Giornale di Cremona.

]]>
Il cane veglia il suo padrone morto. E’ vivo per miracolo ed è uscito dall’abitacolo sulle proprie zampette, vegliando sul padrone fino all’arrivo dei soccorsi che però si sono rivelati inutili.

Il cane veglia il suo padrone

Stiamo parlando del cagnolino che questa mattina, all’alba, viaggiava insieme al suo padrone sulla Fiat Multipla in via Monte Cervino, ad Arcore. Il conducente dell’auto è rimasto ferito mortalmente dopo essere andato a sbattere contro un grosso albero LEGGI QUI

Fido ha atteso i soccorsi vegliando sul padrone

Invece fido, in maniera miracolosa visto come era ridotta l’automobile che si è accartocciata su un grosso albero, è riuscito a salvarsi e subito dopo lo schianto è rimasto accanto al corpo senza vita del suo padrone. Ulteriori approfondimenti sul Giornale di Monza.

Continua la lettura di Il cane veglia il suo padrone morto nell’incidente su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/cronaca/il-cane-veglia-il-suo-padrone-morto-nellincidente/feed/ 0
Turismo Lombardia, 1500 km di strade dei Sapori e del Vino https://giornaledicremona.it/cultura-e-turismo/turismo-lombardia-1500-km-di-strade-dei-sapori-e-del-vino/ https://giornaledicremona.it/cultura-e-turismo/turismo-lombardia-1500-km-di-strade-dei-sapori-e-del-vino/#respond Sun, 22 Jul 2018 08:31:41 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=10025 Turismo Lombardia, 1500 km di strade dei Sapori e del Vino. Oltre 300 i tesori della tavola certificati. Turismo Lombardia: circa 30 le bandiere del gusto Lodigiane. Sono oltre 1.500 i chilometri dei percorsi del gusto che costituiscono le 12 Strade del Vino e dei Sapori di Lombardia, veri e propri itinerari dedicati alle tipicità […]

Continua la lettura di Turismo Lombardia, 1500 km di strade dei Sapori e del Vino su Giornale di Cremona.

]]>
Turismo Lombardia, 1500 km di strade dei Sapori e del Vino. Oltre 300 i tesori della tavola certificati.

Turismo Lombardia: circa 30 le bandiere del gusto Lodigiane.

Sono oltre 1.500 i chilometri dei percorsi del gusto che costituiscono le 12 Strade del Vino e dei Sapori di Lombardia, veri e propri itinerari dedicati alle tipicità dei territori a cominciare dalla tavola, che si snodano attraverso 124 comuni tra le Alpi e il Po, mentre sono oltre 300 le specialità enogastronomiche lombarde riconosciute e certificate. Lo rende noto la Coldiretti Lombardia nel report “I viaggi del gusto in Lombardia” in occasione dell’assemblea regionale a Milano, che si è svolta alla presenza del Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, del ministro delle Politiche Agricole Gian Marco Centinaio, dell’assessore regionale all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi Fabio Rolfi, dell’assessore regionale all’Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo, dell’assessore regionale al Territorio e Protezione Civile Pietro Foroni.

Sondrio e Varese

Si comincia dall’alto con la Strada del Vino e dei Sapori della Valtellina che corre per circa 200 chilometri e coinvolge in modo particolare l’area a Denominazione dei vini DOC e DOCG, dallo Sforzato di Valtellina fino al Rosso di Valtellina, senza dimenticare i prodotti tipici come la Bresaola IGP, il Bitto e il Casera entrambi DOP, le mele di Valtellina IGP e il Violino di Capra che finiscono sulle tavole insieme ai piatti della tradizione come i pizzoccheri o gli sciatt. La Strada dei Sapori delle Valli Varesine, invece, interessa l’intera porzione montana della provincia di Varese, andando a toccare i territori della Valceresio, Valcuvia, Valganna, Valmarchirolo e Valli del Luinese, per un totale di circa 150 chilometri. Tra i prodotti tipici della zona ci sono il Miele Varesino DOP, la Formaggella del Luinese DOP e il vino Ronchi Varesini IGT, ma anche il bruscitt (stufato di carne sminuzzata grossolanamente) e i biscotti Brutti e Buoni.

Bergamo e Brescia

In provincia di Bergamo – continua la Coldiretti regionale – si trova la Strada del Vino e dei Sapori della Valcalepio, che si estende su circa 100 chilometri lungo i quali è possibile degustare vini come il Valcalepio DOP e il Moscato Passito oppure formaggi come il Taleggio DOP, il Branzi, lo Strachitunt ma anche piatti tipici come i casoncelli e la polenta. C’è poi la Strada del Vino Franciacorta, lunga circa 80 chilometri in provincia di Brescia, il cui nome deriva dal latino “Francae curtes” ossia le corti affrancate, le piccole comunità di monaci benedettini che durante il Medioevo erano svincolate dai dazi commerciali di trasporto a condizione che bonificassero e lavorassero la terra a loro affidata. Su questa strada, oltre a visitare antiche abbazie e prestigiose cantine che offrono vini come il Franciacorta DOCG e il Sebino IGT, si possono assaporare formaggi come il Silter o il Grana Padano DOP e l’Olio Extravergine di Oliva Laghi Lombardi. Sempre in provincia di Brescia si trova poi la Strada del Vino Colli dei Longobardi, un itinerario enogastronomico di 90 chilometri tra il capoluogo bresciano e le ultime propaggini delle Prealpi. Un’area vocata sin dall’antichità alla produzione vitivinicola e alla gastronomia, che il turista può conoscere visitando le cantine e le trattorie dislocate lungo il percorso. Tra i tesori della tavola tipici di questa zona, salumi e insaccati ma anche i vini Botticino DOC, Capriano del Colle DOC, Montenetto di Brescia IGT e Ronchi di Brescia IGT. C’è poi – continua la Coldiretti regionale – la Strada dei Vini e dei Sapori del Garda che si sviluppa nell’entroterra della sponda lombarda del lago di Garda per circa 200 chilometri.

Mantova

Spostandosi verso Mantova – prosegue la Coldiretti – si incontra la Strada dei Vini e dei Sapori Mantovani, lunga circa 300 chilometri e che propone come prodotti il Grana Padano DOP e il Parmigiano Reggiano DOP, la Pera Mantovana IGP e la Cipolla di Sermide, la zucca e il melone mantovani, il Salame Mantovano ma anche diversi vini come il Garda Colli Mantovani DOC e il Lambrusco Mantovano DOC. A questa si aggiungono poi la Strada del Riso e dei Risotti Mantovani di circa 70 chilometri e la Strada del Tartufo Mantovano lunga 130 chilometri e che interessa la porzione estrema dalla provincia di Mantova al confine con l’Emilia, conosciuta come Oltrepò Mantovano.

Cremona, Lodi e Oltrepò Pavese

Ritornando verso Ovest – spiega la Coldiretti – ci si imbatte nella Strada del Gusto Cremonese nella Terra di Stradivari che con i suoi 560 chilometri è il sentiero del gusto più lungo dell’intera Lombardia. Un percorso che regala a chi lo attraversa sapori tradizionali come quelli dei tortelli cremaschi, dei marubini (un tipo di pasta ripiena), o come quelli del Torrone di Cremona, dei Baci di Cremona, del Cotechino cremonese, della cotognata o della Mostarda di Cremona. Tra Milano e Lodi si trova la Strada del Vino San Colombano e dei Sapori Lodigiani, lunga circa 120 chilometri, attraverso la quale al turista del gusto vengono offerti prodotti tipici come la Raspadura, il Granone Lodigiano, il vino San Colombano e il riso. Quest’ultimo si ritrova anche nella Strada del Vino e dei Sapori dell’Oltrepò Pavese, lunga circa 60 chilometri, nella quale si possono assaggiare tipicità come il Salame di Varzi DOP e il vino Oltrepò.

300 specialità riconosciute

Complessivamente – spiega la Coldiretti regionale – la Lombardia può contare su un tesoro enogastronomico costituito da oltre 300 specialità riconosciute e certificate: 20 DOP e 14 IGP , 41 vini a denominazione tra DOCG, DOC e IGT e 250 eccellenze agroalimentari tradizionali realizzate con metodi di lavorazione, conservazione e stagionatura consolidati da almeno 25 anni. “Sono tutti prodotti – commenta Ettore Prandini, Presidente di Coldiretti Lombardia – che si devono al lavoro di generazioni di agricoltori, impegnati a difendere la biodiversità dei nostri territori ma anche ad assecondarne tradizioni della tavola che affondano le radici nella storia locale”. Sul totale nazionale dei prodotti a denominazione riconosciuti dalla Commissione Europea, escludendo i vini, – precisa la Coldiretti – la Lombardia detiene il 12% delle DOP e l’11,6% delle IGP.

La storia dei territori

I prodotti tradizionali – continua la Coldiretti – raccontano e custodiscono la storia dei territori. È il caso ad esempio del Granone lodigiano o della Tortionata, specialità della provincia di Lodi o del Bagoss, un formaggio che rappresenta l’anima stessa del piccolo comune di Bagolino (Brescia) da cui prende il nome: Bagoss, infatti, è il termine con il quale gli abitanti di Bagolino indicano sè stessi nel dialetto locale. O come il Matusc, un formaggio antichissimo e povero che in passato i contadini tenevano per sé mentre al mercato vendevano il più pregiato bitto. Realizzato ancora oggi ad Albaredo (Sondrio) è il tipico prodotto di un’agricoltura a dimensione famigliare. Ci sono poi prodotti tradizionali dal nome curioso come la slinzega, salume prodotto in provincia di Sondrio così come il violino di capra, un prosciutto dalla forma particolare che ricorda quella dello strumento musicale, o come il sugolo mantovano, una conserva di mosto d’uva di Lambrusco. Non mancano poi prodotti tradizionali dai colori inconsueti come l’asparago rosa di Mezzago (Monza Brianza), la patata bianca di Oreno (Monza Brianza) e le patate viola di Campodolcino (Sondrio) coltivate nella frazione di Starleggia a oltre 1.500 metri di altitudine, conosciute anche per le loro proprietà antiossidanti.

Lombardia al secondo posto per produzione DOP/IGP

Secondo l’ultima Indagine Ismea-Qualivita – continua la Coldiretti – la Lombardia si trova al secondo posto nella classifica nazionale del valore della produzione DOP/IGP food, dietro solo all’Emilia Romagna, con un impatto economico pari a 1,5 miliardi di euro. Il valore dell’Italia è di circa 6,6 miliardi di euro, ciò significa che la Lombardia pesa per oltre il 20 per cento sul totale del Paese. I maggiori prodotti in termini di valore alla produzione sono il Grana Padano DOP, la Bresaola della Valtellina IGP, il Parmigiano Reggiano DOP e il Gorgonzola DOP. Scendendo nel dettaglio provinciale – afferma la Coldiretti – i due terzi del valore economico totale dei prodotti DOP/IGP della Lombardia sono realizzati in tre province: Brescia (422 milioni di euro), Mantova (384 milioni di euro) e Sondrio (234 milioni di euro). Per quel che riguarda il wine – conclude la Coldiretti – il valore alla produzione in Lombardia ammonta a 125 milioni di euro, un risultato che colloca la nostra regione al settimo posto in Italia. Le province che contribuiscono di più a questo risultato sono Brescia (58,1 milioni di euro), Pavia (51,5 milioni di euro) e Sondrio (6,3 milioni di euro).

Continua la lettura di Turismo Lombardia, 1500 km di strade dei Sapori e del Vino su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/cultura-e-turismo/turismo-lombardia-1500-km-di-strade-dei-sapori-e-del-vino/feed/ 0
Denunciati minorenni per furto aggravato e ricettazione https://giornaledicremona.it/cronaca/denunciati-minorenni-per-furto-aggravato-e-ricettazione/ https://giornaledicremona.it/cronaca/denunciati-minorenni-per-furto-aggravato-e-ricettazione/#respond Sun, 22 Jul 2018 08:00:36 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=10020 Denunciati due minorenni per furto e ricettazione di una bicicletta. Denunciati due minorenni Al termine di accertamenti, i militari hanno deferito in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria per i minori di Brescia, per i reati di furto aggravato e ricettazione: E.R.T., nato in Marocco 16 anni, residente a Cremona e A.H., nato e […]

Continua la lettura di Denunciati minorenni per furto aggravato e ricettazione su Giornale di Cremona.

]]>
Denunciati due minorenni per furto e ricettazione di una bicicletta.

Denunciati due minorenni

Al termine di accertamenti, i militari hanno deferito in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria per i minori di Brescia, per i reati di furto aggravato e ricettazione: E.R.T., nato in Marocco 16 anni, residente a Cremona e A.H., nato e residente a Cremona, di 17 anni.

Bicicletta rubata

Nel primo pomeriggio di giovedì 16 luglio, a Ostiano in via Croce 10, nei presso del parco acquatico “Aqua Park”, una 64enne pensionata del posto, ha notato la propria bicicletta da donna marca “Atala”, mentre era posteggiata ed assicurata alla griglia sita all’ingresso del parco mediante una catena antifurto. Bicicletta che le era stata rubata il 19 giugno in via Manzoni sempre ad Ostiano.

L’intervento dei Carabinieri

Sul posto sono intervenuti immediatamente i militari che, al termine di accertamenti, sono riusciti ad identificare E.R.T. quale autore del reato di furto della bicicletta in questione, rivenduta poi, dallo stesso pochi giorni dopo a A.H.. La refurtiva è stata restituita alla legittima proprietaria.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Denunciati minorenni per furto aggravato e ricettazione su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/cronaca/denunciati-minorenni-per-furto-aggravato-e-ricettazione/feed/ 0
Ruba Gratta e Vinci per un valore di 100 euro, denunciata https://giornaledicremona.it/cronaca/ruba-gratta-e-vinci-per-un-valore-di-100-euro-denunciata/ https://giornaledicremona.it/cronaca/ruba-gratta-e-vinci-per-un-valore-di-100-euro-denunciata/#respond Sun, 22 Jul 2018 07:23:16 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=10017 Ruba Gratta e Vinci per un valore di 100 euro, denunciato una pregiudicata 43enne. Ruba Gratta e Vinci A Grontardo è stata denunciata per il reato di furto con destrezza all’interno di esercizio commerciale, F.S., una pregiudicata 43enne, residente a Pieve d’Olmi. La donna, approfittando della distrazione della proprietaria di bar tabaccheria, intenta nel confezionamento […]

Continua la lettura di Ruba Gratta e Vinci per un valore di 100 euro, denunciata su Giornale di Cremona.

]]>
Ruba Gratta e Vinci per un valore di 100 euro, denunciato una pregiudicata 43enne.

Ruba Gratta e Vinci

A Grontardo è stata denunciata per il reato di furto con destrezza all’interno di esercizio commerciale, F.S., una pregiudicata 43enne, residente a Pieve d’Olmi. La donna, approfittando della distrazione della proprietaria di bar tabaccheria, intenta nel confezionamento di alcuni alimenti presso il banco di mescita, ha rubato cinque gratta e vinci per un valore complessivo di euro 100 dileguandosi subito dopo.

Refurtiva recuperata

I Carabinieri intervenuti sul luogo, hanno rintracciato poco dopo la 43enne e recuperato la refurtiva che è stata restituita alla legittima proprietaria.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Ruba Gratta e Vinci per un valore di 100 euro, denunciata su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/cronaca/ruba-gratta-e-vinci-per-un-valore-di-100-euro-denunciata/feed/ 0
Arredare casa, vincono sempre gli evergreen https://giornaledicremona.it/casa/arredare-casa-evergreen/ Sun, 22 Jul 2018 06:51:22 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=10014 Arredare casa non è certo semplice. E per completare al meglio la propria abitazione occorre affidarsi a professionisti qualificati che diano giusti consigli. Ogni casa dovrà rispecchiare la personalità e i gusti di chi la abiterà. Tante le proposte che le migliori aziende del settore dell’arredamento propongono in questo periodo, ma per il momento ad […]

Continua la lettura di Arredare casa, vincono sempre gli evergreen su Giornale di Cremona.

]]>
Arredare casa non è certo semplice. E per completare al meglio la propria abitazione occorre affidarsi a professionisti qualificati che diano giusti consigli. Ogni casa dovrà rispecchiare la personalità e i gusti di chi la abiterà. Tante le proposte che le migliori aziende del settore dell’arredamento propongono in questo periodo, ma per il momento ad andare ancora per la maggiore sono ancora lo stile country e quello moderno. Due modi di concepire l’abitare completamente differenti tra loro e che forse anche per questo continuano a riscuotere consensi. Ecco qualche indicazione per chi non ha le idee chiare.

Arredare casa con l’arte povera o country

Sono mobili che riproducono gli stili tradizionali. Prodotti realizzati utilizzando legno massiccio (noce, ciliegio, salice e castagno) per garantire solidità e lunga durata. Se dovessimo sinteticamente definire questo genere di mobili, diremmo che sono dalle linee semplici, ma di sicura qualità. Il valore della tradizione trova nella linearità e nella solidità delle forme la giusta espressione dello stile di un tempo. Sono strutture che richiamano ad atmosfere del passato; atmosfere che però si richiamano anche alle più moderne innovazioni. E così passato e futuro convivono in un unico ambiente. Alla cucina dalle linee classiche, con telaio in legno massello e bugna impiallacciata, conferisce un importante tocco di eleganza in più la vetrinetta serigrafata.

Lo stile rustico

E poi ecco le mensole a balconcino e le ante dalle basi traforate. Si sta diffondendo, inoltre, uno stile detto rustico caratterizzata da decori equestri sui vetri acidati, cornici e «cimasa» sagomata, che arricchiscono pensili, scolapiatti e piattaia a giorno dallo stile inconfondibile. Per una interpretazione ancor più fedele della cucina di una volta, i mobili sottolavello e sottocottura a giorno, abbinati ai blocchi di lavaggio e cottura in graniglia di marmo, hanno tendine sui tre lati che (per chi bada anche ai minimi dettagli) sono coordinate con il tessuto dei cuscini adagiati sulle sedie, ovviamente in legno come il tavolo in stile country. Alla cappa classica si può sostituire quella «a trombone».

Arredare casa con mobili moderni

Sono razionali e semplici, modulari e componibili. I mobili moderni godono di queste caratteristiche e da esse non possono prescindere. La forma torna a prediligere leggerezza e rigore, rafforzate dalla presenza del colore (blu, sabbia, verde mela, giallo vaniglia, verde acquamarina).
Mobili sobri e composti, ma non per questo meno affascinanti, accompagnano alla notevole componibilità una particolare capacità di organizzare gli spazi e di inventare piacevoli soluzioni come vani aperti, boiserie, basi bombate, vetrine leggermente curve, spazi attrezzati, pratici cassettini, particolari elementi a tavolino e utili ripiani.

Sfruttare lo spazio

Tutto lo spazio è sfruttato a dovere con vetrine che si alternano vicendevolmente ai ripiani dando conferma della flessibilità di siffatte costruzioni. Il noce nazionale o il ciliegio vestono i singoli pezzi che arredano la casa abbinando alla solidità del costrutto una raffinata eleganza. La cucina moderna presenta linee pulite ed essenziali. E’ molto accessoriata e tecnologica (dotata, per esempio, di diversi cassettoni e pensili con anta in vetro grazie ai quali è possibile mantenere tutto a vista).

L’alluminio

L’utilizzo dell’alluminio come materiale protagonista dona all’assieme un’impronta di eleganza asettica e funzionale: la satinatura del metallo può essere abbinata alla laccatura di mensole e cassetti o alla finitura metallizzata che garantisce una singolare lucentezza a tutti gli elementi; il telaio delle ante è in alluminio; l’alternanza tra laccato e vetro satinato spezza il ritmo della composizione; la predisposizione preliminare permette di utilizzare i vari accessori con movimenti semplici e fluidi. Nelle camere da letto moderne le esigenze di funzionalità e di estetica sono sapientemente fuse in armoniche soluzioni.

Continua la lettura di Arredare casa, vincono sempre gli evergreen su Giornale di Cremona.

]]>
Tivoli Seoul, Ssangyong celebra le sue origini https://giornaledicremona.it/motori/tivoli-seoul-ssangyong-origini/ Sun, 22 Jul 2018 06:38:00 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=10011 Continua la serie di edizioni limitate di SsangYong. Dopo la presentazione ad inizio giugno di Tivoli Black Edition, la K Collection della Casa automobilistica coreana prosegue con una celebrazione delle proprie origini. Aggiungendo ulteriore carattere ad un modello che fa proprio della grinta e della personalizzazione i suoi tratti distintivi. Ecco la Tivoli Seoul. Tivoli Seoul, si arricchisce […]

Continua la lettura di Tivoli Seoul, Ssangyong celebra le sue origini su Giornale di Cremona.

]]>
Continua la serie di edizioni limitate di SsangYong. Dopo la presentazione ad inizio giugno di Tivoli Black Edition, la K Collection della Casa automobilistica coreana prosegue con una celebrazione delle proprie origini. Aggiungendo ulteriore carattere ad un modello che fa proprio della grinta e della personalizzazione i suoi tratti distintivi. Ecco la Tivoli Seoul.

Tivoli Seoul, si arricchisce la K Collection

Nuovo look e allestimenti personalizzati per Tivoli K Collection Seoul che si colora con le tinte della bandiera della Repubblica Coreana. Due nuove versioni. Blu con tetto bianco e specchietti rossi o rossa con tetto bianco e specchietti blu per esaltare con stile le origini di un’auto dal carattere vivace che non passa inosservata. Tre le motorizzazioni, tutte 1.6 (benzina, diesel e bi-fuel benzina/GPL). Ma, oltre ai colori, elementi come il badge personalizzato sui montanti posteriori danno a Tivoli Seoul quel tocco di “coreanità” che la rende davvero unica, in particolar modo se si pensa che lo speciale allestimento sarà, come tutti quelli della K Collection, in edizione limitata.

Dal Dandy Blue al FlamingRed

Tivoli Seoul mette ancora più brio ad uno dei modelli più colorati della gamma SsangYong. Grazie alle speciali verniciature metallizzate «Dandy Blue» e «FlamingRed», alle luci diurne al led, ai vetri privacy, ai cerchi in lega leggera da 18″ con taglio diamantato silver. Questa nuova personalizzazione di Tivoli si caratterizza ulteriormente per gli specchietti a cromatura invertita nelle due versioni rispetto al colore della scocca. Conservando i sistemi di sicurezza top di gamma di Tivoli ed un sistema di entertainment che unisce utilità a divertimento.

Per un target giovane e dinamico

Se la sicurezza è garantita da Forward Collision Warning, frenata automatica A.E.B.S(Autonomous Emergency Braking System), E.S.P. (Sistema di controllo della stabilità), B.A.S. (Sistema di assistenza della forza frenante), Sistema di controllo totale della trazione (F.T.C.S.). E poi dispositivo di assistenza in salita (H.S.A). Nell’abitacolo il divertimento è assicurato dallo Smart Audio System 7″ Touch screen, radio con MP3, prese HDMI / USB e 6 altoparlanti, il Bluetooth con comandi al volante, cruise control e computer di bordo completati dalla retrocamera per visione posteriore. Tivoli Seoul si rivolge ad un target dinamico e giovane strizzando l’occhio anche al pubblico femminile molto attento allo stile originale ed espressivo della propria personalità e creatività.

Continua la lettura di Tivoli Seoul, Ssangyong celebra le sue origini su Giornale di Cremona.

]]>
Nuova Nissan Leaf, l’auto elettrica più venduta in Europa https://giornaledicremona.it/motori/nuova-nissan-leaf-lauto-elettrica-piu-venduta-in-europa/ Sun, 22 Jul 2018 06:28:51 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=10008 La nuova Nissan LEAF è da sempre l’auto elettrica più venduta al mondo e in Italia e ora, nella prima metà dell’anno, anche in Europa: la vettura elettrica a zero emissioni continua a conquistare clienti in tutto il continente. Tra gennaio e giugno 2018 sono stati immatricolati in Europa oltre 18.000 nuovi esemplari di Nissan […]

Continua la lettura di Nuova Nissan Leaf, l’auto elettrica più venduta in Europa su Giornale di Cremona.

]]>
La nuova Nissan LEAF è da sempre l’auto elettrica più venduta al mondo e in Italia e ora, nella prima metà dell’anno, anche in Europa: la vettura elettrica a zero emissioni continua a conquistare clienti in tutto il continente. Tra gennaio e giugno 2018 sono stati immatricolati in Europa oltre 18.000 nuovi esemplari di Nissan LEAF. I clienti europei hanno ordinato in totale più di 37.000 nuove LEAF dall’inizio delle vendite avviate lo scorso ottobre 2017.

Nuova Nissan Leaf, i numeri in Italia

In Italia Nissan ha immatricolato 2.600 Nissan LEAF dal lancio ad oggi. Confermandosi come l’auto 100% elettrica più venduta nel nostro paese e dallo scorso dicembre ha registrato circa 1.500 ordini per il nuovo modello di Nissan LEAF, pari a circa 2 volte il numero delle unità vendute negli ultimi 2 anni. La nuova Nissan LEAF garantisce sostenibilità, piacere di guida, sicurezza e connettività. Oltre alle straordinarie prestazioni di un propulsore 100% elettrico, nuovo design e sistemi avanzati di assistenza alla guida. La batteria da 40 kWh offre un’autonomia di percorrenza pari a 270 chilometri nel percorso combinato e 389 chilometri in città, conformemente al nuovo standard europeo WLTP in materia di emissioni ed economia dei consumi.

I premi ricevuti

Il veicolo 100% elettrico ha conquistato diversi riconoscimenti per le sue tecnologie rivoluzionarie, le prestazioni e il nuovo design. Tra questi emergono il premio “2018 World Green Car”, conferito al Salone dell’Auto di New York, le “5 stelle per la sicurezza” assegnate sia dall’European New Car Assessment Programme sia dal Japan New Car Assessment Program e di recente in Italia l’Infomotori Web Award (IWA) 2018. La nuova LEAF è l’icona della Nissan Intelligent Mobility. La roadmap strategica che si propone di ridefinire il modo in cui i veicoli sono guidati, alimentati e integrati nella società. Vanta una serie di tecnologie innovative senza precedenti, come Nissan ProPILOT, ProPILOT Park e e-Pedal, che stanno riscuotendo un enorme successo tra i clienti. A oggi il 72% dei proprietari di LEAF ha scelto la tecnologia avanzata di assistenza alla guida ProPILOT, disponibile come optional.

Un fenomeno globale

La forte domanda che ha interessato la nuova Nissan LEAF nei primi sei mesi dell’anno ne consolida la posizione di auto elettrica più venduta al mondo. Con oltre 340.000 unità vendute su scala globale dal lancio della prima LEAF nel 2010. Di recente, la casa automobilistica ha consegnato la 100.000a Nissan LEAF a un cliente europeo.

Continua la lettura di Nuova Nissan Leaf, l’auto elettrica più venduta in Europa su Giornale di Cremona.

]]>
Pronti 3,6 milioni di euro per le piste ciclabili in Lombardia https://giornaledicremona.it/economia/pronti-36-milioni-di-euro-per-le-piste-ciclabili-in-lombardia/ https://giornaledicremona.it/economia/pronti-36-milioni-di-euro-per-le-piste-ciclabili-in-lombardia/#respond Sun, 22 Jul 2018 06:21:20 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=10002 È stato presentato in settimana il bando per il miglioramento e la messa in sicurezza delle piste ciclabili in ambito urbano: oltre 3,6 milioni di euro, di cui 2,8 provenienti dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti (MIT) e 800.000 dalla Regione Lombardia. Bando per le piste cicliabili Il bando è stato presentato durante la conferenza […]

Continua la lettura di Pronti 3,6 milioni di euro per le piste ciclabili in Lombardia su Giornale di Cremona.

]]>
È stato presentato in settimana il bando per il miglioramento e la messa in sicurezza delle piste ciclabili in ambito urbano: oltre 3,6 milioni di euro, di cui 2,8 provenienti dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti (MIT) e 800.000 dalla Regione Lombardia.

Bando per le piste cicliabili

Il bando è stato presentato durante la conferenza stampa “Piste ciclabili: più aria pulita e meno incidenti – progetti e risorse per nuovi interventi in Lombardia”, tenuta giovedì 19 luglio, a Palazzo Lombardia dagli assessori regionali Riccardo De Corato (Sicurezza, Polizia Locale e Immigrazione) e Raffaele Cattaneo (Ambiente e Clima).

Un provvedimento per tutti i Comuni

Grazie al contributo regionale, è stato possibile estendere il provvedimento anche a quei Comuni che sarebbero stati esclusi dai criteri di ammissibilità del MIT (Comuni capoluogo, ai Comuni con oltre 10.000 abitanti ed ai raggruppamenti tra Comuni aventi popolazione superiore a 20.000 abitanti) ossia ai Comuni con popolazione residente tra i 10.000 e i 20.000 abitanti, che potranno accedere ad un finanziamento sino al 50% del costo del progetto, per un importo massimo di 40.000 euro.

I due benefici del cofinanziamento

Il cofinanziamento riguarda interventi come il completamento di piste ciclabili esistenti, gli attraversamenti ai semafori, i sovra e i sottopassi. Per partecipare i Comuni possono fare domanda on line sulla piattaforma SIAGE entro il 14 settembre. Due i benefici: la diminuzione degli incidenti e il miglioramento della qualità dell’aria derivante dall’aumento della ciclabilità.

Incidenti in bicicletta: dati allarmanti

“Regione Lombardia – ha detto l’assessore alla Sicurezza, Riccardo De Corato – sulla base dei dati Istat disponibili, ha riscontrato preoccupanti indici di incidentalità stradale riferiti ai ciclisti anche in Comuni con popolazione inferiore a 20.000 abitanti. Tra le vittime della strada sono i ciclisti quelli che registrano un maggior aumento di mortalità (+ 9,6% nel 2016). Dati allarmanti tanto che il Piano Nazionale della Sicurezza Stradale si propone di ridurre almeno del 60% la mortalità tra i ciclisti in Italia. Solo in Lombardia – ha proseguito l’assessore – nel triennio 2014-2016, la stima del costo sociale legato ai sinistri 1 miliardo di euro relativo al coinvolgimento di ciclisti. Nel 2016 il 60% dei decessi si è verificato tra ciclisti ultra 65enni, circa il quadruplo rispetto alle altre fasce di età, mentre i ciclisti adulti, tra i 45 e i 64 anni, presentano una percentuale di feriti pari al 30% del totale”.  Una ricerca a cura di Fiab (Federazione italiana amici della bicicletta), dimostra, peraltro, la correlazione tra aumento del numero di ciclisti e riduzione degli incidenti, in base ad un confronto sulle statistiche di mortalità in diversi Paesi per unità di spostamento e quelle della composizione modale degli spostamenti. Secondo l’ultimo rapporto sulla mobilità in Italia (2017) di Isfort (Istituto superiore formazione ricerca trasporti), la composizione modale in Italia supera di poco il 4%. Mentre in Germania, già attiva sul tema da anni, tanto che si sono posti l’obiettivo di raddoppiare la composizione modale dal 10% al 20%, in Italia si punta al traguardo del 15% per i prossimi anni.

La prevenzione abbatte i costi sociali

“Oltre all’inaccettabile costo che si paga in vite umane l’incidentalità stradale produce dei costi sociali elevatissimi che gravano su tutta la collettività – ha detto Riccardo De Corato – Solo in Lombardia nel triennio 2014-2016, la stima del costo sociale legato ai sinistri stradali con coinvolte delle persone risulta di poco inferiore ai 9 miliardi di euro, dei quali quasi 1 miliardo è relativo al coinvolgimento di ciclisti. In ogni caso, da non dimenticare mai è che al di là dei numeri e delle statistiche asettiche, dietro a questi eventi, si celano drammi umani che segnano le persone e le loro famiglie, a volte per tutta la vita. Proprio per questo – ha continuato – Regione Lombardia ha sempre cercato, con le risorse disponibili, di sostenere le Amministrazioni locali attraverso bandi, come questo, per il cofinanziamento di interventi infrastrutturali per il contrasto dei fattori di rischio a cui sono esposte le categorie di utenza cosiddette “deboli”, tra le quali vanno annoverate senz’altro anche quella dei ciclisti”.

Più ciclisti, meno inquinamento

Regione Lombardia, con una simulazione Inemar (Inventario emissioni aria di Arpa) ha calcolato che, se solo il 5% degli automobilisti nei centri urbani della Lombardia abbandonasse l’auto per la bicicletta, avremmo in termini percentuali le seguenti riduzioni di emissioni inquinanti in due città campione: – 3.8 % di PM10, -8% di CO2 e -11% di ossidi di azoto su Milano; -30% di PM10, -42% di CO2 e -90% di ossidi di azoto su Cremona. In Italia, secondo Isfort, la distanza totale percorsa in bici e’ pari a 5milioni e 700.000 Km e sul totale della popolazione mobile (79%), gli spostamenti in bicicletta costituiscono il 3,6%, che sale al 5,7% su scala urbana. Per stimare il risparmio di carburante collegato all’uso della bicicletta, il primo Rapporto sull’economia della bici in Italia e sulla ciclabilità nelle città (Legambiente 2017) ha applicato il modello di calcolo europeo predisposto da ECF (European Cyclists’ Federation) calcolando un risparmio pari a 652.600 tonnellate di CO2 non immesse nell’atmosfera grazie agli attuali livelli di ciclabilità.

Un bando per migliorare la qualità dell’aria

“Solo intervenire sulla messa in sicurezza delle piste ciclabili – ha commentato l’assessore all’Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo – aiuta concretamente la mobilità dolce che fa bene alla salute, fa bene all’ambiente e quindi dobbiamo sostenerla il più possibile. Il particolare interesse dedicato da Regione Lombardia alle aree urbane può contribuire ad abbassare i livelli di emissioni nelle città dove i valori sono generalmente più critici. La qualità dell’aria in Lombardia – ha proseguito – è migliorata, ma servono politiche efficaci per contrastare gli ultimi inquinanti come le polveri sottili e gli ossidi di azoto che fanno registrare ancora livelli non soddisfacenti. Gli enti locali hanno una grande responsabilità e le risorse stanziate attraverso questo bando supportano i Comuni ad affrontare i necessari interventi per la sicurezza dei ciclisti e per il raggiungimento degli obiettivi posti dalla Commissione europea”.

Un miglioramento delle piste ciclabili: la lunghezza

Uno degli obiettivi, ovvero l’aumento della ciclabilità, può essere reso possibile grazie anche alla lunghezza delle piste ciclabili che negli ultimi anni continua a crescere. Un recente studio ha rilevato che in Italia dal 2011 al 2016 la lunghezza delle piste ciclabili nei comuni capoluogo di provincia sia passata da 3.592,2 km a 4.370,1 km, con un aumento del 21,7%. Infatti, gli ultimi dati rilevati dal Centro Studi Continental mostrano aumenti a doppia cifra in tutti i capoluoghi di provincia lombardi.

Continua la lettura di Pronti 3,6 milioni di euro per le piste ciclabili in Lombardia su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/economia/pronti-36-milioni-di-euro-per-le-piste-ciclabili-in-lombardia/feed/ 0
Come fare le pizzette montanare https://giornaledicremona.it/cucina/come-fare-le-pizzette-montanare/ Sun, 22 Jul 2018 06:18:09 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=10003 Se siete da soli e desiderate togliervi uno sfizio, se avete un po di tempo libero, se volete sorprendere i vostri amici con una specialità tanto tradizionale quanto… insolita, ecco a voi la ricetta per la preparazione delle pizzette montanare. Ecco come fare le pizzette montanare. Come fare le pizzette montanare Per l’impasto servono 800 […]

Continua la lettura di Come fare le pizzette montanare su Giornale di Cremona.

]]>
Se siete da soli e desiderate togliervi uno sfizio, se avete un po di tempo libero, se volete sorprendere i vostri amici con una specialità tanto tradizionale quanto… insolita, ecco a voi la ricetta per la preparazione delle pizzette montanare. Ecco come fare le pizzette montanare.

Come fare le pizzette montanare

Per l’impasto servono 800 gr. di farina 0, 200 gr. di farina 00, 50 gr. di lievito di birra, 200 gr. di latte,1 cucchiaio di zucchero, 1 cucchiaio raso di sale fino, 50 gr. di olio, 350 gr. di acqua. Stemperare il lievito in un po’ di acqua tiepida , unirvi una manciata di farina fino ad avere un impasto fluido ma omogeneo, coprire e lasciare riposare almeno 1/2 ora. Mettere la farina sulla spianatoia, aggiungere gli ingredienti rimasti e la pasta già lievitata. Impastate con energia fino ad avere un impasto morbido ed elastico che ben si stacchi alla spianatoia. Ponete il tutto in una terrina, incidetevi una croce e coprite, lasciando lievitare almeno 2 ore.

Che cosa serve per il condimento

Intanto, per il condimento preparate un buon sugo di pomodoro con olio aglio e basilico. A questo punto, con l’impasto formate delle palline del diametro di 10 cm. Aprite l’impasto con le mani in modo da formare una bella pizzetta rotonda e friggete in olio bollente. Quando è pronta mettete sulla pizzetta il pomodoro e un pò di mozzarella o formaggio.

Continua la lettura di Come fare le pizzette montanare su Giornale di Cremona.

]]>
Il gelato artigianale fa bene alla salute https://giornaledicremona.it/cucina/il-gelato-artigianale-fa-bene-alla-salute/ Sun, 22 Jul 2018 06:05:34 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9999 Il gelato artigianale? Può essere alimento perfetto anche per sostituire un pasto e per di più è sano e nutriente. I maestri gelatieri italiani propongono gusti diversi, dai più classici a quelli più innovativi, ma tutti con un unico denominatore comune: sono buoni e fanno bene. Forse non tutti sanno infatti che il buon gelato […]

Continua la lettura di Il gelato artigianale fa bene alla salute su Giornale di Cremona.

]]>
Il gelato artigianale? Può essere alimento perfetto anche per sostituire un pasto e per di più è sano e nutriente. I maestri gelatieri italiani propongono gusti diversi, dai più classici a quelli più innovativi, ma tutti con un unico denominatore comune: sono buoni e fanno bene. Forse non tutti sanno infatti che il buon gelato fa bene alla mente e anche al corpo. Alla mente perché rigenera l’umore, al corpo perché è ricco di sostanze nutritive fondamentali. Latte, panna, uova, zucchero e/o frutta sono gli ingredienti naturali necessari per prepararlo.

Il gelato artigianale, un alimento completo

Oggi è possibile mangiare il gelato artigianale in centinaia di gusti diversi, realizzati con cura e amore dai nostri maestri gelatieri. I suoi maggiori «estimatori» solitamente si distinguono fra coloro che amano i gusti a base crema (fiordilatte, cioccolato …) morbidi, ricchi e nutrienti; e chi invece preferisce i sorbetti alla frutta (composti da acqua, zucchero e frutta) più leggeri e dissetanti. In Italia siamo da sempre grandi consumatori di gelato: per i bambini è una merenda ideale, per i più grandi un piacere quasi irrinunciabile, soprattutto in primavera e in estate (anche se la bella stagione si lascia un po’ a desiderare come quest’anno…). Potremmo definirlo un alimento completo a tutti gli effetti, ottimo sia per i grandi che per i più piccini.

Ideale per una dieta ben equilibrata

Il valore energetico del gelato a base di latte è pari a circa 220 calorie per 100 grammi di prodotto; leggermente più basso quello del sorbetto alla frutta, che si ferma a circa 168 calorie per 100 grammi. Apporta principi nutritivi in forma digeribile e assimilabile, ideale per una dieta ben equilibrata. Proteine, carboidrati, lipidi zuccheri solubili, vitamine sono contenuti nei diversi gusti. Le proteine sono indispensabili per i bambini nella fase della crescita: sono costituite da catene di composti più semplici detti «aminoacidi». I carboidrati (o glucidi) si dividono in zuccheri semplici e zuccheri composti o amidi: entrambi i gruppi hanno una funzione energetica. Gli zuccheri semplici possono essere monosaccaridi (glucosio, fruttosio, galattosio) o disaccaridi (lattosio, saccarosio, maltosio).

Ulteriori benefici

Gli amidi sono formati da lunghe catene di piccole unità, costituite da zuccheri semplici. Anche i grassi (o lipidi) sono «fornitori di energia» ma, a parità di peso, ne forniscono circa il doppio rispetto ai carboidrati. Sono trasportatori della vitamina A, D, E, e K. Le vitamine sono sostanze di cui l’organismo necessita poiché regolano il funzionamento di tutti i processi vitali. Possono essere assimilate mediante l’assunzione di frutta e verdura. La loro mancanza può provocare vere e proprie malattie, nonché l’arresto della crescita nei bambini. Infine i sali minerali, indispensabili all’organismo, hanno la funzione di rafforzare le ossa e i denti e di affiancarsi ai globuli rossi nella composizione del sangue. Si trovano in vari alimenti come il latte e i suoi derivati (calcio, fosforo potassio).

Regaliamoci un po’ di relax

Con un gelato artigianale vi regalerete un po’ di relax mentre tutto corre intorno a voi basterà assaporare il gusto prescelto e chiudere un attimo gli occhi. Fragola, limone, lampone, mirtilli, more, menta, mela, arancia, liquirizia, frutti di bosco, pistacchio, fiordilatte, crema, cioccolato, tiramisù, stracciatella, gianduia, cocco, perfino la rosa… e sono altre decine i gusti che per questione di spazio e di memoria non sono in questo elenco. Per assaggiare tutti i gusti nella vostra gelateria di fiducia, non basterà l’intera estate!

Continua la lettura di Il gelato artigianale fa bene alla salute su Giornale di Cremona.

]]>
Sistemi antintrusione per la casa d’estate https://giornaledicremona.it/casa/sistemi-antintrusione-per-la-casa-destate/ Sun, 22 Jul 2018 05:55:56 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9996 Le statistiche parlano chiaro: 70 abitazioni su 1000 in un anno vengono visitate dai ladri. Un furto ogni due minuti: una media che ha dell’incredibile. Come risolvere il problema? Ecco allora i sistemi antintrusione per la casa, utili soprattutto d’estate. Recenti statistiche dicono che le abitazioni provviste di un sistema di allarme hanno 4 volte […]

Continua la lettura di Sistemi antintrusione per la casa d’estate su Giornale di Cremona.

]]>
Le statistiche parlano chiaro: 70 abitazioni su 1000 in un anno vengono visitate dai ladri. Un furto ogni due minuti: una media che ha dell’incredibile. Come risolvere il problema? Ecco allora i sistemi antintrusione per la casa, utili soprattutto d’estate. Recenti statistiche dicono che le abitazioni provviste di un sistema di allarme hanno 4 volte meno probabilità di subire un furto.
La maggioranza dei colpi messi a segno sono opera di malviventi dilettanti, i quali usano metodi che sono senza dubbio grossolani e brutali.

L’importanza dei sistemi antintrusione

Infatti spaccano, mettono a soqquadro, non esitano a malmenare le persone e spesso il danno provocato supera di gran lunga l’entità del loro «bottino». Per scoraggiare i delinquenti e farli desistere dall’azione a volte sono utili una buona porta blindata, robuste inferriate alle finestre e alle altre aperture della casa, il suono di una sirena antifurto possibilmente collegato con le forze di vigilanza e l’accensione delle luci… E’ importante che tutta la casa abbia lo stesso livello di protezione, adeguato al rischio reale esistente, per cui una buona difesa attiva e passiva si dimostra particolarmente efficiente.

Il sistema perimetrico

Un impianto antifurto efficace può essere realizzato con protezione perimetrica oppure volumetrica. Se proprio si vuole “esagerare” è possibile realizzare un impianto misto che preveda l’installazione di un mix di sistemi antintrusione. Il sistema perimetrico, grazie a una rete di sensori, “scatta” nel momento in cui dalle porte o dalle finestre entra un estraneo nell’abitazione. I sensori vengono incorporati negli infissi e non ne condizionano l’aspetto estetico. Il sistema perimetrico può essere attivato anche quando la casa è abitata, magari nottetempo: una caratteristica rassicurante particolarmente per tutti coloro che sono in casa da soli e temono la visita dei soliti ignoti.

E quello volumetrico

Il sistema volumetrico, dal canto suo, si accorge della presenza di un intruso cogliendo differenze di temperature o spostamenti d’aria. I sensori, in questo caso, sono piazzati in aree di passaggio obbligate come i corridoi, gli ingressi e le anticamere. I cambi di temperatura vengono letti da sensori all’infrarosso, mentre il movimento d’aria dagli apparati a microonde. In questo settore esistono anche sensori a doppia tecnologia: a microonde e all’infrarosso. La gestione dell’impianto antifurto può essere effettuata sia via cavo che via radio. La soluzione via cavo garantisce minimi costi di gestione e scarsa manutenzione. I sistemi radio, dal canto loro, se sono dell’ultima generazione non sono perturbabili in alcun modo.

Le forze dell’ordine

Praticamente tutti i sistemi dall’allarme sono collegabili via telefono a una centrale operativa (carabinieri, polizia, sicurezza privata, numeri personali…). Il combinatore telefonico che generalmente si installa in queste circostanze può anche essere collegato a una linea cellulare. Grazie ad esso le forze dell’ordine sono avvisate anche qualora i ladri abbiano tagliato i fili del telefono. Ribadiamo nuovamente che il grado di “inviolabilità” della vostra abitazione dovrà essere commisurato al valore degli oggetti che custodisce: più sono preziosi i beni più dovrete pensare di proteggere la vostra casa. Infine, nel caso risediate in una zona a rischio vi consigliamo vivamente un sistema antintrusione da azionare anche di notte per difendere voi stessi e la vostra famiglia dagli attacchi dei malintenzionati purtroppo sempre più frequenti anche dalle nostre parti.

Continua la lettura di Sistemi antintrusione per la casa d’estate su Giornale di Cremona.

]]>
Auto contro moto, paura per un 63enne SIRENE DI NOTTE https://giornaledicremona.it/cronaca/auto-contro-moto-paura-per-un-63enne-sirene-di-notte/ https://giornaledicremona.it/cronaca/auto-contro-moto-paura-per-un-63enne-sirene-di-notte/#respond Sun, 22 Jul 2018 05:54:29 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9993 Auto contro moto, soccorso e trasportato in ospedale un uomo di 63 anni. Auto contro moto Paura per un uomo di 63 anni dopo che intorno all’1.30 è andato a scontrarsi, mentre era in sella alla sua moto, con un’autovettura. E’ successo in via Capergnanica a Crema. Allertati i soccorsi in codice rosso, prontamente giunti […]

Continua la lettura di Auto contro moto, paura per un 63enne SIRENE DI NOTTE su Giornale di Cremona.

]]>
Auto contro moto, soccorso e trasportato in ospedale un uomo di 63 anni.

Auto contro moto

Paura per un uomo di 63 anni dopo che intorno all’1.30 è andato a scontrarsi, mentre era in sella alla sua moto, con un’autovettura. E’ successo in via Capergnanica a Crema. Allertati i soccorsi in codice rosso, prontamente giunti sul posto con un’ambulanza e un mezzo di soccorso avanzato. Fortunatamente la situazione si è dimostrata meno preoccupante del previsto e il 63enne è stato trasferito al pronto soccorso dell’ospedale cittadino in codice verde. I rilievi di legge sono stati effettuati dal Commissariato di Crema.

Intossicazione etilica

Poco prima delle 4.30 di quest anotte, una donna di 33 anni è stata soccorsa in Grasselli Barni a San Giovanni in Croce. La 33enne che presentava i chiari sintomi di un’intossicazione etilica è stata trasferita presso il pronto soccordo dell’ospedale di Casalmaggiore in codice verde.

Aggressione a Casalmorano

Nella nottata, precisamente all’1.16, si è verificato un evento violento classificato come “Aggressione” a Casalmorano. A farne le spese è stato un uomo di 47 anni soccorso in via Roma. Gli operatori del 118 giunti sul posto con un’ambulanza, e accertate le reali condizioni del coinvolto, ne hanno disposto il trasferimento presso l’ospedale di Cremona in codice verde per controlli e accertamenti. Allertata la compagnia dei Carabinieri di Cremona.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Auto contro moto, paura per un 63enne SIRENE DI NOTTE su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/cronaca/auto-contro-moto-paura-per-un-63enne-sirene-di-notte/feed/ 0
Come avere una abbronzatura perfetta e in sicurezza https://giornaledicremona.it/salute/come-avere-una-abbronzatura-perfetta-e-in-sicurezza/ Sun, 22 Jul 2018 05:44:34 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9990 Come avere una abbronzatura perfetta e in totale sicurezza? Siamo in estate, tempo di solleone e mai come in questo periodo bisogna coniugare bellezza con benessere e salute. Abbronzarsi è rilassante, riposante e un «must» ma si sa che non è proprio il massimo per la nostra pelle. Soprattutto se si tende a esagerare. Ecco […]

Continua la lettura di Come avere una abbronzatura perfetta e in sicurezza su Giornale di Cremona.

]]>
Come avere una abbronzatura perfetta e in totale sicurezza? Siamo in estate, tempo di solleone e mai come in questo periodo bisogna coniugare bellezza con benessere e salute. Abbronzarsi è rilassante, riposante e un «must» ma si sa che non è proprio il massimo per la nostra pelle. Soprattutto se si tende a esagerare. Ecco dunque cosa bisognerebbe fare per piacersi belli scuri e non farsi male.

Come avere una abbronzatura perfetta

I medici e i dermatologi consigliano di consumare cibi che favoriscano l’abbronzatura: frutta e verdura fresca di stagione come angurie, meloni, pesche e albicocche che contengono molte vitamine e sali minerali; fra ortaggi preferire le carote cotte (ma anche crude, che risultano dissetanti) con un filo d’olio: esse sono una fonte preziosa di betacarotene che stimola la melanina. Anche i pomodori fanno molto bene perché contengono un antiossidante che impedisce l’azione dei radicali liberi. Mangiare una manciata di mandorle al giorno la settimana prima di partire per le vacanze aiuta il corretto sviluppo delle cellule, in quanto racchiudono acidi grassi utili per un’epidermide sana. Ricordarsi di bere molto, anche se sembra di non avere sete: l’idratazione è importante e comincia dall’interno, servono circa due litri di acqua al giorno (pasti compresi).

L’evoluzione dell’abbronzatura

Guardare la propria pelle e controllare come si evolve l’abbronzatura: non grattarsi ma accarezzarsi magari usando una spugnetta umida. Il viso, che le donne spesso «soffocano» con il trucco, va sempre pulito in profondità per farlo respirare. E per eliminare i batteri accumulati durante la giornata. Molto indicate le saune, non superiori ai 20 minuti, soprattutto se seguite da una brevissima doccia fredda. Dormire molto e riposarsi, anche al pomeriggio un’oretta o più. L’estate e le vacanze sono tempo di relax, ricordiamolo sempre: il mancato riposo, alla lunga, si rivela un’abitudine molto negativa per il benessere e la bellezza.

Gli orari migliori

Evitare di fare le ore piccole contribuisce a ricaricare le batterie del derma attraverso un salutare ricambio cellulare, e a conferire un aspetto più luminoso in vista dei «bagni solari». Ricordarsi che esporsi al sole nell’orario fra le 12 e le 16 non fa bene. Meglio un pranzo leggero con pennichella subito dopo piuttosto che arrostirsi in spiaggia. Usare creme a protezione adeguata, soprattutto nei primi giorni di esposizione quando il rischio-scottature è alto. Per i bambini (o per chi ha i capelli rossi) occorre fare ancor più attenzione.

Continua la lettura di Come avere una abbronzatura perfetta e in sicurezza su Giornale di Cremona.

]]>
Alimentazione del cane, fondamentale per il benessere https://giornaledicremona.it/salute/alimentazione-del-cane-benessere/ Sun, 22 Jul 2018 05:37:21 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9987 Alimentazione del cane, un argomento fondamentale per il benessere dei nostri amici animali. Fino a pochi decenni orsono la loro dieta era rappresentata da cibi casalinghi cotti, avanzi del pasto famigliare, frattaglie e ossa. L’alternativa preconfezionata era scelta da pochi. Oggi, fortunatamente, la situazione è molto cambiata. Ci sono negozi altamente specializzati che offrono una […]

Continua la lettura di Alimentazione del cane, fondamentale per il benessere su Giornale di Cremona.

]]>
Alimentazione del cane, un argomento fondamentale per il benessere dei nostri amici animali. Fino a pochi decenni orsono la loro dieta era rappresentata da cibi casalinghi cotti, avanzi del pasto famigliare, frattaglie e ossa. L’alternativa preconfezionata era scelta da pochi. Oggi, fortunatamente, la situazione è molto cambiata. Ci sono negozi altamente specializzati che offrono una miriade di proposte. Si spazia dai croccantini alle “scatolette”, dagli spuntini alle mousse, per arrivare a premietti di tutti i tipi con pollo, manzo, coniglio, cervo, cinghiale, quaglia, salmone e tante altre fonti proteiche. Il tema è delicato perché il benessere dei nostri amici più cari dipende proprio dalla loro alimentazione.

Alimentazione del cane, le tendenze

Da qualche tempo, sta crescendo la tendenza ad utilizzare cibi crudi, cercando di riportare la dieta alle origini, ai tempi in cui si procacciavano il cibo autonomamente. La cosiddetta dieta Barf (Biologically Appropriate Raw Food) segue il concetto dell’adattamento al sistema predatore-preda e si basa essenzialmente su razioni di carne cruda, ossa, frattaglie, verdura e frutta. Tutto ciò in netta contrapposizione rispetto ai cibi industriali che vengono incolpati di essere ricchi di additivi e conservanti. Ovviamente anche le diete più naturali nascondono delle insidie. Non subendo un processo di cottura aumentano i rischi di tipo infettivo ed igienico; inoltre è possibile la creazione di squilibri proteici o vitaminici nel caso in cui la composizione del pasto risultasse inadeguata.

I resti dei nostri pasti

Solo pericoli si nascondono infine dietro una terza scelta alimentare, quella che è rappresentata da ingredienti o resti dei nostri pasti. Con fritti, oli, sughi, sale, spezie, zuccheri aumentano notevolmente i disturbi gastrointestinali o cutanei, le intolleranze o le malattie organiche. Detto tutto questo resta una conclusione: meglio evitare la terza opzione, perché l’apparato digerente di cani e gatti non è come quello degli esseri umani.

Continua la lettura di Alimentazione del cane, fondamentale per il benessere su Giornale di Cremona.

]]>
VBC Casalmaggiore accede alla semifinale https://giornaledicremona.it/sport/vbc-casalmaggiore-accede-alla-semifinale/ https://giornaledicremona.it/sport/vbc-casalmaggiore-accede-alla-semifinale/#respond Sat, 21 Jul 2018 18:42:09 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9964 VBC Casalmaggiore accede alla semifinale: oggi due vittorie e una sconfitta. VBC Casalmaggiore: due vittorie e una sconfitta Giornata chiaroscura quella della VBC Apis Casalmaggiore nella terza tappa del Lega Volley Summer Tour 2018 che si sta svolgendo a Riccione. La squadra di coach Bonini chiude il sabato con un bottino di due vittorie e […]

Continua la lettura di VBC Casalmaggiore accede alla semifinale su Giornale di Cremona.

]]>
VBC Casalmaggiore accede alla semifinale: oggi due vittorie e una sconfitta.

VBC Casalmaggiore: due vittorie e una sconfitta

Giornata chiaroscura quella della VBC Apis Casalmaggiore nella terza tappa del Lega Volley Summer Tour 2018 che si sta svolgendo a Riccione. La squadra di coach Bonini chiude il sabato con un bottino di due vittorie e un sconfitta ma riesce lo stesso ad accedere alla semifinale di domani mattina contro la Savino del Bene Scandicci per staccare il biglietto per la finalissima del Torneo Città di Riccione.

La prima gara

Caracuta e compagne incontrano nella prima gara la Millenium Brescia, una Brescia mai doma nella prima frazione e che costringe le ragazze della VBC Apis agli straordinari. Le bresciane non mollano ma verso la fine della prima frazione Giulia Angelina ingrana la quinta e con un break personale impressionante chiude il set ad appannaggio di Casalmaggiore per 16-14. Nel secondo set assistiamo alla fotocopia del primo: Brescia che non molla e Casalmaggiore che continua a spingere. Nella seconda frazione è Alice Degradi ad essere l’ago della bilancia e così Casalmaggiore chiude il set 17-15 e il match per 2-0.

Lo scontro con Saugella Team Monza

Nel secondo incontro della giornata la VBC Apis entra molto più scarica in campo. Davanti trova una Saugella Team Monza che non molla e che vuole vincere il girone A. Nella prima frazione Casalmaggiore c’è ma sbaglia tanto e le avversarie sfruttano gli errori delle casalasche ma Zago prende per mano le sue e così la VBC Apis chiude il primo set 15-13. Nella seconda e terza frazione però esce il brutto momento della VBC Apis e Monza ne approfitta: i colpi di Loda e compagne fanno sempre più male e così le monzesi chiudono il secondo set 15-10 e il terzo set 15-13 pur con uno scatto di reni finale di Casalmaggiore e fanno 2-0.

La terza gara

Per la VBC Apis serve un’altra gara per accedere alle semifinali. Le casalasche incontrano Baronissi della ex Mila Montani sul campo centrale. Le ragazze di Casalmaggiore entro in campo più concentrate e, seppur con qualche errore di troppo, dopo un’inizio incredibile che vede Baronissi avanti 5-0 e la VBC Apis andare addirittura sul 6-5, chiude il primo set 17-15 e il secondo 15-11 ipotecando così lo scontro di domani mattina alle 11.30 contro la Savino del Bene Scandicci.

Le foto sono di Manuel Bongiovanni

Continua la lettura di VBC Casalmaggiore accede alla semifinale su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/sport/vbc-casalmaggiore-accede-alla-semifinale/feed/ 0
Cinema all’aperto nel cortile della rocca di Romanengo https://giornaledicremona.it/attualita/cinema-allaperto-nel-cortile-della-rocca-di-romanengo/ Sat, 21 Jul 2018 12:30:47 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9961 Con agosto è tempo anche di cinema all’aperto. L’associazione culturale “Eppurquelsogno” di Romanengo e dintorni, propone una rassegna cinematografica nella prima decade. Cinema all’aperto: “Sotto il cielo infinito” E’ il titolo alla rassegna estiva di Romanengo, che si tiene nel cortile della rocca, riconosciuta come prezioso sito storico e archeologico del castrum rumenenghi. La rassegna si suddivide […]

Continua la lettura di Cinema all’aperto nel cortile della rocca di Romanengo su Giornale di Cremona.

]]>
Con agosto è tempo anche di cinema all’aperto. L’associazione culturale “Eppurquelsogno” di Romanengo e dintorni, propone una rassegna cinematografica nella prima decade.

Cinema all’aperto: “Sotto il cielo infinito”

E’ il titolo alla rassegna estiva di Romanengo, che si tiene nel cortile della rocca, riconosciuta come prezioso sito storico e archeologico del castrum rumenenghi.
La rassegna si suddivide in due filoni cinematografici. Uno dedicato ai registi cremaschi, Luca Guadagnino e Marco Tullio Giordana. E ricordi cinefili di due grandi registi recentemente scomparsi, Vittorio Taviani ed Ermanno Olmi. Quindi il film della serata di festa ferragostana.

Programma

Mercoledì 1 agosto “Chiamami col tuo nome” – Regista Luca Guadagnino
Sabato 4 agosto “Nome di Donna” – Regista Marco Tullio Giordana
Mercoledì 8 agosto “La Notte di San Lorenzo” – Registi F.lli Taviani
Sabato 11 agosto “Cento Chiodi” – Regista Ermanno Olmi
Sabato 15 agosto “In viaggio con Jacquelline” – Regista Mohamed Hamidi

Inizio dalle ore 21.15. Ingrsso libero. In caso di maltempo proiezione nella sede Auser al Centro Civico/Casa del Volontariato.

Continua la lettura di Cinema all’aperto nel cortile della rocca di Romanengo su Giornale di Cremona.

]]>
300 kg di cavi di rame rubati ritrovati in un campo di mais https://giornaledicremona.it/cronaca/300-kg-di-cavi-di-rame-rubati-ritrovati-in-un-campo-di-mais/ https://giornaledicremona.it/cronaca/300-kg-di-cavi-di-rame-rubati-ritrovati-in-un-campo-di-mais/#respond Sat, 21 Jul 2018 10:13:19 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9958 Cavi di rame rubati ritrovati all’interno di sacchi di plastica in un campo di mais. Cavi di rame rubati Nell’ambito dei controlli disposti in relazione alla prevenzione e alla repressione del fenomeno dei furti di rame e di metalli in genere, nel corso di una perlustrazione effettuata nelle vicinanze delle zone industriali dove sono presenti […]

Continua la lettura di 300 kg di cavi di rame rubati ritrovati in un campo di mais su Giornale di Cremona.

]]>
Cavi di rame rubati ritrovati all’interno di sacchi di plastica in un campo di mais.

Cavi di rame rubati

Nell’ambito dei controlli disposti in relazione alla prevenzione e alla repressione del fenomeno dei furti di rame e di metalli in genere, nel corso di una perlustrazione effettuata nelle vicinanze delle zone industriali dove sono presenti capannoni dismessi, a qualche centinaio di metri dalla zona industriale sita a Cignone nel comune di Corte de Cortesi, i militari hanno rinvenuto in un campo adibito a coltura di mais adiacente il canale irriguo denominato “Vacchelli”, cavi di rame industriale per circa 300 chilogrammi.

Nascosti in sacchi di plastica

I cavi erano occultati in sacchi di plastica di vario colore e disposti tra i filari della coltivazione, in modo da non essere scorti dai veicoli in transito sulla sp6. A conclusione di accertamenti, i Carabinieri sono riusciti a risalire alla provenienza del materiale, rubato alla ditta “Technology Service”, con sede a Trofarello (TO), ma proprietaria di una struttura adibita a magazzino proprio nella zona industriale di Corte de’ Cortesi.

Valore della refurtiva

La refurtiva del valore dichiarato di 1.500 euro circa, è stata restituita all’avente diritto nella persona del responsabile della ditta.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di 300 kg di cavi di rame rubati ritrovati in un campo di mais su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/cronaca/300-kg-di-cavi-di-rame-rubati-ritrovati-in-un-campo-di-mais/feed/ 0
Aggravamento di misura cautelare, 35enne in carcere https://giornaledicremona.it/cronaca/aggravamento-di-misura-cautelare-35enne-in-carcere/ https://giornaledicremona.it/cronaca/aggravamento-di-misura-cautelare-35enne-in-carcere/#respond Sat, 21 Jul 2018 09:58:20 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9953 Aggravamento di misura cautelare per un uomo di 35 anni che finisce in carcere. Aggravamento di misura cautelare A Soresina i militari hanno procedevano all’esecuzione di un provvedimento di aggravamento della misura cautelare con quella in carcere, nei confronti di A.M.S., un pregiudicato di 35 anni, tunisino residente in paese. Reato di evasione Il GIP della […]

Continua la lettura di Aggravamento di misura cautelare, 35enne in carcere su Giornale di Cremona.

]]>
Aggravamento di misura cautelare per un uomo di 35 anni che finisce in carcere.

Aggravamento di misura cautelare

A Soresina i militari hanno procedevano all’esecuzione di un provvedimento di aggravamento della misura cautelare con quella in carcere, nei confronti di A.M.S., un pregiudicato di 35 anni, tunisino residente in paese.

Reato di evasione

Il GIP della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cremona ha emesso in data 18 luglio, il citato provvedimento di aggravamento, in quanto il soggetto, già sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione alla P.G. ed obbligo di dimora nel Comune di Soresina con divieto di allontanamento dall’abitazione dalle ore 19.00 alle ore 07.00 quale indagato per il reato di detenzione ai fini di spaccio in concorso di sostanze stupefacenti, veniva deferito in stato di libertà per il reato di evasione in data 21 giugno e 15 luglio, dopo essere stato sorpreso dagli operanti all’esterno della propria abitazione senza giustificato motivo. Il 35enne pertanto è stato portato presso la Casa Circondariale di Cremona a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Aggravamento di misura cautelare, 35enne in carcere su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/cronaca/aggravamento-di-misura-cautelare-35enne-in-carcere/feed/ 0
Biciclette rubate, tre denunciati per ricettazione https://giornaledicremona.it/cronaca/biciclette-rubate-tre-denunciati-per-ricettazione/ https://giornaledicremona.it/cronaca/biciclette-rubate-tre-denunciati-per-ricettazione/#respond Sat, 21 Jul 2018 09:47:20 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9949 Biciclette rubate. Tre denunciati per ricettazione: un uomo di 54 anni e due minorenni di 15 e 17 anni. Biciclette rubate A Cremona al termine di accertamenti, è stato denunciato alla competente Autorità Giudiziaria per il reato di ricettazione, G.A., nato a Crotone cl.1964, ma residente a Cremona. L’uomo è stato notato dai militari di […]

Continua la lettura di Biciclette rubate, tre denunciati per ricettazione su Giornale di Cremona.

]]>
Biciclette rubate. Tre denunciati per ricettazione: un uomo di 54 anni e due minorenni di 15 e 17 anni.

Biciclette rubate

A Cremona al termine di accertamenti, è stato denunciato alla competente Autorità Giudiziaria per il reato di ricettazione, G.A., nato a Crotone cl.1964, ma residente a Cremona. L’uomo è stato notato dai militari di servizio di “Carabiniere di quartiere”, aggirarsi con fare sospetto in piazza Roma. Dopo alcuni minuti è stato sorpreso dagli stessi militari, a bordo di una bicicletta da uomo city bike, della quale non è riuscito a giustificarne la provenienza. La bicicletta è stata trattenuta presso la caserma “S. Lucia” in attesa di riscontro sulla proprietà. Al momento nessuno l’ha reclamata, pertanto si invita ad esaminarla attentamente in modo che possa essere riconosciuta.

Denunciati due minorenni

Denunciati all’Autorità Giudiziaria, per il reato di ricettazione in concorso anche due minorenni: un 17enne, nato e residente a Cremona e un 15enne, nato a Fidenza (PR) cl. 2003, residente a Borgo San Giacomo (BS). I due sono stati trovati in zona Po in possesso di una bicicletta mountain bike in carbonio marca “Bianchi”, risultata rubata, il 2 luglio scorso, a una 50enne di Cremona e di una bicicletta mountain bike marca “Atala” risultata compendio di un furto avvenuto, sempre il 2 luglio scorso, ai danni di una 47enne di Castelvetro Piacentino (PC). La refurtiva è stata restituita agli aventi diritto.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Biciclette rubate, tre denunciati per ricettazione su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/cronaca/biciclette-rubate-tre-denunciati-per-ricettazione/feed/ 0
TIM Cup, Cremo contro Pisa o Triestina https://giornaledicremona.it/sport/tim-cup-cremo-contro-pisa-o-triestina/ https://giornaledicremona.it/sport/tim-cup-cremo-contro-pisa-o-triestina/#respond Sat, 21 Jul 2018 09:17:38 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9945 TIM Cup, Cremo: sorteggiati venerdì 20 luglio gli accoppiamenti della Coppa Italia. TIM Cup: Cremo contro Pisa o Triestina Gli organici di Serie A, Serie B e Serie C negli ultimi giorni stanno subendo scossoni non indifferenti, ma in qualche modo venerdì 20 luglio sono stati sorteggiati gli accoppiamenti per la TIM Cup 2017/2018, che […]

Continua la lettura di TIM Cup, Cremo contro Pisa o Triestina su Giornale di Cremona.

]]>
TIM Cup, Cremo: sorteggiati venerdì 20 luglio gli accoppiamenti della Coppa Italia.

TIM Cup: Cremo contro Pisa o Triestina

Gli organici di Serie A, Serie B e Serie C negli ultimi giorni stanno subendo scossoni non indifferenti, ma in qualche modo venerdì 20 luglio sono stati sorteggiati gli accoppiamenti per la TIM Cup 2017/2018, che partirà domenica 29 luglio con in campo le squadre di Serie C e alcune dei Dilettanti.

In campo il 5 agosto

La Cremonese entrerà in scena la domenica successiva, 5 agosto, contro la vincente di Pisa-Triestina. La partita si giocherà allo Stadio Zini con orario da definire e chi passerà il turno dovrà vedersela al Tardini contro il Parma.

FONTE:  cuoregrigiorosso.com

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di TIM Cup, Cremo contro Pisa o Triestina su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/sport/tim-cup-cremo-contro-pisa-o-triestina/feed/ 0
Rivolta, spaccata alla Addatel ma i ladri portano via cellulari… finti FOTO https://giornaledicremona.it/cronaca/rivolta-spaccata-alla-addatel/ Sat, 21 Jul 2018 08:58:15 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9942 Una banda ha colpito stanotte al negozio di telefonia sfondando la vetrata con un furgone rubato a Melzo. Un furgone sfonda la vetrina di Addatel Stanotte, poco dopo le 24, spaccata al negozio di telefonia che affaccia sulla Rivoltana. I malviventi hanno sfondato la serranda con un furgone rubato a Melzo, lanciandolo in retromarcia. Ladri […]

Continua la lettura di Rivolta, spaccata alla Addatel ma i ladri portano via cellulari… finti FOTO su Giornale di Cremona.

]]>

Una banda ha colpito stanotte al negozio di telefonia sfondando la vetrata con un furgone rubato a Melzo.

Un furgone sfonda la vetrina di Addatel

Stanotte, poco dopo le 24, spaccata al negozio di telefonia che affaccia sulla Rivoltana. I malviventi hanno sfondato la serranda con un furgone rubato a Melzo, lanciandolo in retromarcia.

Ladri beffati

Il kommando, formato da tre uomini, ha arraffato i cellulari ma non si è accorto che si trattava di copie identiche. Una volta raccolto il bottino, la banda ha abbandonato il furgone ed è fuggita a bordo di un’auto guidata da un complice.

Testimone allerta i carabinieri

“Un passante ha assistito alla scena – ha spiegato il maggiore della Compagnia di Crema, Giancarlo Carraro – Ha chiamato il 112 e sul posto sono giunte la Radiomobile e una pattuglia della stazione locale. Dei ladri però ormai più nessuna traccia. I militari hanno rintracciato il proprietario del furgone, rubato a Melzo. Non si era accorto del furto ed è venuto a recuperarlo. Purtroppo non ci sono immagini di telecamere, ma lavoreremo sulla testimonianza”.

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Rivolta, spaccata alla Addatel ma i ladri portano via cellulari… finti FOTO su Giornale di Cremona.

]]>
Turismo Lombardia, 39 milioni di presenze https://giornaledicremona.it/cultura-e-turismo/turismo-lombardia-39-milioni-di-presenze/ https://giornaledicremona.it/cultura-e-turismo/turismo-lombardia-39-milioni-di-presenze/#respond Sat, 21 Jul 2018 08:57:20 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9923 Turismo Lombardia, 39 milioni di presenze. Boom delle vacanze in campagna. Turismo Lombardia: 39milioni di presenze Salgono a oltre 39 milioni le presenze turistiche in un anno in Lombardia, di cui il 39 per cento dovute agli italiani e il 61 per cento agli stranieri. E proprio sul fronte del turismo internazionale, la Lombardia è […]

Continua la lettura di Turismo Lombardia, 39 milioni di presenze su Giornale di Cremona.

]]>
Turismo Lombardia, 39 milioni di presenze. Boom delle vacanze in campagna.

Turismo Lombardia: 39milioni di presenze

Salgono a oltre 39 milioni le presenze turistiche in un anno in Lombardia, di cui il 39 per cento dovute agli italiani e il 61 per cento agli stranieri. E proprio sul fronte del turismo internazionale, la Lombardia è la seconda regione in Italia per la spesa media che ogni giorno i viaggiatori stranieri dedicano alla ristorazione. È quanto emerge dal report “I viaggi del gusto in Lombardia” diffuso dalla Coldiretti in occasione dell’assemblea regionale a Milano, che si è svolta alla presenza del Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, del ministro delle Politiche Agricole Gian Marco Centinaio, dell’assessore regionale all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi Fabio Rolfi, dell’assessore regionale all’Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo, dell’assessore regionale al Territorio e Protezione Civile Pietro Foroni.

La buona tavola

Oltre un terzo della spesa di italiani e stranieri in vacanza nel Belpaese è destinato alla tavola – afferma la Coldiretti – per consumare pasti in ristoranti, pizzerie, trattorie o agriturismi, ma anche per cibo di strada o specialità enogastronomiche. In Lombardia – stima la Coldiretti regionale – la spesa che in un anno i turisti stranieri dedicano alla tavola ammonta a oltre 800 milioni di euro.

Boom degli agriturismi

L’attenzione verso il cibo e il suo legame con il territorio è confermata anche dal boom delle vacanze in campagna in Lombardia con il numero delle presenze dei viaggiatori italiani e stranieri negli agriturismi che in nove anni sono cresciute di oltre l’80 per cento.

“Le aziende agricole agrituristiche – spiega Ettore Prandini, Presidente di Coldiretti Lombardia – sono un potente strumento di conoscenza del territorio a disposizione dei turisti, per apprezzare le nostre specialità enogastronomiche e per scoprire le bellezze paesaggistiche e artistiche”.

In totale – continua la Coldiretti – sono oltre 1650 le strutture di questo tipo attive in Lombardia, cresciute del 46 per cento dal 2008 a oggi. In quasi due su tre si può mangiare, il 45 per cento offre servizio di alloggio mentre il 36 per cento propone attività didattiche o ricreative culturali. La provincia con il maggior numero di agriturismi è Brescia con 340 attività, seguita da Mantova con 234, Pavia con 225, Bergamo 164, Como 152, Milano 130, Sondrio 119, Varese 89, Lecco 78, Cremona 73, Lodi 34 e Monza e Brianza 15.

La ristorazione ambulante

Apprezzato dai viaggiatori il cibo di strada, che concilia la praticità con il costo contenuto. Con 389 imprese registrate – spiega la Coldiretti su dati Unioncamere – la Lombardia è la prima regione italiana per numero di attività di ristorazione ambulante, più che raddoppiate negli ultimi cinque anni. Solo in provincia di Milano se ne contano 181. In totale – conclude la Coldiretti regionale – i turisti che visitano o transitano per la Lombardia possono contare su oltre 100 ristoranti di eccellenza e una rete di più di 50 mila imprese della ristorazione, che rappresentano il 15,4 per cento del totale e pongono la Lombardia al vertice della classifica nazionale.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Turismo Lombardia, 39 milioni di presenze su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/cultura-e-turismo/turismo-lombardia-39-milioni-di-presenze/feed/ 0
Tappa a S. Felice per la rassegna Ballando Ballando https://giornaledicremona.it/attualita/tappa-a-s-felice-per-la-rassegna-ballando-ballando/ https://giornaledicremona.it/attualita/tappa-a-s-felice-per-la-rassegna-ballando-ballando/#respond Sat, 21 Jul 2018 08:55:43 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9939 Ballando Ballando: martedì 24 luglio tappa a S.Felice. Ballando Ballando: balli caraibici Martedì 24 luglio tappa a San Felice (Quartiere 14) della rassegna Ballando Ballando. Ai Giardini Nuovi di via S. Savino è in programma il terzo appuntamento con i balli caraibici. La serata si aprirà alle 20.30 con un momento aperto a tutti coloro […]

Continua la lettura di Tappa a S. Felice per la rassegna Ballando Ballando su Giornale di Cremona.

]]>
Ballando Ballando: martedì 24 luglio tappa a S.Felice.

Ballando Ballando: balli caraibici

Martedì 24 luglio tappa a San Felice (Quartiere 14) della rassegna Ballando Ballando. Ai Giardini Nuovi di via S. Savino è in programma il terzo appuntamento con i balli caraibici. La serata si aprirà alle 20.30 con un momento aperto a tutti coloro che vogliono cimentarsi nei vari generi quali, ad esempio, la bachata base e avanzata, salsa base e salsa coreografica.

Musica con dj Tiziano

A seguire musica con il dj Tiziano. Non mancherà l’intermezzo a cura del Gruppo di Animazione CremonaDance&co, diretto da Renato Arisi ed Elena Cacciatori, caratterizzato da un omaggio a Mina in linea con l’iniziativa Cremona Canta Mina. CremonaDance&co, oltre all’animazione, proporrà uno show, alle 23.15, dedicato ai ritmi latini, dalla salsa all’eleganza della gestualità femminile, passando per l’energia dirompente del reggaeton.

Ultimi appuntamenti

L’ultimo appuntamento serale, per il mese di luglio, di Ballando Ballando è martedì 31 con il liscio al Centro Civico del Boschetto (Quartiere 2), preceduto, domenica 29 luglio, dalla tappa pomeridiana all’Azienda Speciale “Cremona Solidale” (via Brescia, 207) dove, a partire dalle 16, il duo Gianni e Cristiano intratterrà gli ospiti della struttura all’insegna del liscio. La rassegna, promossa dal Comune di Cremona (Settore Cultura, Musei e City Branding) grazie al sostegno di numerosi partner, si concluderà martedì 7 agosto con i balli caraibici al Parco Sartori (Quartiere 10).

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Tappa a S. Felice per la rassegna Ballando Ballando su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/attualita/tappa-a-s-felice-per-la-rassegna-ballando-ballando/feed/ 0
Sparì sei anni fa, trovato cadavere di un comasco sepolto in una cantina https://giornaledicremona.it/cronaca/spari-sei-anni-fa-trovato-cadavere-di-un-comasco-sepolto-in-una-cantina/ https://giornaledicremona.it/cronaca/spari-sei-anni-fa-trovato-cadavere-di-un-comasco-sepolto-in-una-cantina/#respond Sat, 21 Jul 2018 08:43:34 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9934 Sparì sei anni fa, trovato cadavere di un comasco sepolto in una cantina. Trovato il cadavere di un comasco La Squadra Mobile di Como ha trovato il corpo di Antonio Deiana, di Villa Guardia. Era seppellito in una palazzina di via Della Pila a Cinisello Balsamo. Era scomparso nel 2012. Ora la Polizia di Stato ha fermato a […]

Continua la lettura di Sparì sei anni fa, trovato cadavere di un comasco sepolto in una cantina su Giornale di Cremona.

]]>
Sparì sei anni fa, trovato cadavere di un comasco sepolto in una cantina.

Trovato il cadavere di un comasco

La Squadra Mobile di Como ha trovato il corpo di Antonio Deiana, di Villa Guardia. Era seppellito in una palazzina di via Della Pila a Cinisello Balsamo. Era scomparso nel 2012. Ora la Polizia di Stato ha fermato a Milano l’uomo che lo aveva ammazzato e ne aveva nascosto il cadavere. Come riporta ilGiornalediComo, si tratta di un uomo del 1971, residente a Cinisello Balsamo. E’ lui l’accusato di essere l’autore dell’omicidio di Deiana, scomparso il 20 luglio del 2012.  L’attività investigativa condotta dai poliziotti della Squadra Mobile di Como e Milano, nonchè del Commissariato Greco Turro è stata coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Monza.

CLICCA QUI PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Continua la lettura di Sparì sei anni fa, trovato cadavere di un comasco sepolto in una cantina su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/cronaca/spari-sei-anni-fa-trovato-cadavere-di-un-comasco-sepolto-in-una-cantina/feed/ 0
Seggiolini anti abbandono in auto saranno obbligatori, forse già in autunno https://giornaledicremona.it/attualita/seggiolini-anti-abbandono-in-auto-saranno-obbligatori-forse-gia-in-autunno/ https://giornaledicremona.it/attualita/seggiolini-anti-abbandono-in-auto-saranno-obbligatori-forse-gia-in-autunno/#respond Sat, 21 Jul 2018 07:42:42 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9931 Seggiolini anti abbandono in auto: saranno obbligatori, forse già in autunno. Lo ha confermato il ministro dei trasporti Danilo Toninelli. Il sensore avviserà sul cellulare i genitori in caso di dimenticanza. Seggiolini anti abbandono in auto saranno obbligatori, forse già in autunno Il seggiolino munito di dispositivo anti abbandono diventerà obbligatorio, probabilmente già in autunno. […]

Continua la lettura di Seggiolini anti abbandono in auto saranno obbligatori, forse già in autunno su Giornale di Cremona.

]]>
Seggiolini anti abbandono in auto: saranno obbligatori, forse già in autunno. Lo ha confermato il ministro dei trasporti Danilo Toninelli. Il sensore avviserà sul cellulare i genitori in caso di dimenticanza.

Seggiolini anti abbandono in auto saranno obbligatori, forse già in autunno

Il seggiolino munito di dispositivo anti abbandono diventerà obbligatorio, probabilmente già in autunno. Lo ha confermato il ministro dei trasporti Danilo Toninelli durante un’intervista radiofonica su Radio 24.

Il sensore avvisa mamma e papà

Si tratta sostanzialmente di un sensore installato sul seggiolino che rileverà la presenza del bambino dopo la chiusura dell’auto e in quel caso avviserà mamma e papà con un messaggio di allarme sul cellulare. grazie ad un’app. Tra le prime e immettere sul mercato questo tipo di sedute per bambini c’è la Chicco che insieme alla Samsung lo scorso maggio ha messo in commercio un nuovo seggiolino con sensori integrati. Ma nell’ultimo periodo sono molte anche le case automobilistiche che si stanno adoperando in questo senso.

Detrazioni fino a 200 euro

“Penso che lo Stato interverrà anche con una detrazione fino a 200 euro” ha detto il ministro Toninelli annunciando quindi anche uno sgravio fiscale per le famiglie che dovranno adattarsi alla nuova normativa.

Continua la lettura di Seggiolini anti abbandono in auto saranno obbligatori, forse già in autunno su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/attualita/seggiolini-anti-abbandono-in-auto-saranno-obbligatori-forse-gia-in-autunno/feed/ 0
Leva Civica, 1,5 milioni per progetti per i giovani https://giornaledicremona.it/attualita/leva-civica-15-milioni-per-progetti-per-i-giovani/ https://giornaledicremona.it/attualita/leva-civica-15-milioni-per-progetti-per-i-giovani/#respond Sat, 21 Jul 2018 06:57:30 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9920 Regione Lombardia ha approvato la graduatoria dei progetti presentati al 31 maggio 2018 e ammessi al finanziamento della “Leva Civica Volontaria Regionale” per un ammontare di quasi 1,5 milioni di euro (1.885,00). Un’iniziativa dell’assessorato alle Politiche per la famiglia, genitorialità e pari opportunità. Leva Civica, le 138 proposte destinate a 344 giovani Si tratta di […]

Continua la lettura di Leva Civica, 1,5 milioni per progetti per i giovani su Giornale di Cremona.

]]>
Regione Lombardia ha approvato la graduatoria dei progetti presentati al 31 maggio 2018 e ammessi al finanziamento della “Leva Civica Volontaria Regionale” per un ammontare di quasi 1,5 milioni di euro (1.885,00). Un’iniziativa dell’assessorato alle Politiche per la famiglia, genitorialità e pari opportunità.

Leva Civica, le 138 proposte destinate a 344 giovani

Si tratta di 138 proposte, vagliate da un apposito Nucleo di valutazione costituito il 20 giugno, che metteranno a disposizione di giovani, di età compresa tra i 18 e i 28 anni, 344 posizioni per un’esperienza utile per avvicinarsi al mondo del lavoro.

I territori e le ATS coinvolte

I progetti saranno affidati alla gestione dalle Aziende sanitarie territoriali (Ats) e sono così distribuiti sul territorio regionale: 24 a Bergamo (Ats) per 82 volontari (75 sedi), 24 a Brescia (Ats) e Ats Montagna per 56 disponibilità (46 sedi), 10 a Como Ats Insubria per 29 posti (24 sedi), 10 a Cremona Ats Val Padana per 26 volontari (11 sedi), 5 a Lecco Ats Monza e Brianza per 8 disponibilità (8 sedi), 4 a Lodi Ats Città Metropolitana per 12 posti (8 sedi), 6 a Mantova Ats Val Padana per 12 volontari (13 sedi), 22 a Milano Ats Città Metropolitana per 49 posti (32 sedi), 11 a Monza e Brianza (Ats) per 24 volontari (14 sedi), 6 a Pavia (Ats) per 14 disponibilità (14 sedi), 5 a Sondrio Ats Montagna per 12 volontari (8 sedi) e 11 a Varese Ats Insubria per 20 posti (19 sedi).

Investimento sul futuro

“Il passaggio dalla dichiarazione di intenti alla realizzazione di progetti di cittadinanza attiva – spiega l’assessore Silvia Piani – rappresenta un vero investimento della comunità rispetto al futuro, oltre che un’importante opportunità di cittadinanza attiva per le giovani generazioni che potranno svolgere 12 mesi al servizio della collettività nei settori dell’Assistenza, dello Sport e della Protezione Civile. Un modo proattivo di acquisire esperienze professionali e nel contempo di ricevere magari uno o più attestati di competenza rispetto alle attività svolte (l.r. 19/2007), utili ai fini del futuro inserimento nel mondo del lavoro”.

Al via le candidature

A partire da oggi, venerdì 20 luglio, sui siti internet dei soggetti promotori i candidati potranno scaricare il modello di domanda e inoltrare la propria candidatura che dovrà essere consegnata entro la metà di settembre per partecipare alla selezione che si concluderà entro il 24 settembre. Gli enti promotori a loro volta sono tenuti dare evidenza sul loro sito al progetto e a svolgere la selezione seguendo i principi di trasparenza, correttezza e imparzialità. Inserendo poi sul portale Gefo i codici fiscali dei selezionati.

Un ringraziamento speciale

“Rivolgo un ringraziamento – conclude Piani – a enti, associazioni, cooperative, comuni, unioni dei comuni, comunità montane, Anci Lombardia, fondazioni, organizzazioni, scuole e ai tanti altri soggetti che hanno saputo cogliere al volo questa opportunità mettendo a disposizione la loro progettualità e le loro sedi attuare questa prima iniziativa. Sarà mia premura e mio impegno, sostenuta dal Presidente Fontana e dai colleghi, renderla una modalità di esperienza e di servizio permanenti”.

Contributi e avvio del servizio sociale

Ai volontari di Leva civica verrà riconosciuta una indennità di 433,80 euro mensili per il periodo di svolgimento che va dal 1° ottobre 2019 al 1° ottobre 2019. E che in ogni caso non può superare i 12 mesi.

I link da consultare per le adesioni territoriali

Per i giovani i siti web e le mail degli Enti:

http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioServizio/servizi-e-informazioni/Cittadini/Persone-casa-famiglia/Volontariato/leva-civica-volontaria-regionale/leva-civica-volontaria-regionale

per gli Enti i progetti approvati e gli adempimenti:

http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioRedazionale/servizi-e-informazioni/Enti-e-Operatori/terzo-settore/associazionismo-volontariato-e-servizio-civile/approvazione-graduatoria-leva-civica/approvazione-graduatoria-leva-civica

Continua la lettura di Leva Civica, 1,5 milioni per progetti per i giovani su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/attualita/leva-civica-15-milioni-per-progetti-per-i-giovani/feed/ 0
Decise le tappe per la trasformazione di Trenord https://giornaledicremona.it/attualita/decise-le-tappe-per-la-trasformazione-di-trenord/ https://giornaledicremona.it/attualita/decise-le-tappe-per-la-trasformazione-di-trenord/#respond Sat, 21 Jul 2018 06:14:44 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9915 Ieri, 20 luglio, l’incontro con i sindacati per illustrare il piano messo in campo al fine di rilanciare Trenord. Al tavolo, a Palazzo Lombardia, hanno preso parte anche l’assessore regionale al Bilancio, Finanza e Semplificazione Davide Caparini, a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità Sostenibile Claudia Terzi, il presidente di Ferrovie Nord Milano Andrea Gibelli, il membro […]

Continua la lettura di Decise le tappe per la trasformazione di Trenord su Giornale di Cremona.

]]>
Ieri, 20 luglio, l’incontro con i sindacati per illustrare il piano messo in campo al fine di rilanciare Trenord. Al tavolo, a Palazzo Lombardia, hanno preso parte anche l’assessore regionale al Bilancio, Finanza e Semplificazione Davide Caparini, a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità Sostenibile Claudia Terzi, il presidente di Ferrovie Nord Milano Andrea Gibelli, il membro del Consiglio di Amministrazione Giuseppe Bonomi ed i rappresentanti delle sigle sindacali Cgil Cisl, Uil e O.R.S.A Ferrovie Lombardia.

Tavolo di confronto per la traformazione di Trenord

“In questo confronto interessante e proficuo su un progetto che è complesso – ha affermato il presidente Fontana – ho illustrato ai sindacati la mia idea di futuro del trasporto su ferro, al fine di soddisfare le migliaia di pendolari lombardi e favorire un serio miglioramento del servizio, oltre che valorizzare gli oltre 4.000 dipendenti”.

Sana concorrenza virtuosa

“La divisione con Trenitalia – ha aggiunto – dovrà portare ad una sana concorrenza virtuosa e attirerà nuovi investimenti, per avere sia linee piu’ efficienti che treni moderni, dal momento che Regione Lombardia detterà anche i parametri per l’età idonea della flotta”. “Il nuovo sistema delle reti – ha concluso Fontana – dovrà favorire la specializzazione e l’efficienza della singola impresa ferroviaria. Guardiamo al modello parigino della Rete Espressa Regionale e l’auspicio è di concretizzare l’operazione entro la fine dell’anno”.

Il cronoprogramma

Il presidente ha anche descritto ai sindacati i tempi per gestire il passaggio:
1) Entro il 30 di luglio, verrà sottoscritto un Accordo quadro per definire dettagliatamente le fasi del percorso che attiverà 3 gruppi di lavoro:
a) il primo dovrà definire il perimetro delle attività affidate alle due società
b) il secondo affronterà il percorso di natura giuridica
c) e il terzo detterà le condizioni dei futuri contratti di servizio

2) cambio immediato di governance di Trenord con decadenza di tutti i Patti parasociali e quindi con autonomia da parte del nuovo A.D. per costruire un nuovo management

3) Cambio dell’assetto della proprietà Trenord, totalmente controllata da FNM

4) Avvio della trattativa sindacale

5) Cessione parziale dell’attuale Contratto di Servizio a Trenitalia, previa definizione del perimetro di attività

6) immediata preinformativa alla UE per affidamento diretto ai soggetti con Contratti di Servizio della durata di anni 10 + 5

7) Elaborazione Contratti di Servizio.

Il presidente Fontana, al termine dell’incontro, ha precisato che il Tavolo al quale ha partecipato oggi non è un momento di lavoro isolato ma, al contrario, è l’inizio di un dialogo tra le parti. L’obiettivo è dare continuità a queste riunioni trasformandole in un organo di consultazione permanente.

Continua la lettura di Decise le tappe per la trasformazione di Trenord su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/attualita/decise-le-tappe-per-la-trasformazione-di-trenord/feed/ 0
Evento violento a Camisano, soccorso 17enne SIRENE DI NOTTE https://giornaledicremona.it/cronaca/evento-violento-a-camisano-soccorso-17enne-sirene-di-notte/ https://giornaledicremona.it/cronaca/evento-violento-a-camisano-soccorso-17enne-sirene-di-notte/#respond Sat, 21 Jul 2018 05:58:08 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9928 Evento violento a Camisano, soccorso un ragazzo di 17 anni. Evento violento a Camisano Nella prima serata di ieri, precisamente alle 21.18, si è verificato un evento violento non meglio specificato a Camisano. A farne le spese è stato un giovane di 17 anni soccorso lungo la SP16. Gli operatori del 118 giunti sul posto […]

Continua la lettura di Evento violento a Camisano, soccorso 17enne SIRENE DI NOTTE su Giornale di Cremona.

]]>
Evento violento a Camisano, soccorso un ragazzo di 17 anni.

Evento violento a Camisano

Nella prima serata di ieri, precisamente alle 21.18, si è verificato un evento violento non meglio specificato a Camisano. A farne le spese è stato un giovane di 17 anni soccorso lungo la SP16. Gli operatori del 118 giunti sul posto ambulanza della Croce Verde, hanno potuto accertare le reali condizioni del 17enne per il quale non si è reso necessario il trasporto ospedaliero. Sul luogo dell’accaduto anche la compagnia dei carabinieri di Crema.

Caduta da bici

Intorno alle 20.30 di ieri sera, gli operatori del 118 sono stati chiamati ad intervenire in viale Trento Trieste a Cremona. Una donna di 39 anni è rimasta contusa dopo una caduta dalla bicicletta. Il donna è stata trasportata da un’ambulanza della Croce Verde presso l’ospedale cittadino per le cure del caso. Le sue condizioni non destano preoccupazione.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Evento violento a Camisano, soccorso 17enne SIRENE DI NOTTE su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/cronaca/evento-violento-a-camisano-soccorso-17enne-sirene-di-notte/feed/ 0
Ragazzina dispersa, continuano le ricerche https://giornaledicremona.it/cronaca/ragazzina-dispersa-continuano-le-ricerche/ Fri, 20 Jul 2018 15:54:08 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9917 Ragazzina dispersa: continuano le ricerche, ma senza nessun esito. Ragazzina dispersa a Serle Ancora nessun esito positivo dopo 24 ore di ricerche di Iushra, la 12enne scomparsa a Serle (BS). Sul posto Vigili del fuoco, Carabinieri, Soccorso alpino, Protezione civile e volontari. Secondo l’Ansa questa notte sono stati utilizzati anche droni per la rilevazione termica e l’area è stata […]

Continua la lettura di Ragazzina dispersa, continuano le ricerche su Giornale di Cremona.

]]>
Ragazzina dispersa: continuano le ricerche, ma senza nessun esito.

Ragazzina dispersa a Serle

Ancora nessun esito positivo dopo 24 ore di ricerche di Iushra, la 12enne scomparsa a Serle (BS). Sul posto Vigili del fuoco, Carabinieri, Soccorso alpino, Protezione civile e volontari. Secondo l’Ansa questa notte sono stati utilizzati anche droni per la rilevazione termica e l’area è stata sorvolata dall’elicottero dell’Aeronautica ma la bambina non si trova.

Scomparsa da ieri pomeriggio

La bambina ieri pomeriggio si trovava nel bosco per un’escursione con altri bambini assieme alla Fopab, fondazione che segue bambini con delle disabilità. Pare si sia allontanata correndo e poi non sia più stata trovata.

Clicca qui per le ultime dichiarazioni della Protezione Civile e per tuti gli aggiornamenti 

Continua la lettura di Ragazzina dispersa, continuano le ricerche su Giornale di Cremona.

]]>
Mamma muore a 44 anni, il “Caimi” piange Cristina https://giornaledicremona.it/cronaca/mamma-muore-a-44-anni-il-caimi-piange-cristina/ Fri, 20 Jul 2018 12:42:11 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9905 Se n’è andata attorniata dall’affetto della famiglia e dei colleghi dopo aver combattuto con la malattia. Cristina Santambrogio aveva solo 44 anni. Mamma e collega amata Cristina, originaria di Misano, da anni viveva a Vailate dove dal 2010 lavorava come ausiliaria all’ospedale della Fondazione Caimi. E’ lì, tra quelle mura a lei care, che ha […]

Continua la lettura di Mamma muore a 44 anni, il “Caimi” piange Cristina su Giornale di Cremona.

]]>
Se n’è andata attorniata dall’affetto della famiglia e dei colleghi dopo aver combattuto con la malattia. Cristina Santambrogio aveva solo 44 anni.

Mamma e collega amata

Cristina, originaria di Misano, da anni viveva a Vailate dove dal 2010 lavorava come ausiliaria all’ospedale della Fondazione Caimi.
E’ lì, tra quelle mura a lei care, che ha trascorso gli ultimi mesi accudita dalle cure amorevoli dei colleghi.

“E’ stata accanto a noi in tante battaglie – ha ricordato il direttore generale Paolo Regonesi – combattendo con grinta, ma sempre con il massimo rispetto. Sabato abbiamo voluto celebrare il suo funerale qui, nella cappella dell’ospedale, circondata dall’affetto di tutti”.

Leggi di più sul Giornale di Treviglio e CremascoWeek in edicola.

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Mamma muore a 44 anni, il “Caimi” piange Cristina su Giornale di Cremona.

]]>
Piazze di spaccio nelle campagne cremonesi: arrestati due spacciatori https://giornaledicremona.it/cronaca/piazze-di-spaccio-nelle-campagne-cremonesi-arrestati-due-spacciatori/ https://giornaledicremona.it/cronaca/piazze-di-spaccio-nelle-campagne-cremonesi-arrestati-due-spacciatori/#respond Fri, 20 Jul 2018 12:01:44 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9902 Piazze di spaccio nella campagne cremonesi: due spacciatori arrestati. Piazze di spaccio: arrestati spacciatori Organizzati e con precisi ruoli, binocoli, armi bianche, droga e denaro, avevano allestito una serie di “piazze di spaccio” nelle strade arginali tra i comuni di Cremona, Spinadesco e Crotta d’Adda (CR). Esasperati gli agricoltori, in particolare per il danneggiamento delle […]

Continua la lettura di Piazze di spaccio nelle campagne cremonesi: arrestati due spacciatori su Giornale di Cremona.

]]>
Piazze di spaccio nella campagne cremonesi: due spacciatori arrestati.

Piazze di spaccio: arrestati spacciatori

Organizzati e con precisi ruoli, binocoli, armi bianche, droga e denaro, avevano allestito una serie di “piazze di spaccio” nelle strade arginali tra i comuni di Cremona, Spinadesco e Crotta d’Adda (CR). Esasperati gli agricoltori, in particolare per il danneggiamento delle colture causato dall’impossessamento di intere zone rurali da parte delle bande di spacciatori, ed esasperati i conducenti di veicoli che normalmente impegnano la Sp234 per raggiungere la città di Cremona, stanchi delle continue “svolte” pericolose effettuate dai tossicomani alla guida dei propri veicoli, al fine di raggiungere le “piazze di spaccio” impegnando le strade interpoderali.

Vere proprie centrali di spaccio

Una campagna letteralmente invasa da spacciatori magrebini quasi sempre provenienti dall’hinterland milanese che hanno creato nei pressi delle aree rurali alla periferia di Cremona, vere e proprie centrali di spaccio di eroina e cocaina con un’utenza impressionante, tra giovani e meno giovani, provenienti da tutti i centri della provincia, ed anche da alcuni centri delle limitrofe province di Lodi e Piacenza “conquistati” dai prezzi vantaggiosi per l’acquisto delle varie sostanze. L’eroina chiamata “scura” o la “brutta” ceduta a 20 euro a dose (circa un grammo), mentre la cocaina “bianca” o la “bella” a 60 euro a dose (circa mezzo grammo). Spaventoso, come già detto in altre occasioni, il fenomeno del ritorno prepotente delle dipendenze da eroina, ora non più consumata con le siringhe, ma sniffata, inalata o fumata come già avviene per la cocaina.

Arresto in flagranza di reato

I Carabinieri della Compagnia di Cremona, pertanto raccolta questa richiesta di “aiuto” da parte degli agricoltori e di diversi cittadini, che nelle strade arginali, e all’interno di aree ricavate nei campi coltivati, in particolare quelle che costeggiano il canale navigabile, vi erano attive diverse “piazze di spaccio”, poste in essere in particolare da cittadini di nazionalità magrebina, nella giornata di ieri 19 luglio, hanno arrestato in flagranza di reato:

E.A.M., nato a Beni Mellal (Marocco) cl. 1995, in Italia senza fissa dimora, nullafacente, censurato, identificato a mezzo permesso di soggiorno per stranieri rilasciato nel febbraio del 2017 dalla questura di Ravenna;

C.A., nato a Codogno (LO) cl. 1978, residente a Somaglia (LO), nullafacente;

I due soggetti, nel territorio di Cremona, nei pressi di una stradina interpoderale che appunto costeggia il canale navigabile, nelle vicinanze della sp 234,  sono stati sorpresi, unitamente ad altri due soggetti al momento non identificati, intenti ad allestire una “piazza di spaccio” all’interno di un campo coltivato a mais, armati di un machete. Accorgendosi dell’arrivo della pattuglia si sono dati alla fuga. Inseguiti a piedi dagli operanti i due sono stati fermati dopo essere saliti a bordo di un’autovettura Seat “Leon”, di colore nero, di proprietà del citato C.A..

La perquisizione

Bloccati e perquisiti sono stati trovati in possesso di sostanza stupefacente, occultati in due marsupi posti sotto il sedile anteriore della vettura, e in particolare:

gr.15 di cocaina contenuti in un involucro di cellophane;

gr.10 di cocaina contenuti in un involucro di cellophane;

gr.60 di eroina contenuti in un involucro di cellophane;

gr.40 di eroina contenuti in un involucro di cellophane;

La successiva ispezione dell’area dove i quattro soggetti sono stati sorpresi ha permesso di rinvenire e sequestrare tra le altre cose, ulteriore materiale attestante l’attività delittuosa posta in essere in particolare: un machete di grosse dimensioni, un binocolo con relativa custodia marca “bresser” compact 10×25 di colore nero, quattro rotoli piccoli di cellophane utilizzato per il confezionamento dello stupefacente, due taglierini; una tavoletta in legno utilizzata come piano per il taglio dello stupefacente; due bilancini digitali di precisione e la somma di 1.630 euro suddivise in banconote di vario taglio.

Involucri di cellophane, hashish e taglierini

Nella stessa area sono stati trovati centinaia di involucri abbandonati di cellophane e di rotoli della stesso materiale, verosimilmente utilizzato per l’attività di spaccio. La perquisizione domiciliare a carico di C.A. ha permesso di rinvenire una panetto di hashish del peso complessivo di 100 grammi, dei taglierini utilizzati per il taglio ed il confezionamento della sostanza stupefacente e un bilancino elettronico di precisione.

Non si esclude che il ruolo di C.A., nel contesto della “banda” individuata, i cui spacciatori materiali, risultano tutti di origine maghrebina, sia quello di sostegno logistico e di collaboratore/consumatore. Questo perché i militari nel corso del servizio effettuato nell’ avvicinarsi alla “piazza di spaccio” hanno sentito nitidamente che alcuni “clienti”, a bordo di auto che si stava introducendo nell’area, hanno urlato a gran voce il suo nome di battesimo per avvertirlo del loro arrivo ed individuarne la posizione.

Identificare i complici e i clienti

Quanto recuperato è stato sequestrato. Gli arrestati, ultimate formalità rito, son ostati trattenuti presso le camere di sicurezza della caserma “S. Lucia” a disposizione A.G.. in attesa rito direttissimo che si celebrerà nella giornata odierna presso il Tribunale di Cremona. I Carabinieri della Compagnia di Cremona, stanno continuando gli accertamenti finalizzati ad identificare i complici del gruppo di spacciatori arrestati nonché ad identificare il maggior numero possibile di clienti.

Continua la lettura di Piazze di spaccio nelle campagne cremonesi: arrestati due spacciatori su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/cronaca/piazze-di-spaccio-nelle-campagne-cremonesi-arrestati-due-spacciatori/feed/ 0
Duplice arresto per furto a Crema https://giornaledicremona.it/cronaca/duplice-arresto-per-furto-a-crema/ Fri, 20 Jul 2018 11:31:30 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9896 In questo periodo diverse abitazioni ed attività commerciali sono incustodite poiché i proprietari hanno deciso di fruire di un periodo di vacanza altrove. In tale contesto, al fine di contrastare efficacemente il fenomeno dei reati predatori con una azione preventiva mirata negli orari e nei luoghi più sensibili, sono state implementate le pattuglie su tutto […]

Continua la lettura di Duplice arresto per furto a Crema su Giornale di Cremona.

]]>
In questo periodo diverse abitazioni ed attività commerciali sono incustodite poiché i proprietari hanno deciso di fruire di un periodo di vacanza altrove. In tale contesto, al fine di contrastare efficacemente il fenomeno dei reati predatori con una azione preventiva mirata negli orari e nei luoghi più sensibili, sono state implementate le pattuglie su tutto il territorio cremasco. Grazie a questa attività preventiva nel tardo pomeriggio di ieri sono stati ottenuti due risultati operativi di rilievo. Duplice arresto per furto. In un supermercato e al centro sportivo

Tentato furto al Famila di Crema

Verso le 18 a Crema un tossicodipendente che solitamente gravita in quella zona, già noto alle forze dell’ordine ha tentato di rubare birra e liquori dal supermercato Famila. Aveva tutto nascosto sotto i vestiti ma è stato notato da un addetto alla vigilanza. Scoperto, l’uomo ha tentato di fuggire con la refurtiva, spintonando e picchiando la guardia. Grazie alla tempestiva segnalazione sul posto è però arrivata una pattuglia dei carabinieri di Crema che si trovava poco distante. I militari sono riusciti a rintracciare il fuggiasco vicino al supermercato e lo hanno arrestato. La refurtiva è stata riconsegnata al negozio.

Ruba il borsello di un atleta al centro sportivo di Madignano

Un’ora dopo, erano circa le 19, un volontario del centro sportivo di Madignano ha notato uno straniero all’interno degli spogliatoi. Quando il volontario ha aperto la porta l’uomo è fuggito portando con sè il borsello di un tennista che si stava allenando. Il volontario ha subito chiamato i carabinieri. Sul posto è arrivata una pattuglia della Radiomobile che ha rintracciato il fuggiasco poco distante. Il ladro aveva ancora con sè il borsello con alcune banconote e i documenti dell’atleta. Il maltolto è stato restituito al legittimo proprietario che ha poi formalizzato la denuncia.

duplice arresto
I carabinieri al centro sportivo di madignano

Duplice arresto

Per il tentato furto al supermercato  è stato arrestato L.O. un 54enne celibe italiano senza occupazione. L’uomo è stato portato in carcere a Cremona su disposizione del Pm in attesa del processo per rapina impropria. Per il furto al centro sportivo invece è stato arrestato H.U.  un marocchino 22enne domiciliato a Soresina. L’uomo, celibe e disoccupato, è stato dichiarato in arresto per furto e ha trascorso la notte in camera di sicurezza prima del processo per direttissima per furto aggravato.

Continua la lettura di Duplice arresto per furto a Crema su Giornale di Cremona.

]]>
Consegnate le borse di studio intitolate a Lino e Lidia Maestroni https://giornaledicremona.it/attualita/consegnate-le-borse-di-studio-intitolate-a-lino-e-lidia-maestroni/ https://giornaledicremona.it/attualita/consegnate-le-borse-di-studio-intitolate-a-lino-e-lidia-maestroni/#respond Fri, 20 Jul 2018 09:58:09 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9893 Borse di studio intitolate a Lino e Lidia Maestroni consegnate a due giovani cremonesi. Borse di studio intitolate a Lino e Lidia Maestroni Andrea Belli, residente a Cremona, e Noemi Busseti, residente a Derovere, sono i due giovani che hanno ricevuto le borse di studio in memoria di Lino e Lidia Maestroni, promosse dall’Associazione Cremonese […]

Continua la lettura di Consegnate le borse di studio intitolate a Lino e Lidia Maestroni su Giornale di Cremona.

]]>
Borse di studio intitolate a Lino e Lidia Maestroni consegnate a due giovani cremonesi.

Borse di studio intitolate a Lino e Lidia Maestroni

Andrea Belli, residente a Cremona, e Noemi Busseti, residente a Derovere, sono i due giovani che hanno ricevuto le borse di studio in memoria di Lino e Lidia Maestroni, promosse dall’Associazione Cremonese Cura per il Dolore (ACCD) e riservate a studenti con disabilità fisica residenti nella nostra provincia. Alla cerimonia, tenutasi questa mattina in Comune, ha partecipato la Presidente del Consiglio comunale Simona Pasquali. I premi sono stati consegnati da Stefano Corini Barbieri, Vice Presidente dell’ACCD, affiancato dai revisori dell’Associazione.

Andrea Belli e Noemi Busseti

Andrea Belli, il cui premio è stato ritirato dal padre Antonio in quanto il ragazzo è impegnato in un esame, frequenta il corso di Laurea magistrale in Ingegneria Gestionale presso il Politecnico di Milano e si laureerà nella sessione autunnale. Noemi Busseti ha terminato il terzo anno del Corso di Laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche all’Università Telematica E-CAMPUS e si appresta a frequentare la specialistica.

Stimolo per i giovani

Il Vice Presidente Stefano Corini Barbieri, portando i saluti del Presidente Antonio Auricchio, ha espresso piena soddisfazione in quanto lo scopo che si era prefisso con il suo lascito il benefattore Lino Maestroni, agevolare e accompagnare il percorso di studi di questi ragazzi, è stato raggiunto con successo visti gli ottimi risultati conseguiti dai premiati. Dal canto suo la Presidente Simona Pasquali, dopo avere rimarcato l’impegno prezioso dell’ACCD, ha sottolineato come queste borse di studio, oltre a dimostrare la lungimiranza di chi le ha istituite, sono uno stimolo per i giovani a dare sempre il meglio.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Consegnate le borse di studio intitolate a Lino e Lidia Maestroni su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/attualita/consegnate-le-borse-di-studio-intitolate-a-lino-e-lidia-maestroni/feed/ 0
Educazione alla cittadinanza nelle scuole, il Comune di Cremona sostiene l’iniziativa https://giornaledicremona.it/economia/educazione-alla-cittadinanza-nelle-scuole-il-comune-di-cremona-sostiene-liniziativa/ https://giornaledicremona.it/economia/educazione-alla-cittadinanza-nelle-scuole-il-comune-di-cremona-sostiene-liniziativa/#respond Fri, 20 Jul 2018 08:34:57 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9890 Educazione alla cittadinanza nella scuole, il Comune di Cremona sostiene l’iniziativa Educazione alla cittadinanza nelle scuole Il Comune di Cremona aderisce alla campagna dell’ANCI per introdurre l’ora di Educazione alla cittadinanza come materia curriculare nelle scuole di ogni ordine di grado. Nei prossimi giorni verranno comunicate le modalità e i luoghi per la raccolta delle […]

Continua la lettura di Educazione alla cittadinanza nelle scuole, il Comune di Cremona sostiene l’iniziativa su Giornale di Cremona.

]]>
Educazione alla cittadinanza nella scuole, il Comune di Cremona sostiene l’iniziativa

Educazione alla cittadinanza nelle scuole

Il Comune di Cremona aderisce alla campagna dell’ANCI per introdurre l’ora di Educazione alla cittadinanza come materia curriculare nelle scuole di ogni ordine di grado. Nei prossimi giorni verranno comunicate le modalità e i luoghi per la raccolta delle firme a sostegno di questa proposta.

Senso di appartenenza alla comunità

Il 9 luglio ANCI Lombardia ha dato il via alla campagna promozionale per la raccolta di firme, promossa dal Presidente dell’ANCI, Antonio De Caro e dal sindaco di Firenze, Dario Nardella. L’obiettivo è far crescere nelle nuove generazioni il senso di appartenenza alla comunità, che è la base del vivere civile e solidale. L’ora di Educazione alla Cittadinanza, oltre a far conoscere i principi costituzionali, investirà su un aumento di consapevolezza rispetto ai beni di tutti e rispetto alle norme comportamentali.

“L’ora di Educazione alla cittadinanza nelle scuole – dichiara al riguardo la Vice Sindaco con delega all’Istruzione Maura Ruggeri – vuole informare e far riflettere i giovani sul funzionamento delle istituzioni nazionali ed europee e sui sistemi di governo, per far crescere cittadini consapevoli, obiettivo pienamente condiviso e coerente con le linee d’indirizzo dell’Amministrazione in materia di politiche educative”.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Educazione alla cittadinanza nelle scuole, il Comune di Cremona sostiene l’iniziativa su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/economia/educazione-alla-cittadinanza-nelle-scuole-il-comune-di-cremona-sostiene-liniziativa/feed/ 0
Conferme e novità ai vertici di Coldiretti Lombardia https://giornaledicremona.it/economia/conferme-e-novita-ai-vertici-di-coldiretti-lombardia/ https://giornaledicremona.it/economia/conferme-e-novita-ai-vertici-di-coldiretti-lombardia/#respond Fri, 20 Jul 2018 15:18:10 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9908 Ettore Prandini confermato Presidente di Coldiretti Lombardia, la principale associazione di rappresentanza agricola a livello regionale. L’elezione – spiega la Coldiretti – è avvenuta durante l’assemblea a Milano, alla presenza del Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, del Ministro delle Politiche Agricole Gian Marco Centinaio, dell’Assessore regionale all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi Fabio Rolfi, dell’Assessore […]

Continua la lettura di Conferme e novità ai vertici di Coldiretti Lombardia su Giornale di Cremona.

]]>
Ettore Prandini confermato Presidente di Coldiretti Lombardia, la principale associazione di rappresentanza agricola a livello regionale. L’elezione – spiega la Coldiretti – è avvenuta durante l’assemblea a Milano, alla presenza del Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, del Ministro delle Politiche Agricole Gian Marco Centinaio, dell’Assessore regionale all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi Fabio Rolfi, dell’Assessore regionale all’Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo, dell’Assessore regionale al Territorio e Protezione Civile Pietro Foroni.

Ettore Prandini confermato Presidente

Ettore Prandini, 45 anni, bresciano, è laureato in giurisprudenza, guida un’azienda zootecnica di bovini da latte e gestisce anche un’impresa vitivinicola con produzione di Lugana. Al vertice della Coldiretti Lombardia dal 2012, è Vice Presidente della Coldiretti Nazionale dal 2014 e Presidente della Federazione Provinciale della Coldiretti di Brescia dal 2006.

Nuovo consiglio

E’ stato eletto anche il nuovo Consiglio della Federazione Coldiretti Lombardia, formato dallo stesso Ettore Prandini (Brescia), da Alberto Brivio (Bergamo), Alessandro Rota (Milano, Lodi, Monza Brianza), Fortunato Trezzi (Como, Lecco), Fernando Fiori (Varese), Silvia Marchesini (Sondrio), Paolo Carra (Mantova), Stefano Greppi (Pavia), Paolo Voltini (Cremona), Enrico Bettoni (Brescia), Simone Minelli (Mantova), Alberto Lucotti (Pavia), Wilma Pirola (Donne Impresa), Franca Sertori (Pensionati), Carlo Maria Recchia (Giovani).

Continua la lettura di Conferme e novità ai vertici di Coldiretti Lombardia su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/economia/conferme-e-novita-ai-vertici-di-coldiretti-lombardia/feed/ 0
Si stava per imbarcare sulla Open Arms, brianzolo muore in Spagna https://giornaledicremona.it/cronaca/si-stava-per-imbarcare-sulla-open-arms-brianzolo-muore-in-spagna/ https://giornaledicremona.it/cronaca/si-stava-per-imbarcare-sulla-open-arms-brianzolo-muore-in-spagna/#respond Fri, 20 Jul 2018 08:13:17 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9887 Si stava per imbarcare sulla Open Arms quando il brianzolo Ruggero Cigola, di 37 anni, ha perso la vita in Spagna. Dramma in Spagna Cigola aveva deciso di cambiare completamente vita: abbandonare la sua città, Monza, per imbarcarsi sulla Open Arms e dedicarsi alle missioni in mare. Purtroppo però non è riuscito a realizzare il suo […]

Continua la lettura di Si stava per imbarcare sulla Open Arms, brianzolo muore in Spagna su Giornale di Cremona.

]]>
Si stava per imbarcare sulla Open Arms quando il brianzolo Ruggero Cigola, di 37 anni, ha perso la vita in Spagna.

Dramma in Spagna

Cigola aveva deciso di cambiare completamente vita: abbandonare la sua città, Monza, per imbarcarsi sulla Open Arms e dedicarsi alle missioni in mare. Purtroppo però non è riuscito a realizzare il suo desiderio perché pochi giorni prima dell’imbarco, per cause ancora non note, ha perso la vita in mare. I soccorsi giunti sul posto non sono riusciti a salvarlo. L’uomo si trovava a Barcellona con alcuni suoi amici e attendeva con ansia l’inizio della sua nuova avventura.

Tutti i dettagli sul GiornalediMonza.it

Continua la lettura di Si stava per imbarcare sulla Open Arms, brianzolo muore in Spagna su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/cronaca/si-stava-per-imbarcare-sulla-open-arms-brianzolo-muore-in-spagna/feed/ 0
Insediato tavolo regionale per il vino https://giornaledicremona.it/economia/insediato-tavolo-regionale-per-il-vino/ Fri, 20 Jul 2018 07:02:40 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9884 “I vini lombardi sono apprezzati in tutto il mondo. L’export nel 2017 ha fatto registrare, con un valore di 270 milioni e 360 mila euro, un incremento del 4,2 per cento sul 2016. Ho voluto fortemente che si insediasse il tavolo regionale con i consorzi lombardi per valutare insieme quali azioni intraprendere e per avere […]

Continua la lettura di Insediato tavolo regionale per il vino su Giornale di Cremona.

]]>
“I vini lombardi sono apprezzati in tutto il mondo. L’export nel 2017 ha fatto registrare, con un valore di 270 milioni e 360 mila euro, un incremento del 4,2 per cento sul 2016. Ho voluto fortemente che si insediasse il tavolo regionale con i consorzi lombardi per valutare insieme quali azioni intraprendere e per avere una sede istituzionale in cui confrontarsi. Voglio che ci sia gioco di squadra al fine di promuovere ulteriormente i vini della nostra terra”. Lo ha detto Fabio Rolfi, assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia che ha presieduto mercoledì sera a Palazzo Lombardia la prima riunione del tavolo regionale sul vino.

Insediato tavolo regionale per il vino

“In questa prima seduta – ha spiegato l’assessore – abbiamo parlato principalmente della misura Ocm, quella che concede finanziamenti e contributi per i produttori vitivinicoli. Siamo in attesa del decreto ministeriale che dovrebbe arrivare nei prossimi giorni e che sollecitiamo con enfasi. Il comparto ha la necessità di investire per affrontare le sfide del futuro: per imporsi sui mercati esteri dobbiamo puntare sulla distintività dei nostri prodotti e sul legame con il territorio”. “Con i consorzi- ha concluso l’assessore – abbiamo condiviso i criteri di riparto da adottare in Lombardia per tenere conto delle esigenze di tutti”.

Continua la lettura di Insediato tavolo regionale per il vino su Giornale di Cremona.

]]>
Un weekend all’insegna del maltempo https://giornaledicremona.it/attualita/un-weekend-allinsegna-del-maltempo/ https://giornaledicremona.it/attualita/un-weekend-allinsegna-del-maltempo/#respond Fri, 20 Jul 2018 06:26:00 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9875 Il weekend sarà all’insegna del maltempo: sono in arrivo forti temporali al Nord con rischio nubifragi e grandinate. Weekend all’insegna del maltempo Estate che prosegue a ‘singhiozzo’ al Nord dove giornate assolate e calde si alternano a improvvisi passaggi temporaleschi, anche intensi. “Capiterà anche questo weekend, quando l’ennesima perturbazione in arrivo dalla Francia porterà rovesci […]

Continua la lettura di Un weekend all’insegna del maltempo su Giornale di Cremona.

]]>
Il weekend sarà all’insegna del maltempo: sono in arrivo forti temporali al Nord con rischio nubifragi e grandinate.

Weekend all’insegna del maltempo

Estate che prosegue a ‘singhiozzo’ al Nord dove giornate assolate e calde si alternano a improvvisi passaggi temporaleschi, anche intensi. “Capiterà anche questo weekend, quando l’ennesima perturbazione in arrivo dalla Francia porterà rovesci e temporali sparsi sulle regioni settentrionali” – lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega – “già venerdì sera e notte i primi forti temporali sono attesi su Alpi, Prealpi, Piemonte, e in generale sull’alta Valpadana, ma a seguire il fine settimana vedrà fenomeni ancora localmente intensi, con rischio per nubifragi e qualche grandinata”.

Temporali alternati a momenti soleggiati

“Attenzione: non pioverà 24 ore su 24, ma i fenomeni saranno distribuiti a macchia di leopardo, e per tale motivo non mancheranno anche delle schiarite più soleggiate, in particolare su coste e pianure. Teniamo inoltre a precisare che i temporali colpiscono in modo localizzato, dunque alcune aree potranno essere interessate da accumuli di pioggia molto elevati, e altre limitrofe rimanere a secco o quasi”.

Caldo africano al Centrosud

“Nel frattempo il Centrosud sarà ancora protetto dall’anticiclone afro-mediterraneo per un weekend sostanzialmente soleggiato ( o parzialmente nuvoloso ) ma soprattutto molto caldo”-  prosegue Ferrara di 3bmeteo.com – “al Sud è atteso il caldo più intenso con punte di 36-38°C sulle aree interne di Puglia, Basilicata, Calabria, Campania, fino a 40°C sulle zone interne della Sicilia e della Sardegna. Punte di oltre 33-34°C sono altresì attese al Centro. Proprio sulle regioni centrali tuttavia l’anticiclone mostrerà primi segnali di cedimento, con qualche temporale non escluso su alta Toscana e Appennino, in attesa di un peggioramento più corposo lunedì”

Lunedì temporali in marcia verso il Centrosud

“Dopo il Nord, toccherà anche al Centrosud dove lunedì è attesa una passata di rovesci e temporali dapprima sulle regioni centrali, in progressiva estensione a quelle meridionali. Come per il Nord, anche qui data la presenza di aria molto calda e umida i fenomeni potranno risultare intensi con locali nubifragi, grandine anche di grossa taglia e improvvisi forti colpi di vento; in tal senso il versante adriatico sarà quello più a rischio. Il rovescio positivo della medaglia sarà però uno smorzamento della canicola, con temperature in calo anche di 6-8°C sotto i colpi del Maestrale. Farà ancora decisamente caldo solo sul versante ionico, ultimo baluardo del caldo africano, per quanto meno intenso” – concludono da 3bmeteo.com

Continua la lettura di Un weekend all’insegna del maltempo su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/attualita/un-weekend-allinsegna-del-maltempo/feed/ 0
Calciomercato Cremonese: Mogos è grigiorosso https://giornaledicremona.it/sport/calciomercato-cremonese-mogos-e-grigiorosso/ https://giornaledicremona.it/sport/calciomercato-cremonese-mogos-e-grigiorosso/#respond Fri, 20 Jul 2018 06:20:05 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9872 Calciomercato Cremonese: Mogos ha firmato un contratto pluriennale. Calciomercato Cremonese Passato Cavion all’Ascoli, ecco l’ufficialità dell’arrivo alla Cremonese del difensore Vasile Mogos, come previsto. Il terzino destro romeno classe ’92 ha vestito anche le maglie di Lumezzane e Reggiana. Ecco il comunicato del club grigiorosso: “L’U.S. Cremonese comunica di aver acquisito a titolo definitivo dall’Ascoli […]

Continua la lettura di Calciomercato Cremonese: Mogos è grigiorosso su Giornale di Cremona.

]]>
Calciomercato Cremonese: Mogos ha firmato un contratto pluriennale.

Calciomercato Cremonese

Passato Cavion all’Ascoli, ecco l’ufficialità dell’arrivo alla Cremonese del difensore Vasile Mogos, come previsto. Il terzino destro romeno classe ’92 ha vestito anche le maglie di Lumezzane e Reggiana. Ecco il comunicato del club grigiorosso: “L’U.S. Cremonese comunica di aver acquisito a titolo definitivo dall’Ascoli Calcio le prestazioni sportive di Vasile Mogos. Il calciatore sarà legato alla società grigiorossa da contratto pluriennale. Nato a Vaslui (Romania) il 31 ottobre 1992, esterno difensivo, Mogos è cresciuto nell’Asti, squadra con la quale ha esordito in Serie D. La sua carriera è proseguita con Real Vicenza, Delta Porto Tolle, Lumezzane, Reggiana e Ascoli. Con la società marchigiana ha esordito in Serie B, disputando 46 partite e realizzando una rete”.

Le prime dichiarazioni

Presenti anche le prime dichiarazioni: “La Cremonese è una realtà seria, ambiziosa e con un progetto concreto: sono contentissimo dell’interessamento della società nei miei confronti e della mia scelta. Finalmente posso vedere da vicino un centro sportivo all’avanguardia, di cui tutti mi hanno parlato sin da quando ero ancora ad Asti. Ora spero di potermi togliere parecchie soddisfazioni professionali, regalandone altrettante al pubblico della Cremonese”.

FONTE:  cuoregrigiorosso.com

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Calciomercato Cremonese: Mogos è grigiorosso su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/sport/calciomercato-cremonese-mogos-e-grigiorosso/feed/ 0
Caduta e intossicazione etilica SIRENE DI NOTTE https://giornaledicremona.it/altro/caduta-e-intossicazione-etilica-sirene-di-notte/ https://giornaledicremona.it/altro/caduta-e-intossicazione-etilica-sirene-di-notte/#respond Fri, 20 Jul 2018 05:17:29 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9881 Caduta e intossicazione etilica: soccorse tre persone nella notte tra giovedì e venerdì. Caduta e intossicazione etilica Intervento nella a Ostiano nelle serata di ieri. Quando erano quasi le 22.30 soccorso un uomo di 74 anni caduto accidentalmente in una zona impervia. Fortunatamente nulla di preoccupante, l’anziano è stato trasportato presso l’ospedale di Asola per […]

Continua la lettura di Caduta e intossicazione etilica SIRENE DI NOTTE su Giornale di Cremona.

]]>
Caduta e intossicazione etilica: soccorse tre persone nella notte tra giovedì e venerdì.

Caduta e intossicazione etilica

Intervento nella a Ostiano nelle serata di ieri. Quando erano quasi le 22.30 soccorso un uomo di 74 anni caduto accidentalmente in una zona impervia. Fortunatamente nulla di preoccupante, l’anziano è stato trasportato presso l’ospedale di Asola per controlli e accertamenti.

Intossicazione etiliche

Due le persone soccorse nella serata di ieri a causa di intossicazioni etiliche. Il primo è stato un uomo di 60 anni raggiunto da un’ambulanza in viale Santa Maria della Croce a Crema intorno alle 22.00. L’uomo dopo i primi accertamenti sul posto è stato trasferito presso l’ospedale cittadino in codice verde.

A Cremona, invece, ad alzare un po’ troppo il gomito è stata una donna, di cui non si conosce l’età soccorsa intorno alle 21.30 in piazza Roma. Gli operatori del 118 hanno prestato le loro cure direttamente sul posto. Per la donna infatti nessun trasporto ospedaliero.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Continua la lettura di Caduta e intossicazione etilica SIRENE DI NOTTE su Giornale di Cremona.

]]>
https://giornaledicremona.it/altro/caduta-e-intossicazione-etilica-sirene-di-notte/feed/ 0
Non c’è solo il Crema Film Festival: largo allo SpinOff di Casaletto https://giornaledicremona.it/cultura-e-turismo/non-ce-solo-il-crema-film-festival-largo-allo-spinoff-di-casaletto/ Fri, 20 Jul 2018 00:20:01 +0000 https://giornaledicremona.it/?p=9878 Il Cremasco attraversa un periodo di gloria. Dopo il successo di «Call me by your name», è nato il primo Crema Film Festival, ma perché non parlare anche di una rassegna che da otto anni rappresenta un vero e proprio punto di riferimento per il cinema? Parliamo dello SpinOff Film Festival, concorso per filmaker giunto […]

Continua la lettura di Non c’è solo il Crema Film Festival: largo allo SpinOff di Casaletto su Giornale di Cremona.

]]>
Il Cremasco attraversa un periodo di gloria. Dopo il successo di «Call me by your name», è nato il primo Crema Film Festival, ma perché non parlare anche di una rassegna che da otto anni rappresenta un vero e proprio punto di riferimento per il cinema? Parliamo dello SpinOff Film Festival, concorso per filmaker giunto quest’anno alla sua ottava edizione.

850 opere in gara

Quella di quest’anno è una cifra record che il “papà” della rassegna, Samuele Zenone, ha accolto con gioia, a coronamento di un percorso iniziato nel 2011. 850 opere richiederanno sicuramente una scrematura, per arrivare sabato 27 ottobre alla proiezione ufficiale. In questa data, i corti che hanno superato la prima fase verranno proiettati al Multisala Portanova di Crema. Il giorno successivo, a Casaletto Vaprio, verranno premiati i vincitori.

Passione e cultura

Lo SpinOff non è solo un’esperienza visiva. Sono tante le “figure tecniche” che negli anni sono state ospiti del festival. Dalla vincitrice del David di Donatello Barbara Enrichi al disegnatore Disney Pixar Gianfranco Florio. La scenografa televisiva Silvana Raimondi e l’esperto di illuminotecnica Domenico Nicolamarino. Alcuni dei corti partecipanti alle edizioni passate hanno perfino vinto premi in Italia e all’estero, anche grazie alla partecipazione di “grossi calibri” cinematografici come Ricky Tognazzi.

 

TORNA ALLA HOME

Continua la lettura di Non c’è solo il Crema Film Festival: largo allo SpinOff di Casaletto su Giornale di Cremona.

]]>