Museo del Violino: trend positivo da inizio anno, in crescita sia i biglietti del Museo sia quelli delle audizioni.

Museo del Violino: in aprile staccati 14.183 biglietti

I lunghi ponti festivi del mese di aprile non hanno visti affollarsi solo i luoghi di villeggiatura ma anche il Museo del Violino, che si conferma attrattore strategico per il turismo cremonese. Nel mese di aprile sono stati staccati 14.183 biglietti. Ben 10.454 i visitatori che hanno ammirato le collezioni di liuteria, recentemente arricchite dal piccolo violino Lorenzo Storioni Bracco 1793 e, temporaneamente, dal Guarneri del Gesù 1734 appartenuto al musicista cremonese Paolo Diana Spagnoletti.

L’Auditorium Giovanni Arvedi

Naturale consonanza a questa esperienza è l’ascolto del suono degli strumenti di Antonio Stradivari nella magnifica cornice dell’Auditorium Giovanni Arvedi: 3.729 gli spettatori a questi brevi ma emozionanti concerti. Numerosa la presenza di bambini accompagnati dai genitori, incentivati anche dai laboratori e dalle agevolazioni del progetto “La famiglia del Signor Violino”.

Le visite nel periodo pasquale

Nel periodo pasquale il giorno più affollato è stato venerdì 24 aprile con 842 biglietti, di cui quasi 700 per la visita alle collezioni. Sono ottime anche le performance realizzate le domeniche, il 25 aprile ed il primo maggio. Sempre numeroso il turismo scolastico. Positiva la sinergia con il Congresso Internazionale ESTA, European String Teacher Association – promosso con il patrocinio e la collaborazione di Regione Lombardia, Comune di Cremona, Camera di Commercio, Fondazione Walter Stauffer – che ha avuto proprio al Padiglione Amati ed all’Auditorium Giovanni Arvedi due poli logistici.

Leggi anche:  Pomodoro lombardo, è profondo rosso a causa del maltempo

Un trend positivo

I dati analitici ed aggregati confermano il trend positivo del Museo. Il primo quadrimestre 2019 si chiude con incrementi significativi nei principali indicatori di attività: +6,86 percento i biglietti del Museo venduti da gennaio (24.086 nel 2019, 22.540 l’anno precedente); più 19,26 percento gli spettatori alle audizioni (10.037 contro 8.416).

“I dati – osserva il direttore generale Virginia Villa – confermano il riscontro della vasta offerta culturale del Museo, ricca di appuntamenti quotidiani che aiutano a rendere viva l’esperienza della visita. Il percorso espositivo, accanto al nucleo prezioso delle Collezioni Civiche, offre approfondimenti sempre vari, con la presentazione di nuovi strumenti e l’allestimento di mostre temporanee. Pressoché ogni giorno è possibile partecipare alle audizioni con i violini di Antonio Stradivari. Poniamo inoltre particolare attenzione ai nostri visitatori. Li accogliamo con guide e materiale informativo in otto lingue. Inoltre proponiamo percorsi con diversi gradi di approfondimento, promuovendo sia attività didattiche per famiglie e scuole sia giornate di studio per quanti lavorino o svolgano ricerche in campo liutario o musicale”.

LEGGI ANCHE: Vento e gradine, domani arriva il gelo PREVISIONI METEO

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE