Andrea Torresani, bassista cremonese sul palco con Vasco nella sestina di San Siro.

Il Vasco dei record

Chi era convinto che il record del 2017 – il concerto Modenapark – fosse la tappa d’arrivo e la fine di un percorso, ha dovuto ricredersi. Il nuovo record è la sestina di San Siro. Sei date (1, 2, 6, 7, 11 e 12 Giugno), ormai quasi concluse. Come lui nessuno mai. Prima di lui? Ancora una volta Vasco, nel 2014, con quattro date sold out. Insomma, il Re degli Stadi è senza ombra di dubbio il “Blasco”, quanto meno in Italia. E’ l’unico artista italiano che ha trasformato il suo show in un qualcosa di diverso, in un rito collettivo che conquista anche chi non segue il cantautore di Zocca. Un volta nella vita Vasco va visto.

Nonostante le voci del 2011 e 2012 che lo volevano già tumulato e messo nel dimenticatoio, l’addio di Vasco appare lontano. Con l’ironia – sua arma da sempre – si è rimesso in piedi e a chi lo ha messo da parte ha detto una cosa semplice: “Io sono ancora qua”. E lo ha fatto con sette tour – da quel maledetto 2012 – un concerto record e, ora, con il record di San Siro.

Il nuovo show

Ma cosa ci riserva il nuovo tour? Di certo la band, con la presenza – per alcune canzoni – di Claudio Golinelli, lo storico bassista, le cui condizioni di salute sono in ripresa, ma ancora non gli è consentito un concerto di tre ore (tante sono quelle previste per il nuovo show).

Andrea Torresani – Claudio Golinelli

Ad alternarlo sul palco Andrea Torresani, il musicista cremonese che anche quest’anno, dopo l’esordio al fianco del rocker nel 2018, è stato chiamato a fare parte del gruppo del cantante per il tour estivo.

Andrea Torresani

 

A darne l’annuncio, in un post su Instagram, era stato lo stesso Vasco, che aveva scritto:

Oggi è passato il Gallo era un po’ depresso, voleva rinunciare al tour !!!
Mi confida che tre ore di concerto sono troppo impegnative per le sue attuali condizioni fisiche.
Io gli ho detto che ci deve essere per forza !!! e appena mi ha visto è risorto.
E ci sarà !!! In ogni caso sarà la Guest Star del VASCONONSTOPLIVE 2019.
Sta già preparando le magliette !!
Per lo Spettacolo Più Potente ed Emozionante al Mondo
si alterneranno quindi sul palco Lui e il “Torre” Andrea Torresani, musicista di sostanza che già abbiamo ammirato lo scorso anno.
Per il resto tutti confermati !!”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Oggi è passato il Gallo era un po’ depresso, voleva rinunciare al tour !!! Mi confida che tre ore di concerto sono troppo impegnative per le sue attuali condizioni fisiche. Io gli ho detto che ci deve essere per forza !!! e appena mi ha visto è risorto. E ci sarà !!! In ogni caso sarà la Guest Star del VASCONONSTOPLIVE 2019. Sta già preparando le magliette !! ⭐️ Per lo Spettacolo Più Potente ed Emozionante al Mondo si alterneranno quindi sul palco Lui e il “Torre” Andrea Torresani, musicista di sostanza che già abbiamo ammirato lo scorso anno. Per il resto tutti confermati !! Vince Pastano, CAPO ORCHESTRA e arrangiatore. L’entusiasmo e l’energia di Beatrice Antolini, Polistrumentista Polivalente ! Il vecchio e sempre “ peloso ” Lupo Maremmano, Alberto Rocchetti alle Tastiere Frankie Goes To Hollywood, Frank Nemola per tromba cori e sequenze. Da Los Angeles Matt Laug alla batteria e Stef Burns alla solistica !! 👍🏻🔝😜 Stay tuned @vincepastanoofficial @beatrice_antolini @alberto_rocchetti_il_lupo @stefburnsofficial @franknemola @mattlaugdrums @gallo1250 @andreat0rresani #vascorossi #vasco #vascononstop #Vasconostop #vascononstoplive #vascononstoplive2019 #vasconews #goodnews #laverità #ilredeglistadi #ilredelrock #Rock #StadioMeazza #SanSiro #Milano #Cagliari #modenapark #ilrecordmondiale

Un post condiviso da Vasco Rossi (@vascorossi) in data:

Torresani è uno dei turnisti più apprezzati in Italia: in passato ha già suonato per artisti italiani come Eros Ramazzotti,Franco Battiato, Raphael Gualazzi e Giusy Ferreri.

Leggi anche:  Liuteria cremonese protagonista in Messico al Museo del Barroco di Puebla

Per il resto quindi, confermata la squadra che da anni vince la sfida del rock Made in Italy. La canzone di apertura quest’anno è “Qui si fa la storia”, brano del Vasco più recente (già utilizzata nel 2008). A chiudere come sempre Albachiara, che proprio quest’anno compie 40 anni.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE