Vigilante investe e uccide motociclista, poi sconvolto si spara. Come riportano i colleghi del GiornaledeiNavigli.it  una guardia giurata 26enne, questa notte a Milano, ha travolto un motociclista e quando lo ha visto sull’asfalto, in condizioni gravissime, è tornato in macchina, ha chiuso lo sportello, ha estratto la pistola dalla fondina e si è sparato un colpo.

Vigilante investe e uccide motociclista, poi sconvolto si spara

Il 26enne, guardia giurata di professione, non ha neanche aspettato i soccorsi: appena ha capito che il motociclista versava in condizioni disperate, si è tolto la vita con la pistola d’ordinanza. È successo intorno alle 4 del mattino: il giovane stava percorrendo corso Ventidue Marzo, in prossimità di piazza Emilia. A un tratto, per cause ancora da chiarire, forse un semaforo rosso non rispettato da parte del vigilante, ha falciato il centauro, un uomo di circa 60 anni.

Tragedia nella tragedia

Immediati i soccorsi delle ambulanze: gli operatori hanno provato a lungo a stabilizzare le condizioni dei feriti ma non c’è stato nulla da fare. Il giovane è stato portato al pronto soccorso del Policlinico ma le condizioni erano già disperate. Il motociclista è arrivato all’ospedale Niguarda dove il personale sanitario ha provato a salvargli la vita, ma anche per lui non c’è stato nulla da fare ed è morto poco dopo.