Ubriaco dà in escandescenze e colpisce i poliziotti: arrestato esponente del Centro Sociale Kavarna per lesioni, resistenza, minacce e oltraggio a Pubblico Ufficiale.

Arrestato esponente del Centro Sociale Kavarna

La Polizia ha arrestato un cittadino italiano 40enne per lesioni, resistenza, oltraggio a p.u., minacce e danneggiamento aggravato. I fatti risalgono al pomeriggio di venerdì 05 aprile 2019 quando il 40enne, segnalato in forte stato di ubriachezza all’interno di un bar cittadino di via Postumia a Cremona.

L’aggressione agli agenti

Una volta giunti sul posto gli agenti della Squadra Volante della Questura di Cremona, prima si è rifiutato di fornire le proprie generalità e di mostrare i documenti, poi ha iniziato ad inveire contro di loro, aggredendoli verbalmente e poi fisicamente all’invito di seguirli in ufficio.

Calmato con lo spray al peperoncino

Ha tentato di scappare e, una volta bloccato, ha preso a calci la portiera dell’auto su cui lo stavano caricando i poliziotti e ne ha sfondato il finestrino. Per calmarlo, gli agenti sono dovuti ricorrere anche all’uso dello spray al peperoncino.

Leggi anche:  Schianto in moto, donna ferita la mattina di Pasqua

Portato in carcere

L’individuo, un esponente del centro sociale Kavarna con alle spalle numerosi precedenti penali, è stato quindi arrestato per lesioni lesioni, resistenza, oltraggio, minacce e danneggiamento aggravato. Nella mattinata del giorno seguente l’arresto è stato convalidato ed è stata disposta la misura della custodia cautelare in carcere. Il processo per rito abbreviato si è tenuto mercoledì 10 aprile: il 40enne è stato condannato a un anno, otto mesi e 10 giorni di reclusione.

LEGGI ANCHE: Furbetti del cartellino all’Istituto Ghisleri: arrivano 7 licenziamenti

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE