Quando i carabinieri sono giunti sul posto stava cercando di nascondersi per non essere preso. Ma non è bastato. Nei guai un 25enne ucraino.

Tenta il furto in azienda

L’allarme è scattato l’altra notte, intorno alle 23, da un’azienda di Cremosano. Ad allertare il 112 è stato l’imprenditore, proprietario dell’azienda, che aveva notato l’attivazione dell’allarme antintrusione e aveva notato, dalle immagini delle telecamere, delle ombre muoversi all’interno dei locali. Sul posto è arrivata dopo poco una pattuglia della Radiomobile della Compagnia di Crema che ha subito ispezionato l’azienda.

Beccato con le mani nel sacco

I carabinieri hanno notato la presenza del ladro che cercava di nascondersi tra i macchinari e lo hanno subito bloccato. Si tratta di un 25enne, ucraino, nullafacente e senza fissa dimora, già noto per aver commesso altri reati contro il patrimonio. Addosso gli è stata trovata la refurtiva, prelevata da alcuni scatoloni: in particolare cibo per cani e sigarette elettroniche oltre ad alimentari e medicinali rubati poco prima dall’abitazione del titolare dell’azienda che si trova proprio accanto al capannone.

Leggi anche:  Formigoni condannato in via definitiva: il Celeste andrà in carcere

B.J. è stato quindi dichiarato in stato di arresto per furto aggravato e temporaneamente rinchiuso in camera di sicurezza, in attesa di essere tradotto questa mattina innanzi al Tribunale di Cremona per il processo per direttissima. La refurtiva è stata restituita all’imprenditore.

TORNA ALLA HOME