Un rivoltano tra gli indagati in quella che è la nuova Tangentopoli lombarda che sta facendo tremare il mondo dell’imprenditoria e della politica.

Tangentopoli lombarda

La notizia che due appalti della città meneghina sono finiti al centro delle contestazioni della Procura di Milano è su tutti i giornali. Si tratta del servizio di pulizia dalla neve di Milano e altri Comuni per il periodo 2017-2021 del valore di quasi 4.796.904 euro, e del bando per il teleriscaldamento dell’«A2a Calore & Servizi srl» per un valore di cinque milioni. Ed è nel secondo che un imprenditore rivoltano, Alfonso Cuoco, originario di Vallata, avrebbe svolto un ruolo, finendo su registro degli indagati. Per lui però nessuna misura cautelare.

Tangenti in Lombardia: tutti i pezzi

LOMBARDIA

GIORNALEDIPAVIA.IT: ‘ndrangheta e corruzione: un architetto di Pavia tra gli indagati

GIORNALEDILECCO.IT: ‘ndrangheta e corruzione, un perito lecchese nell’inchiesta

GIORNALEDIMONZA.IT: Politica e tangenti. Arresti domiciliari per l’ex sindaco di Giussano

GIORNALEDEINAVIGLI.IT: Il “sistema Corsico” negli arresti per corruzione e rapporti con la ‘ndrangheta

Leggi anche:  Nuova scuola materna, arrivato un contributo di oltre tre milioni di euro

PIEMONTE

NUOVAPERIFERIA.IT: ‘ndrangheta e corruzione, un ingegnere di Settimo nell’inchiesta

NOVARAOGGI.IT:

Arrestato Andrea Gallina, amministratore Acqua Novara Vco

Corruzione chiesto l’arresto per Diego Sozzani VIDEO

Arresto Sozzani: “Io estraneo a fatti criminosi”

TORNA ALLA HOME