Rifugiato richiedente asilo spacciava in viale Dante a Cremona.

Rifugiato richiedente asilo

Ennesimo colpo allo spaccio inferto dai Carabinieri. Arrestato un rifugiato richiedente asilo che spacciava in Viale Dante. Il giovane, domiciliato presso una comunità di Sospiro, raggiungeva ogni mattina la città di Cremona posizionandosi all’altezza di Viale Dante dei pressi degli istituti scolastici, per spacciare dosi di hashish ai giovani clienti al termine delle lezioni.

L’arresto

Sulla base di questa notizia, i Carabinieri della Compagnia Cremona che da settimane hanno intensificato i controlli in città, con particolare attenzione alle cosiddette aree sensibili, ossia quelle maggiormente frequentate dai giovani, al termine di un servizio di controllo ed osservazione, ieri mercoledì 9 maggio, alle ore 12.00 circa, sono riusciti ad individuare il giovane e ad arrestato in flagranza di reato. L’accusa per S.A., nato in Gambia cl. 1999, domiciliato a Sospiro, regolare in Italia con permesso di soggiorno per rifugiati, nullafacente, è quella di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Lo spaccio nei pressi degli istituti scolastici

S.A. è stato sorpreso in viale Dante a cedere 2 gr di hashish, dietro il corrispettivo di 10 euro a un 46enne cremonese. Quest’ultimo al momento del fermo ha dichiarato di far uso di droghe da diverso tempo e di essersi venuto in quella zona, proprio perchè negli ambienti frequentati dagli assuntori di stupefacenti si diceva che in Viale Dante, nei pressi dell’ingresso di alcuni istituti scolastici, tra le ore 12.00 e le ore 14.00 era facile reperire delle droghe, in quanto almeno un pusher era solito sostare lì.

Leggi anche:  Palo illuminazione cade in centro a Cremona

Confermata la presenza del pusher

In effetti il 46enne affermava di aver già “collaudato”, nei giorni scorsi, l’acquisto di dosi di droga dal soggetto arrestato. Il 46enne è stato segnalato alla Prefettura di competenza quale assuntore di sostanze stupefacenti. Il giovane arrestato, espletate le formalità di rito, è stato trattenuto presso la camera di sicurezza della Caserma “Santa Lucia” in attesa del rito per direttissima previsto nella mattinata odierna.

TORNA ALLA HOME E LEGGI TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!