Picchia l’anziana madre, poi si autodenuncia ai carabinieri: si tratta di un operaio 61enne di Cremona.

Picchia la madre 90enne

A Cremona, al termine di accertamenti, è stato denunciato in stato di libertà, alla competente Autorità Giudiziaria, per il reato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali un operaio 61enne. L’uomo si è, infatti, reso responsabile di maltrattamenti fisici e psicologici attuati nei confronti della madre 90enne.

L’autodenuncia

In particolare in data 6 agosto 2019 alle ore 13.00 circa, si è presentato spontaneamente presso la Caserma “Santa Lucia” in stato di agitazione ed autodenunciandosi, dopo aver picchiato la propria madre, al termine di una lite verbale scaturita per futili motivi e legata alla condizione fisica e psicologica in cui versa l’anziana donna in cura per una malattia terminale e per la quale necessita di continua assistenza.

Soccorsa e portata in ospedale

I Carabinieri si sono portati presso l’abitazione dell’anziana, trovandola con evidenti segni di percosse. La donna è stata quindi soccorsa dal 118 di Cremona, che l’ha trasportata e ricoverata presso il locale ospedale. Non risultano agli atti precedenti denunce/querele da parte della vittima. L’anziana, ad avvenuta dimissione dalla struttura sanitaria, sarà collocata presso una comunità, individuata in accordo con i servizi sociali del comune di Cremona.

Leggi anche:  Ragazza finisce nell'Adda, paura a Rivolta

LEGGI ANCHE>> Non accetta la fine della relazione: minaccia di sfregiarla con l’acido

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE