Continua l’attività di sicurezza alimentare internazionale: il commento del presidente dello Sportello dei diritti sul gorgonzola italiano contaminato ritirato dal mercato in Francia.

Gorgonzola italiano contaminato ritirato dal mercato francese

Le autorità francesi hanno ritirato dal mercato alcuni lotti di gorgonzola prodotti in Italia a causa della presenza di Listeria monocytogenes. L’avviso di richiamo 2019.2437 del 05-07-2019, ratificato dal Sistema rapido di allerta europeo (RASFF), precisa che il ritiro è avvenuto a scopo precauzionale dopo i test effettuati il 13 giugno scorso: dalle analisi è emerso che i prodotti erano risultati contaminati per 160cfu (unità formante colonia) per grammo, ben oltre i limiti consentiti dalla legge.

Cos’è la Listeria

La listeria è una famiglia di batteri composta da dieci specie, tra cui la monocytogenes, causa della listeriosi, malattia che colpisce gli animali e l’uomo per i quali il consumo di cibo o mangime contaminato è la principale via di trasmissione. Le infezioni possono verificarsi anche attraverso il contatto con animali o persone infetti. Anche se cotture superiori a 65° centigradi lo uccidono, il batterio può essere presente in diversi alimenti pronti. Inoltre, a differenza di molti altri batteri di origine alimentare, è in grado di tollerare gli ambienti salati e le basse temperature (tra +2 °C e 4 °C).

Leggi anche:  Evade dai domiciliari: sorpreso in rosticceria a comprare alimenti per una cena galante

La distribuzione in Italia e il commento del presidente dello Sportello dei diritti

Attualmente le informazioni sulla distribuzione in Italia non sono ancora disponibili. Pertanto Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, raccomanda:

Massima allerta e rispetto delle basilari norme igieniche anche se si può ridurre al minimo il pericolo di contrarre la listeriosi con gli accorgimenti opportuni. Le categorie a rischio dovrebbero evitare di consumare il prodotto richiamato. Per tutti gli altri la regola principale è avere cura nella conservazione degli alimenti,soprattutto nel frigorifero. Inoltre la Listeria sopravvive alle temperature basse del frigorifero, ma muore con il calore della cottura”.