Condannato “Batman” lo stalker in deltaplano: dovrà scontare 2 e anni e quattro mesi senza condizionale.

Condannato lo stalker in deltaplano

‘Batman’, lo stalker in deltaplano, è stato condannato. Il gup lo ha ritenuto colpevole di aver perseguitato la ex compagna, una 29enne cremasca, costituitasi parte civile nel processo. Fabrizio Bolletta, 49 anni di Spino d’Adda, l’imputato, è stato condannato con rito abbreviato ad una pena di due anni e quattro mesi senza condizionale, 4 mesi meno di quelli chiesti dal pm. Inoltre dovrà anche risarcire la vittima con una provvisionale di 5mila euro.

La relazione

‘Batman’ era finito in manette nel luglio dell’anno scorsoquando si era scoperto che per tre anni aveva continuamente molestato la sua ex. Tre anni che una 29enne cremasca ha vissuto in uno stato perenne di ansia e paura. La donna aveva avuto una relazione con l’uomo che, però, si era conclusa in malo modo. La fine della storia tra i due ha dato inizio a un vero e proprio incubo per lei. Più volte la ragazza si era rivolta ai carabinieri e già nel 2016 il suo aggressore aveva ricevuto una diffida. Ma non aveva desistito.

Leggi anche:  Omofobia in ospedale: prima di Sabrina il caso di Stefano che si è tolto la vita

Le molestie

La donna veniva molestata sia telefonicamente che attraverso i social network. Le inviava messaggi minacciosi, si appostava davanti alla sua abitazione e al negozio dove lavorava, arrivando anche a sputarle addosso e ad insultare i suoi familiari. Dopo l’arresto a luglio del 2018, i carabinieri avevano trovato nella sua abitazione un machete e il deltaplano, scoprendo così che l’arrestato era anche il pilota che nelle settimane precedenti aveva sorvolato più volte a bassissima quota i tetti delle abitazioni del centro storico di Crema.

LEGGI ANCHE: Si stacca vetro da una finestra alla Sperlari, ferita 43enne

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE