Clandestino vuole sposarsi per ottenere la cittadinanza italiana: rimpatriato cittadino marocchino. Si stava recando al Palazzo Comunale per la celebrazione del matrimonio.

Clandestino vuole sposarsi per ottenere la cittadinanza italiana

A Pizzighettone i Carabinieri hanno proceduto all’esecuzione dell’ordine di lasciare il Territorio dello Stato Italiano nei confronti di A.I., nato in Marocco cl. 1994, in Italia senza fissa dimora e non in regola nel territorio dello stato.

Lo stesso,  è stato rintracciato in via Vittorio Emanuele alla guida di un autovettura BMW serie 1 da lui condotta, di proprietà di altra persona, con a fianco la sua compagna 19enne nata a Vizzolo Predabissi (MI) e residente a Pizzighettone (CR), intenti a raggiungere il Palazzo Comunale per formalizzare la promessa di matrimonio, al fine di sanare la sua posizione irregolare sul territorio nazionale.

Rimpatriato

In effetti l’uomo cercava di giustificare la propria presenza in Italia dicendo che gli bastavano ancora pochi minuti per diventare cittadino italiano, in quanto in procinto di sposarsi con la ragazza italiana che trasportava nella stessa autovettura. La promessa di matrimonio non è stata “mantenuta” in quanto dagli accertamenti esperiti è risultato colpito da  un ordine di esecuzione di lasciare il territorio dello Stato Italiano, emesso in data 16.01.2019 dal Questore di Milano, per cui al termine degli accertamenti di rito, è stato accompagnato presso l’aeroporto di Milano Malpensa per essere rimpatriato.

Leggi anche:  Incidente stradale e intossicazioni etiliche fra giovanissimi SIRENE DI NOTTE

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE