Addio al giovane Davide Zanatta, morto a 17 anni in un incidente motociclistico. Le comunità di Casaletto Vaprio e Trescore Cremasco unite dal dolore per la morte improvvisa del diciassettenne.

Chiesa gremita

Martedì 6 agosto, nella parrocchiale di Casaletto si sono svolti i funerali. Prima ancora che il rito avesse inizio, davanti alla chiesa di San Giorgio Martire si sono radunati giovani, anziani, amici e compaesani di Davide. Commossi, attoniti, qualcuno ancora incredulo all’idea di averlo visto crescere per le strade di Casaletto ed essere costretto a dirgli addio, dopo appena diciassette anni di vita. Alle 15.30 la funzione ha inizio, ma in chiesa non c’è posto per tutti.

Il feretro sorretto dagli amici

La messa è stata officiata dal parroco don Achille Viviani, che nel corso della funzione ha ceduto la parola a parenti e amici desiderosi di ricordare Davide. Al termine del rito, sulle note di una canzone di Ultimo, la bara ha lasciato la parrocchiale, sfilando tra le ali della folla in attesa sul sagrato. Sono stati sei amici di Davide a portare il feretro, mentre la piazza assisteva composta alla deposizione della bara sul carro funebre. Dopo le condoglianze e gli ultimi onori alla salma, le spoglie di Davide sono partite per Cremona. Qui è stato cremato e l’urna cineraria collocata nel cimitero di Casaletto Vaprio.

TORNA ALLA HOME