Si trovava dai parenti in Romania a Craiova per le vacanze estive, come di consueto, insieme ai genitori e alla sorellina. Purtroppo però quest’anno la vacanza si è conclusa in maniera tragica: sabato 17 agosto 2019 Totti Max Zisu, bambino di 7 anni originario della Romania ma residente a Castellone, è stato investito da un’auto in retromarcia morendo sul colpo.

L’incidente fatale

Secondo le poche informazioni fornite dalla famiglia ai Carabinieri di Castellone, Totti Max Zisu (chiamato così in onore dell’omonimo capitano della Roma, grande passione del papà) è stato investito e travolto da un’auto che stava facendo una retromarcia poco lontana dal bambino. Alcune delle informazioni arrivano da uno zio del piccolo, partito proprio in direzione Romania per essere di supporto alla famiglia, ormai distrutta dalla grave perdita. Secondo quanto riportato il piccolo Totti sarebbe morto sul colpo.

La madre ha partorito d’urgenza

La madre del piccolo, di 22 anni e incinta del terzo figlio al nono mese di gravidanza, era poco distante dal bambino quando è stato investito: è stata trasportata d’urgenza in stato di shock in Pronto soccorso, dove è stata sottoposta ad un cesareo, ma le attuali condizioni della madre e del neonato non sono state rese note.

Leggi anche:  Controllo straordinario del territorio: scovati ubriachi al volante e assuntori di stupefacenti

Una famiglia distrutta

La morte del piccolo Totti Max Zisu ha lasciato completamente distrutta un’intera famiglia, che voleva semplicemente passare le vacanze estive ricongiungendosi con i parenti lontani. La comunità di Castellone, dove il bambino a breve avrebbe iniziato la seconda elementare nella scuola Sentati, si stringe attorno al dolore dei genitori.

La famiglia, originaria della Romania e composta dal papà Ciprian di 28 anni, dalla mamma Francisca Gheorghe di 22 e dalla sorella più piccola di soli 4 anni, da circa 15 anni vive nel comune cremonese.

TORNA ALLA HOME