Benzinaio abusivo vendeva il carburante a poco più di un euro al litro. Sequestrato l’intero impianto con 2.500 litri di gasolio di contrabbando.

Benzinaio abusivo vendeva il carburante a poco più di un euro al litro

Vendeva carburante abusivamente e a poco più di un euro al litro. Succedeva a Guanzate, provincia di Como, dove i Baschi Verdi della Guardia di Finanza di Como hanno scoperto e sequestrato un distributore di carburante abusivo self-service, costituito da un container con all’interno due cisterne cariche di 2.500 litri di gasolio di contrabbando affidate ad un improvvisato benzinaio, in completa evasione delle imposte sulle accise e in violazione alle norme sulla sicurezza.

A darne notizia sono i nostri colleghi sul portale GiornalediComo.it.  In base a quanto ricostruito dai Finanzieri, negli ultimi due anni, sarebbero stati illecitamente ceduti circa 250mila litri di gasolio, ad un prezzo compreso tra 1 euro e 1,20 euro a litro, pari ad oltre 100mila euro di imposte evase.

Tre persone denunciate

Oltre alle contestazioni di natura amministrativa, tra cui quella del contrabbando, sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria competente tre persone responsabili dei reati di ricettazione, mancato pagamento dell’accisa ed irregolare circolazione dei prodotti sottoposti ad accisa.

Leggi anche:  Spaccio di hashish ed ecstasy: arrestato pusher 19enne

TUTTI I DETTAGLI E LE FOTO SU GIORNALEDICOMO.IT