Ballerina aggredita e massacrata di botte in casa: è successo mercoledì scorso nella sua casa situata in via Volturno. Lei non ricorda nulla: “Devo essere svenuta per le botte”.

Ballerina aggredita e massacrata di botte

La polizia di Cremona indaga sull’aggressione avvenuta mercoledì 6 febbraio 2019, nella casa di via Volturno, di una ballerina romena, Alexandra C. di 33 anni, che ha sporto denuncia e che ha postato sul suo profilo Facebook le immagini del suo volto tumefatto e insanguinato dopo il pestaggio.

Medicata e dimessa

La donna è stata medicata all’Ospedale Maggiore e poi dimessa, non ha fortunatamente subito violenza sessuale. L’ipotesi più accreditata al momento è quella di un’azione punitiva nei confronti della giovane anche se non si esclude la pista della rapina finita male. Da quanto si è appreso, la polizia scientifica ha trovato l’appartamento dove vive la 33enne a soqquadro.

“Sono svenuta per le botte”

Lei dal canto suo, ha dichiarato di non ricordare quasi nulla. “Devo essere svenuta per le botte – ha spiegato -. Ricordo solo le ombre di due persone che si allontanavano”. Per risalire all’identificazione dei responsabili sono al vaglio degli inquirenti anche le immagini riprese dalle telecamere del circuito di videosorveglianza presenti nella via.

Leggi anche:  Cocaina ed eroina in casa, arrestata "signora" dello spaccio

LEGGI ANCHE: Trovato privo di vita nella sua abitazione

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE