Auto incastrata sui binari e travolta da treno: dopo l’esito degli esami effettuati in ospedale il conducente, un ivoriano 28enne, è risultato ubriaco e sotto l’effetto di stupefacenti. L’incidente avvenne nella serata del 13 dicembre scorso.

Ubriaco e drogato

Ubriaco e drogato. Così hanno sentenziato gli esiti degli esami condotti in ospedale riguardo le condizioni dell’ivoriano 28enne, residente a Soresina, che la serata del 13 dicembre scorso si rese protagonista di un incidente a Castelleone.

L’incidente

L’uomo, alla guida di un auto, dopo aver forzato le transenne che delimitavano un cantiere in corso per il risanamento dei binari, ha tentato di attraversare. La vettura però rimase rimasta incastrata con le ruote anteriori nei binari, proprio nel momento in cui stava per arrivare un treno.

A salvarlo da una probabile morte, fu un passante che vedendolo riverso al posto di guida lo estrasse a forza dall’abitacolo proprio poco prima dell’arrivo del convoglio, che però non riuscì ad evitare la vettura la quale, colpita dal treno, fu trascinata per una ventina di metri.

Leggi anche:  Auto ribaltata a Crema: ferito un 45enne SIRENE DI NOTTE

LEGGI ANCHE>> Auto forza passaggio a livello chiuso e viene travolta da treno

Denunciato

L’ivoriano venne poi portato in ospedale a Crema per verificare le sue condizioni. E’ così all’esito degli esami, i cui risultati sono giunti nella giornata di ieri, il 28enne è risultato con un tasso alcolemico quattro volte superiore al consentito e, come se non bastasse, anche positivo ai test sugli stupefacenti. A questo punto nei suoi confronti è scattata una denuncia per guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di droghe oltre che per interruzione di pubblico servizio. Inoltre, la patente gli è stata revocata. 

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE