Aggredita a colpi di tagliere, soccorsa barista 59enne. E’ successo a Soncino nella notte tra mercoledì 19 e giovedì 20 giugno.

Aggredita a colpi di tagliere

E’ dovuta ricorrere alle cure dei medici dopo essere stata colpita alla testa con un tagliere. Vittima una barista 59enne. L’aggressione è avvenuta intorno alla mezzanotte di mercoledì 19 giugno 2019 all’interno del “Black Out” di Soncino.

A commettere il fatto un cliente 50enne, residente nella bergamasca, che ubriaco fradicio ha cominciato ad importunare i clienti e ad arrecare disturbo all’interno del locale. La barista è rimasta ferita dopo essere intervenuta in difesa di dipendenti e avventori.

Denunciato

L’uomo dopo l’aggressione è fuggito. Successivamente rintracciato è stato denunciato. La donna, fortunatamente non ha riportato gravi lesioni. E’ stata visitata al pronto soccorso e dimessa con pochi giorni di prognosi.

LEGGI ANCHE:

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE