Hi-tech in casa. Sempre più persone desiderano vivere in una casa più confortevole, più sicura ed efficiente da un punto di vista energetico vale a dire in una casa intelligente o “domotica”. Ma cos’è esattamente la casa “domotica”? La domotica è una vera e propria scienza che coinvolge più discipline. Dall’architettura all’ingegneria informatica e nasce dalla fusione delle parole “domus” (che in latino significa “casa”) e “robotica”. E’ nata nel corso della Terza Rivoluzione Industriale a fine Ottocento e ha per oggetto le tecnologie volte al miglioramento della qualità della vita all’interno degli ambienti domestici coniugando elettronica e informatica.

Hi-tech in casa

La domotica consente di ottenere un notevole incremento delle prestazioni e delle possibilità offerte dai diversi impianti presenti nell’abitazione. Ottimizzando i consumi e permettendo l’integrazione di diverse funzioni quali controllo, comfort, sicurezza, risparmio energetico e comunicazione. Con un impianto “domotico” si possono controllare un’infinità di funzioni: accensione/spegnimento degli apparecchi di illuminazione, apertura/chiusura di tapparelle, persiane, portoni, cancelli dì ingresso nonché le basculanti dei boxes, l’accensione/spegnimento di: impianti audio-video (stereo, schermi, televisori, decoder), impianti di climatizzazione e/o di riscaldamento, gestire il sistema di videocitofonia, di videosorveglianza e antintrusione, gestire l’irrigazione del giardino e se presente il riscaldamento della piscina. La tecnologia utilizzata viene spesso definita “user friendly” (di semplice utilizzo), in quanto utilizza dispositivi dei menù touch ed intuitivi alla portata di tutti gli utenti.

Leggi anche:  Manutenzione impianto di riscaldamento di casa

La domotica assistenziale

L’impianto può essere controllato anche quando non si è presenti in casa, attraverso il telefono cellulare o un computer connessi a Internet. Permette inoltre di realizzare soluzioni abitative dove vivere nel massimo comfort utilizzando solo l’energia che serve. Si può scegliere la temperatura di ogni singola stanza a seconda della sua localizzazione. E del momento della giornata in cui si è presenti al suo interno, escludendo di riscaldare gli ambienti che non si utilizzano. L’attivazione dell’impianto tiene conto dell’esposizione e quindi dell’irraggiamento solare e dell’eventuale apertura di finestre. Oltre a garantire comfort e risparmio economico può così migliorare la sua classe energetica accrescendone quindi anche il valore economico di mercato. Infine la domotica è anche uno strumento molto utile per le persone diversamente abili e gli anziani. La “domotica assistenziale” infatti grazie ad automazioni personalizzabili aiuta i soggetti in difficoltà ad eseguire azioni anche complesse che non potrebbero fare.