Nella mattinata di oggi 31 ottobre è stata comunicata la cancellazione di numerosi treni sulla linea di Trenord Treviglio-Milano-Novara. Anche sulla Brescia-Milano sono state registrate numerose cancellazioni e i pendolari sono stati costretti ad ammassarsi oltre ogni limite sui pochi vagoni disponibili.

Treni cancellati

Sono stati ben sette i treni cancellati questa mattina sulla tratta Treviglio-Milano-Novara. Due treni cancellati anche sulla Brescia-Milano. Ma non solo, anche per questo pomeriggio sono previste cancellazioni e ritardi.  Grossi i disagi per i pendolari che a due giorni dal violento nubifragio che ha colpito gran parte della Regione non vedono cessare i disservizi. Le cause segnalate da Trenord sono: guasto al treno, manutenzione straordinaria e manutenzione in sede di deposito

Le proteste dei pendolari

Sono decisamente stanchi i pendolari che ogni giorno si vedono costretti a fronteggiare enormi ritardi, cancellazioni, treni con carrozze insufficienti e persino vagoni con infiltrazioni d’acqua. “Trenord si dimostra nuovamente incapace di far fronte alle emergenze – scrive uno di loro, G.V. – Dopo i comprensibili disagi dell’altro ieri (comprensibili i disagi, non condivisibile la mancanza di comunicazione) la situazione non torna alla normalità. Il numero di treni della fascia pendolare diretti a Milano provenienti da Brescia é dimezzato da ieri ma i viaggiatori sono sempre gli stessi, quindi si sarebbe potuto ipotizzare uno sforzo per aumentare il numero delle carrozze. Questa mattina il treno delle 7.22 per Milano che raccoglieva i viaggiatori del treno precedente, cancellato, aveva ben 4 carrozze“.

TORNA ALLA HOME