Prosegue la raccolta firme del PD per dire “Basta Trenord!” Questa mattina alla stazione di Olmeneta, dove il monitor segnalava tra i 10 e i 20 minuti di ritardo.

Prosegue la raccolta firme del PD per dire “Basta Trenord!”

Anche stamattina in stazione a Olmeneta il monitor segnalava tra i 10 e i 20 minuti di ritardo, sia per i treni della linea Cremona-Treviglio che per quella verso Brescia.
Oltre al consigliere regionale Matteo Piloni, erano presenti anche il sindaco Renzo Felisari e il consigliere comunale Mario Rossini per proseguire la raccolta firme promossa dal Pd per chiedere alla Regione treni nuovi, puntuali e sicuri.

“I Lombardi hanno diritto di viaggiare su treni puntuali, affidabili, confortevoli e puliti, come avviene nel resto d’Europa e in altre regioni italiane” – sottolinea il consigliere regionale Piloni – “Trenord non sa garantire tutto questo: è un esperimento durato dieci anni e ora bisogna avere il coraggio di dire che non ha funzionato e che bisogna andare oltre. E’ doveroso nei confronti dei tanti pendolari”.

Molti i viaggiatori che hanno firmato, nonostante la pioggia. Tra loro soprattutto studenti, tra i maggiori frequentatori delle linee che, ricordiamo, non sono destinatarie dei 15 treni nuovi acquistati dalla Regione.

“Nonostante i continui disservizi, gli incidenti, le soppressioni, e anche gli incontri fatti le nostre linee rimangono a bocca asciutta – prosegue Piloni – E per ora continueranno a viaggiare treni vecchi di 35 anni. La Lega ha deciso di mettere i treni dove è più conveniente per loro dal punto di vista del consenso. Nel silenzio dei rappresentanti cremonesi leghisti.”

Ricordiamo che è possibile firmare la petizione anche online al link http://bit.ly/bastatrenord

Leggi anche:  Sciopero dei treni il 15 dicembre: nessuna fascia di garanzia

La prossima settimana, mercoledì 4 dicembre, dalle ore 6.45 saremo nel casalasco alla stazione di Casalmaggiore.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE