Obbligo pneumatici invernali in Lombardia: quando scatta e le sanzioni. L’obbligo in certe zone della Lombardia scatta dal 15 novembre e durerà fino al 15 aprile.

Obbligo pneumatici invernali in Lombardia

Con il freddo alle porte anche la strada può diventare più insidiosa. Pioggia, ghiaccio e talvolta anche la neve possono provocare brutti scherzi in macchina. Per questo, come ogni anno, dal 15 novembre sarà indispensabile, per percorrere alcuni tratti della rete stradale della Lombardia maggiormente esposti al rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio, montare sulla propria vettura pneumatici invernali o munirsi di catene da neve, da conservare nel bagagliaio dell’auto in caso di necessità. Attenzione Il provvedimento vige solo su determinate strade e ovviamente se le condizioni meteorologiche lo rendono necessario.

Prestare la massima attenzione

L’obbligo è segnalato su strada tramite apposita segnaletica verticale e si estende al di fuori del periodo previsto in caso di precipitazioni nevose, formazione di ghiaccio o fenomeni di pioggia ghiacciata. Durante il periodo di validità del provvedimento i ciclomotori e i motocicli potranno circolare solo in assenza di neve o ghiaccio sulla strada e di precipitazioni nevose in atto.

Leggi anche:  Promoter insultata e minacciata al supermercato: arriva la Polizia

Fino al 15 aprile

La disposizione avrà termine il 15 aprile di ogni anno (“scadrà”, dunque, il 15 aprile 2020). Il legislatore prevede un mese di tolleranza, antecedente e susseguente l’inizio e la fine della prescrizione. I trenta giorni per adeguarsi dunque stanno per scadere mentre ci sarà tempo fino al 15 maggio per procedere al rimontaggio delle gomme estive.

Le sanzioni

Attenzione se vi dimenticate perché le sanzioni sono pesanti: nei centri abitati dove vige l’obbligo la sanzione minima è di 41 euro, mentre al di fuori è di 85 euro. In caso di multa viene intimato al conducente di fermarsi oppure di proseguire la marcia solo dopo aver dotato il veicolo di mezzi antisdrucciolevoli. Quando non viene rispettato l’ordine è prevista una sanzione di 85 euro e la decurtazione di 3 punti dalla patente.