Morte Davide Astori, accusa di omicidio colposo per due medici. Il capitano della Fiorentina fu trovato senza vita in un albergo di Udine dove si trovava per una trasferta di campionato.

Morte Davide Astori, accusa di omicidio colposo per due medici

Secondo quanto riporta l’Ansa, la procura di Firenze ha chiuso le indagini sulla morte del capitano della Fiorentina ed ex giocatore di Pizzighettone e Cremonese, Davide Astori, che vedono indagati per omicidio colposo i medici Francesco Stagno, come direttore sanitario dell’Istituto di medicina dello sport di Cagliari, e Giorgio Galanti, quale direttore sanitario del Centro di riferimento di medicina dello sport dell’Aouc di Firenze Careggi. Ai due medici gli inquirenti attribuirebbero la colpa di aver violato i “protocolli cardiologici per il giudizio di idoneità allo sport agonistico”.

Scomparso un anno fa

Il 31enne capitano della Fiorentina fu trovato senza vita in un albergo di Udine nella notte tra il 3 e il 4 marzo dello scorso anno, nel pomeriggio avrebbe dovuto scendere in campo con i suoi Viola contro l’Udinese. Allora si parlò di un arresto cardiocircolatorio per cause naturali, anche se “è strano che succeda una cosa del genere a un professionista così monitorato senza segni premonitori”.

Leggi anche:  Tirocini in procura per giovani neo laureati in materie tecnico-giuridiche

LEGGI ANCHE: Federica Panicucci apre in centro a Crema un negozio a suo marchio

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE