Furti in casa: la Polizia di Stato rilascia un vademecum sugli accorgimenti da adottare per rendere le nostre abitazioni meno vulnerabili.

Furti in casa

La Santa Pasqua ci regala qualche giorno di vacanza. Per evitare, al nostro rientro, di trovare sgradite sorprese la Polizia di Stato ricorda di mettere in pratica quegli accorgimenti che rendono noi e le nostre abitazioni un po’ meno vulnerabili.

Consigli utili

– Verifichiamo l’efficienza dei sistemi di protezione che avevamo pensato di installare (porte blindatte, allarme e video-sorveglianza).
– Evitiamo di lasciare a casa somme di denaro od oggetti di valore facilmente trasportabili.
– Non lasciamo a casa chiavi di altre abitazioni, pertinenze, cassaforte, auto o moto (magari parcheggiate in garage).
– Affidiamo, per qualsiasi evenienza, le chiavi di casa ad una persona di estrema fiducia, magari chiedendogli di passare ogni tanto da casa nostra per un controllo o, malauguratamente, per denunciare con tempestività l’effrazione.
– Evitiamo di rendere noto ad orecchie ed occhi “interessati” il periodo della nostra assenza (ricordiamo che i “social network” possono essere preziosa fonte di notizie che ci riguardano e non sono così sicuri).

Leggi anche:  Game of Lombardy: è tempo di stabilire la più forte

Maggiore controllo del territorio

La Polizia di Stato e le altre Forze dell’Ordine saranno impegnate nelle prossime Festività ad assicurare un maggiore controllo del territorio a beneficio della cittadinanza sempre nell’intento di offrire punti di riferimento alle persone e scoraggiare condotte che potrebbero alterare la serenità di quanti trascorreranno in città la Pasqua.