Gratta e Vinci vincente da 200mila euro più rendita ventennale oppure cartaccia per il camino?

Gratta e Vinci vincente?

E’ successo nel Cremonese, una vicenda sulla quale stanno indagando anche le forze dell’ordine. Nei giorni scorsi un uomo, a seguito di una vincita alle slot machines di 50 euro, ha utilizzato quel denaro per acquistare dei Gratta e Vinci. Dopo averli grattati a casa, è tornato alla ricevitoria per incassare i premi in denaro, quasi tutti di piccola entità. Fra le mani, sostiene l’uomo, senza saperlo ne avrebbe avuto anche uno di grande valore: 200euro mila euro di vincita più una rendita 20ennale. In ricevitoria non viene valutato, però, di alcun valore e il proprietario lo lascia all’esercente.

I dubbi

Dopo aver parlato con alcuni amici e aver svolto delle ricerche su internet, però, il presunto vincitore si convince che invece quel biglietto era vincente e valesse molto denaro. Tornato in ricevitoria tenta di recuperare il gratta e vinci, ma ormai è tardi. Il rivenditore continua inoltre ad asserire che si trattasse di un biglietto privo di alcun valore. A questo punto l’uomo si è rivolto alle forze dell’ordine che stanno cercando di capire il reale quadro della situazione.

Leggi anche:  San Sebastiano, Patrono della Polizia Locale oggi la commemorazione

LEGGI ANCHE: Sgarbi a Cremona, tutto esaurito