Drag Queen leggono fiabe ai bambini: succede all’Arci Festa di Cremona. Il consigliere leghista Zagni in un post su Facebook attacca la scelta dell’Amministrazione.

Drag Queen leggono fiabe ai bambini: è polemica

E’ polemica a Cremona dove un evento organizzato dall’Arci Cremona ha scatenato le polemiche dell’opposizione leghista. Al parco scout didattico durante l’Arci Festa (che ha anche il patrocinio del Comune di Cremona) è stato organizzato l’incontro “Racconti senza barriere”, con storie per bambini narrate dalle drag queen Priscilla e La Notte Brilla.

Il post di Alessandro Zagni

La cosa non è passata inosservata al consigliere della Lega Alessandro Zagni che in un post su Facebook esprime tutto il suo disappunto.

“All’Arcifesta una drag queen intrattiene i bambini con i “racconti senza barriere”, il tutto con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Cremona. Sono questi i riferimenti della sinistra per la crescita dei nostri figli?”

La risposta dell’Arci Cremona non si è fatta di certo attendere. E sempre con un post pubblicato sulla propria pagina Facebook ha risposto al consigliere con una citazione del pedagogo brasiliano Paulo Freire:“Nessuno educa nessuno, nessuno si educa da solo, gli uomini si educano insieme, con la mediazione del mondo”. E ancora:

“Crediamo che le diversità siano una realtà inevitabile da riconoscere e rispettare. Possiamo scegliere come vivere il nostro rapporto con le diversità: amare il prossimo, per noi, non prevede discriminazioni o pregiudizi. Il bene degli altri è anche il nostro e la felicità è un presupposto irrinunciabile per relazioni sane, aperte, umane”.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE