Ciclabile Trento Trieste: sopralluogo al cantiere nella mattinata di ieri. I lavori procedono velocemente.

Ciclabile Trento Trieste: il sopralluogo

Sopralluogo in mattinata di ieri, mercoledì 14 novembre, al cantiere di viale Trento Trieste dove è in corso la realizzazione della pista ciclabile. Presente l’Assessore alle Infrastrutture Alessia Manfredini, sul posto, per l’impresa Cogni, Annalisia Bonini, direttrice dei lavori, Gabriele Panena, Presidente dell’Ordine provinciale degli Agronomi, l’agronomo Giuseppe Miceli, e per il Comune il dirigente del Settore Lavori Pubblici Marco Pagliarini, Marco Granata, responsabile del Servizio Gestione e Progettazione Infrastrutture viarie e Mobilità sostenibile, e Fabio Petrelli delle Serre comunali.

Il punto della situazione

Nel corso del sopralluogo è stato fatto innanzitutto il punto della situazione sull’andamento dei lavori che stanno procedendo celermente: è infatti quasi completato il primo tratto, da via Palestro a via Antica Porta Tintoria, che sarà aperto nelle prossime settimane, dopo la piantumazione e il completamento della segnaletica. In questo modo, oltre alla ciclabile, saranno di nuovo usufruibili alcuni posti auto.

Il proseguo dei lavori

L’intervento si sta ora concentrando sul tratto in prossimità di via Stauffer così da migliorare l’accesso degli studenti che devono raggiungere le scuole di via Palestro a seguito del completamento dell’attraversamento pedonale modificato all’altezza di via Felice Geromini. A fine mese si inizierà ad operare nel tratto che giunge sino a piazza Libertà e all’incrocio di questa con viale Trento e Trieste così da completare il tutto entro dicembre. A seguito delle verifiche effettuate, confermata la necessità di mettere in sicurezza gli alberi presenti sul viale, in particolare quelli nella parte centrale, dove si interverrà già nei prossimi giorni.

La situazione delle piante

Come illustrato nel dettaglio dall’agronomo Giuseppe Miceli, che ha effettuato l’analisi statica delle singole piante sul lato sud e sta verificando anche quelle sul lato nord insieme al tecnico comunale Fabio Petrelli, al dirigente Marco Pagliarini e al presidente degli Agronomi Gabriele Panena, vi è la necessità di sostituire quegli alberi che sono giunti ormai alla fase conclusiva del loro ciclo vitale e che pertanto presentano delle cavità e risultano pericolosi per l’incolumità pubblica.

“Un intervento necessario che permetterà di riqualificare il viale, non solo con una ciclabile bidirezionale sicura, ma anche con nuovi alberi”, dichiara l’Assessore Alessia Manfredini, che aggiunge: “In ogni caso verrà messo a dimora un numero di piante superiore a quello esistente, i nuovi alberi saranno frassini, mentre con l’apertura del primo e del secondo tratto della ciclabile torneranno i posti auto a disposizione dei residenti e quelli che favoriscono una maggiore rotazione della sosta”.

I parcheggi

Per garantire maggiore sicurezza, è inoltre prevista, la rimodulazione dei parcheggi esistenti sul lato sud, cioè in posizione parallela rispetto alla sede stradale, mantendone il numero complessivo come da progetto. In stretta collaborazione con AEM si è infine deciso di eliminare posti auto a pagamento aggiungendo stalli per la sosta regolamentata e per residenti.

Leggi anche:  Al Boschetto la prima Casetta dei libri della Rete Bibliotecaria Cremonese

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE