Casapound manifesti abusivi rimossi per mancato rispetto degli spazi elettorali.

Casapound manifesti abusivi

Nei giorni scorsi sui muri esterni della stazione ferroviaria di Casalmaggiore, sono apparsi alcuni manifesti elettorali di Casapound. Lo slogan riportato esplicitamente dai manifesti, e visibile ai passeggeri in attesa dei treni, diceva “Basta feccia”.

Manifesti rimossi

Un capotreno di passaggio, notandoli, ha prontamente avvisato chi di dovere. Nel giro di poche ore i manifesti sono stati tutti rimossi, dalla parete della stazione ferroviaria.

Mancato rispetto degli spazi elettorali

Al di là di cosa riportavano, i manifesti sono stati prontamente rimossi per il mancato rispetto degli spazi elettorali. I manifesti a sfondo elettorale, infatti, vanno affissi soltanto in determinate zone della città preventivamente scelte e approvate.