Area verde via Massarotti: mercoledì 5 novembre partono i lavori di rinaturalizzazione finanziati nell’ambito del progetto “Dal Morbasco al Po, Paesaggi in rete”.

Area verde via Massarotti: partono i lavori di rinaturalizzazione

Inizieranno mercoledì 5 dicembre i lavori finanziati nell’ambito del progetto “Dal Morbasco al Po, Paesaggi in rete” di cui il Comune di Cremona è capofila. L’obiettivo è rivitalizzare i boschi periurbani e la radure che accompagnano l’ingresso in città ricreando parzialmente i contesti naturalistici lungo il corso del Morbasco. La prima area individuata per questo intervento di riqualificazione è via Massarotti, situata all’interno della città, zona che vede la presenza del Comando della Polizia Stradale, un asilo nido, un supermercato, un ambulatorio veterinario e di numerose abitazioni.

“L’ intervento dà avvio ad opere di rinaturalizzazione in contesti importanti della città e del nostro territorio. Il rapporto fra verde e tessuto urbano è oggi sempre più importante e, grazie ai finanziamenti ottenuti da Fondazione Cariplo, abbiamo la possibilità di potenziare e rivitalizzare la rete ecologica cittadina, che penetra nel contesto urbano attraverso il corso del Morbasco”, commenta al riguardo l’Assessore al Territorio Andrea Virgilio.

Il progetto

I lavori sono volti a sostituire le specie vegetali infestanti con altre di pregio naturalistico: saranno infatti messi a dimora arbusti scelti appositamente per rendere l’area boscata più attrattiva anche per la fauna locale. Tale intervento, affidato al Consorzio Forestale Padano, è destinato connettere questa zona alle altre aree verdi sul Morbasco, aumentando così la qualità della vegetazione e la sua resilienza naturale. Il miglioramento della qualità della vita nelle città passa anche dalla cura e dalla conoscenza di quelle che vengono definite “reti verdi”.

Leggi anche:  Mercatino “Le Strade del gusto della Lombardia” edizione Christmas Edition

Le altre zone interessate dal progetto

Le altre aree del territorio comunale interessate da quest’opera di connessione ecologica sono via Sacco e Vanzetti, via Lugo, via Acquaviva, la lanca Bosconello e l’ex Polveriera. Lo scopo di questa riqualificazione è contrastare l’impoverimento degli ecosistemi attraverso la ricostruzione della complessità dei popolamenti florofaunistici ricostruendo nuclei di biodiversità, proseguendo quindi il lavoro intrapreso da questa Amministrazione di ricucitura della città con il Po, di valorizzazione dei paesaggi e dei percorsi che rendono così caratteristico questo territorio.

LEGGI ANCHE: 

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE