Salame lanciato nello spazio: a Cremona l’insolito primato del primo insaccato lanciato in orbita.

Salame lanciato nello spazio

È stato ribattezzato “Gagarin, l’insaccato astronauta” il salame protagonista di un insolito volo. Agganciato ad un tagliere, è stato lanciato in cielo attaccato ad un pallone aerostatico riempito con 4 metri cubi di elio puro, e ha raggiunto la mesosfera a 28mila metri di altezza resistendo a una temperatura di -54°.

Atterrato in aperta campagna

Il lancio è stato effettuato all’alba di giovedì 4 ottobre. L’intera operazione è durata 4 ore, al termine delle quali il salume è paracadutato in aperta campagna, dove è stato recuperato. “Gagarin”, dopo la sua impresa, verrà esposto nel centro storico di Cremona, dal 26 al 28 ottobre prossimi, in occasione della seconda Festa Nazionale del Salame.

I dettagli

E proprio gli organizzatori della Festa del Salame di Cremona e i membri del team di Black Whale, hanno curato il lancio nei minimi particolari calcolando scrupolosamente i venti e controbilanciando il peso di “Gagarin” con una scatola in polistirolo all’interno della quale sono state posizionate due telecamere e un GPS, oltre ad alcune manciate di sale per annullare l’umidità.

Leggi anche:  Tanti vip al Natale di Qc Terme IL VIDEO

Il video

Ed ecco il video di questa insolita impresa

Gagarin – Il primo salame nella mesosfera

Altezza raggiunta 28kmTemperatura minima -54° Caltro da aggiungere? #FestadelSalame

Pubblicato da Festa del Salame su Giovedì 4 ottobre 2018

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE