Truffa postepay: l’acquisto dell’auto si rivela una bufala per un’operaio 48enne cremonese.

Truffa postepay: incassa i soldi e “scappa”

L’acquisto dell’auto una “Fiat Grande Punto”Apple che aveva proposto a un potenziale acquirente tramite un annuncio su un giornale si è in realtà dimostrato una “bufala”. E per R.L. una donna di 37 anni, pregiudicata nata a Varese e residente a Caravate (VA) è scattata la denuncia per il reato di truffa.

Incassati 3.000 euro

La donna è stata identificata come l’autrice di una truffa ai danni di un operaio 48enne cremonese. L’uomo aveva risposto a un annuncio ingannevole postato su Internet dalla donna, nel quale si parlava della vendita di un’auto ad un prezzo vantaggioso. Dopo essersi fatta versare l’importo di circa 3.000 euro su una carta postepay, la donna non ha più contattato la vittima per finalizzare la compravendita e si è resa irreperibile. Al termine di accertamenti da parte dei Carabinieri della Compagnia di Cremona, la carta Postepay dove era stato effettuato l’acconto è risultata essere riconducibile alla donna, da qui la denuncia per truffa.

Leggi anche:  Truffa postepay, i prodotti non ci sono

TORNA ALLA HOME E LEGGI TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!