Ospiti d’eccezione per la 42esima edizione del Trofeo Dossena. Tutto pronto per il Galà di presentazione in agenda il 14 maggio.

Galà di presentazione

Il via ufficiale alla 42esima edizione del Trofeo Dossena verrà dato il prossimo 14 maggio durante il Galà di presentazione organizzato alle 21 al Teatro San Domenico. Il 27 aprile scorso, nello studio notarile Piantelli a Crema, è stata disposta la composizione dei gironi del torneo di calcio internazionale riservato alla categoria Primavera.

Un’edizione alla memoria

Quello del 2018 si appresta a essere uno dei Galà più importanti degli ultimi anni: «Il prossimo 14 maggio avremo modo di presentare questo evento ricco di novità alla cittadinanza, ma abbiamo deciso di cominciare la serata ricordando tre amici scomparsi prematuramente», ha detto Angelo Sacchi, presidente del Comitato Organizzatore.

In ricordo di Redaelli, Mondonico e Astori

La serata sarà infatti aperta dall’emozionante monologo preparato dall’attore, Gianfelice Facchetti, figlio del mitico Giacinto, in ricordo di Daniele Redaelli, giornalista de “La Gazzetta dello Sport”, ma soprattutto grande amico del Dossena, di Emiliano Mondonico, allenatore di origini cremasche e anch’egli molto legato al torneo, di Davide Astori, capitano della Fiorentina che giocò il Dossena con la maglia del Milan.

Il premio Redaelli

Per ricordare Daniele Redaelli, giornalista eclettico, umile ed attivo sostenitore dello sport per disabili, il Trofeo Dossena ha istituito un nuovo premio a lui intitolato: il Premio Redaelli 2018 sarà assegnato al difensore del Sassuolo e della Nazionale Italiana Francesco Acerbi, per essersi distinto “nell’impegno sociale e in attività di alto valore etico”. Oltre ad essere un calciatore professionista, allena e sostiene fattivamente in prima persona una squadra di disabili.

Premio “Giorgio Giavazzi – Stelle del Dossena”

La serata sarà condotta da collaudatissimo tandem composto da Marco Civoli, giornalista Rai Sport, e Cristina Firetto, sobria ed elegante presentatrice, che guiderà i diversi momenti. Illustri i nomi degli sportivi che riceveranno il Premio “Giorgio Giavazzi – Stelle del Dossena”, assegnato a coloro che, dopo aver partecipato al Trofeo Dossena, abbiano spiccato il volo, raggiungendo importanti traguardi calcistici a livello nazionale ed internazionale.

Caldara e Collina tra le stelle

Quest’anno il prestigioso riconoscimento verrà conferito a Mattia Caldara (“Stella del Presente”), attualmente difensore dell’Atalanta in prestito dalla Juventus, che ha disputato il torneo con la maglia nerazzurra due edizioni (anni 2012 e 2013)e all’ex arbitro di fama mondiale Pierluigi Collina (“Stella del Passato”), che ha diretto la finale del Trofeo Dossena del 1997.

E si parla di Var

Lo stesso Pierluigi Collina, inoltre, parteciperà, durante la serata in compagnia di altri ospiti, ad un interessante dibattito sul VAR (Video Assistant Referee). In tutto questo entusiasmo, trovano spazio anche le eccellenze sportive del territorio: sul palco del San Domenico saranno premiati Tec-Mar, vincitrice della Coppa Italia Femminile di Basket Serie A2, il bomber della Pergolettese Carlo Emanuele Ferrario, capocannoniere assoluto della Serie D a livello nazionale, e l’A.C. Crema 1908 che quest’anno festeggia 110 anni di storia.

Leggi anche:  Mense scolastiche collaborazione Comune e ATS Val Padana

Un dibattito sulla salute in campo

Moderato dal giornalista de “La Gazzetta dello Sport” Luca Bianchin, il dibattito “Sudden Death – Convegno sull’aritmia e l’arresto cardiaco nello sport”, vedrà la presenza di illustri relatori. L’appuntamento è alle 17.30, poche ore prima del Galà, nella Sala Bottesini del Teatro San Domenico. Parteciperanno Giuseppe Inama, Direttore dell’U.O. di Cardiologia presso l’Istituto Figlie di San Camillo di Cremona, Docente presso la scuola di Cardiologia dell’Università degli Studi di Brescia e Presidente Nazionale della Società Italiana di Cardiologia dello Sport, Alessandro Biffi, cardiologo e medico dello sport, membro del team Ferrari di Formula Uno e Dirigente medico del Coni e Walter Della Frera, medico dello sport.

Faranno conoscere il loro punto di vista anche gli allenatori Gianni De Biasi e Sergio Porrini, nonché il calciatore del Sassuolo Francesco Acerbi. A questo evento sono invitati gli studenti delle scuole di indirizzo sportivo e coloro che frequentano il Corso per Allenatori di Base – UEFA B – in svolgimento a Crema.

Le formazioni in campo

Le formazioni protagoniste di questa edizione del Dossena saranno: Atalanta B.C., A.C. ChievoVerona, U.S. Cremonese, Genoa C.F.C, Rappresentativa Nazionale LND Under 18 Rappresentativa Cremasca, C.R. Flamengo, N.K. Maribor.

Oltre alla presenza di due squadre straniere di tutto rispetto, capaci di offrire ai tifosi uno spettacolo calcistico di prestigio, degna di nota anche la presenza della Rappresentativa Cremasca, guidata dal mister Dario Hubner, composta da giovani promesse del nostro territorio. «La creazione di questa squadra – spiega Angelo Sacchi, Presidente del Comitato organizzatore del Trofeo Dossena – è stata fortemente voluta da entrambe le squadre cremasche militanti in Serie D e non solo. Il gruppo risulta ben assortito: ci sarà da divertirsi».

Calcio d’inizio

Il calcio d’inizio è fissato per lunedì 11 giugno sul terreno del Voltini, dove si disputeranno anche le semifinali e la finalissima, in programma sabato 16 Giugno. Ma le emozioni del Dossena hanno contagiato anche i paesi limitrofi. Alcune partite si disputeranno, infatti, presso i campi di Casale Cremasco-Vidolasco, Sergnano, Vaiano Cremasco, Capergnanica, Asola, Dello e Fiorenzuola D’Arda. A questi si aggiungono il Centro “Arvedi” di Cremona, lo Stadio Comunale di Caravaggio e lo Stadio Comunale di Orzinuovi, che ospiterà ben due gare della fase a gironi. All’interno della manifestazione, si svolgerà, inoltre, la 32^ edizione del Trofeo Poletti, che vedrà scendere in campo i Pulcini 2007- 2008 nelle giornate di giovedì 14 e sabato 16 Giugno, con finali al Voltini, in avanspettacolo alla finalissima del Dossena.