Ponte sul Po al via i lavori di messa in sicurezza che verranno eseguiti al di sotto della carreggiata.

Ponte sul Po al via i lavori

Venerdì scorso, 11 maggio, presso la sede della Provincia di Parma, si è svolta la prima seduta della Conferenza dei servizi necessaria per acquisire i pareri, le autorizzazioni e i nullaosta per l’approvazione del progetto d’intervento di messa in sicurezza del Ponte “Giuseppe Verdi” sul Po, lungo la strada provinciale n.10 in località Ragazzola, nei Comuni di Polesine – Zibello nel Parmense e di San Daniele Po nel Cremonese.

I finanziamenti

I lavori, per un importo di 2,1 milioni di euro finanziati da Provincia di Parma e Regione Emilia – Romagna, si aggiungono a quelli già realizzati dalla Provincia di Cremona per 1,8 milioni di euro, finanziati dalla Regione Lombardia. Serviranno per riaprire il ponte a doppio senso di marcia con limitazione di portata a 44 tonnellate, consentendo quindi anche il transito a bus e camion.

I presenti alla Conferenza

Alla Conferenza dei Servizi erano convocati i rappresentanti delle Province di Parma e Cremona, dei Comuni di Polesine – Zibello, Roccabianca e San Daniele Po, di Aipo, ARPAE, ARPA Lombardia, Ireti, Iren, Lepida, Enser, Emiliambiente, Terna, E-distribuzione, Telecom, Unione Terre verdiane, le Soprintendenze Archeologiche, Azienda Usl di Fidenza e Ats di Cremona.

Leggi anche:  Via del Sale, nell’ultimo tratto zona 30 km/h e percorso ciclopedonale in sicurezza

Fine lavori: giugno 2019

Entro fine anno verranno consegnati i lavori alla ditta esecutrice e la conclusione dell’opera di consolidamento è prevista per la fine di giugno 2019. Inoltre, la Provincia di Parma ha ricevuto un ulteriore finanziamento dal Ministero delle Infrastrutture di 6 milioni di euro, per un successivo intervento già in fase di progettazione. Questo intervento servirà ad aumentare la durata della vita utile del ponte e i lavori saranno eseguiti al di sotto della carreggiata, quindi non richiederanno alcuna chiusura, nemmeno parziale, della circolazione.

LEGGI ANCHE: Quartiere in fiore: il concorso promosso dal Comitato 10 Po