A spasso con il cane in una giornata di pioggia. Il padrone prende l’auto per non bagnarsi e lascia il suo fedele amico a quattro zampe fuori al guinzaglio.

A spasso con il cane

Fuori piove e il cane che ha comunque bisogno della classica passeggiata per i suoi bisogni. Ecco quindi la trovata di un padrone: cane che passeggia all’esterno e padrone in auto, comodamente seduto e soprattutto al riparo dalla pioggia. Il tutto capita a Credera Rubbiano piccolo paese della provincia di Cremona al confine con il Lodigiano.

Non è la prima volta

Il fatto non ha mancato di fare scalpore e sollevare un’ondata di incredulità. La gente in paese dice che non è la prima volta che si vede questa scena per le strade. Così è sceso in campo anche il sindaco, Matteo Guerini Rocco, che vuole scoprire chi sia questa persona per poi poterla segnalare alle forze dell’ordine.

Cosa dice la legge

A frenare la fantasia del padrone-automobilista potrebbe essere la legge e le norme del codice della strada. L’articolo 169 parla esplicitamente di animali trasportati in modo scorretto all’interno della vettura con sanzioni da 85 a 169 euro. Non parla però di chi guida e porta l’animale fuori dall’auto. Allora si può prendere in considerazione l’articolo 182 che impedisce a un ciclista di portare il cane a passeggio mentre lui è in bici, e in questo caso la multa arriverebbe a 25 euro. Con l’auto, però forse, è cosa diversa. Se si prende in considerazione anche la guida pericolosa, si può arrivare fino a una maxi sanzione di 5.000 euro.

Leggi anche:  Riapre la «ciclabile della domenica»

TORNA ALLA HOME E LEGGI TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!